Revolutionary Road

 

La dovuta premessa è che io l'ho trovato incantevole. Ma non chiedetelo alle altre persone che erano con me. Uno non ha fatto altro che sbadigliare che a un certo punto ho temuto gli si slogasse la mandibola. Un altro si è addormentato russando con la bolla al naso. E l'ultimo si è messo a mandare sms con il cellulare pur di tenersi sveglio. Ecco. Adesso le cose sono due, o frequento un gruppo di buzzurri che se non ci sono sparatorie ed effetti speciali non riescono a tenere gli occhi aperti, oppure sono io che continuo a dire che era un capolavoro solamente per non ammettere che il film era due palle micidiali che in confronto La Corazzata Potemkin è una commedia sentimentale. 
La storia è quella di April e Frank, che sono una giovane coppia che si conosce e scatta subito la scintilla e lui fa lo scaricatore di porto e lei studia per diventare attrice. Nella scena seguente sono passati alcuni anni e loro sono sposati e vivono in un quartiere borghese, in una via signorile che da il nome al film (e al libro che ho deciso comprerò al più presto) e le cose non vanno più troppo bene come sembrava all'inizio e si, detta così può sembrare due coglioni tanti di film che praticamente per 110 minuti non succede nulla, ma invece c'è una poesia e una veridicità nelle scene che a me è venuto il magone e adesso non starò qui a raccontare la storia che tanto non frega niente a nessuno, però a me è piaciuto veramete molto.
A undici anni di distanza da "Titanic" (1997) Kate Winslet e Leonardo Di Caprio tornano insieme e Dio solo sa quanto si è sformato Di Caprio. A vederlo adesso pare impossibile possa essere stato il mito delle ragazzine che si strappavano i capelli per lui. Ha la faccia che pare un vecchio, il doppiomento che io la locandina di profilo non l'avrei fatta neanche per un milione di dollari e il fisico di una candela sciolta che questo non entra dentro una palestra neanche per andare a trovare un amico. La Winslet invece è in ottima forma ha tolto tutti i chili di troppo e fosse stata così magra in Titanic, magari su quella porta di legno ci sarebbero entrati in due e Jack non sarebbe morto surgelato. Anzi, direi proprio che la Winslet in questo film è una gran gnocca e io le darei anche l'Oscar che oltre ad essere stata veramente brava, è anche arrivata a qualcosa come sedici nomination senza mai vincere nulla e io credo che se anche questa volta si compra un vestito firmato, si mette tutta in ghingheri e fa la simpatica sul tappeto rosso e poi torna a casa con un pugno di mosche morte in mano… bhè, è la volta buona che si rasa a zero come Britney e la troviamo in giro a spaccare vetri.
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

16 commenti:

  1. sei un mito! voglio vedere anche io questo film, anche se mi hanno detto di non vederlo in coppia...

    RispondiElimina
  2. Ma perche inciti le persone a vedere questo film, che è piacevole e scorrevole come una bibbia scritta in aramaico con traduzione al fianco in giapponese!?!? :D


    giuro, che se avessero fatto un film sulla mia vita sarebbe stato di certo più interessante!

    fatte premesse, l'unico buon motivo per vedere un film cosi è la maestrìa, pari solo alla sua ciccia penzoloni delle braccia, della brava Katie Bates.. che se non fa la psicopatico-maniaca depressiva non è mai contenta. Per il resto, di questo film non mi resta che una slavata kate winslet (che è brava, lo ammetto) e un dicaprio insignificante, che a 40 anni non può più permettersi di avere quella vocetta da teenager della Highschool. Vabbè basta, l'ho smontato abbastanza! :D

    Claudio

    RispondiElimina
  3. l ho visto domenica scorsa con un gruppo di amici, avevo caldamente spinto per questo film...io l ho trovato davvero commovente,poetico,con i personaggi perfettamente inquadrati nel loro ruolo, al contrario tutti i miei amici hanno dormito/riso/ e io sono stato precettato: non potrò più scegliere o proporre film da vedere..pazienza la prossima volta me ne vado da solo !

    RispondiElimina
  4. Mmm... anche io lo voglio vedere... Il Dicaprio bah, continuo a ritenerlo inutile... la Kate è sempre più brava invece :*

    RispondiElimina
  5. Oddio, io lo volevo vedere sto film, ma sti commenti contrastanti m'hanno messo in crisi... :-S


    Lord, ma hai visto il servizio sullo scorso Vanity? É proprio Gnocca (con la G maiuscola) Kate...


    E comunque sì, anche io spero nell'Oscar per lei... Vai Kate!!

    RispondiElimina
  6. sono arrivato sul tuo blog grazie a it_boy ma approfitto, visto che sto film lo andrò a vedere al più presto. io ho deciso, dopo "se mi lasci ti cancello", che per partito preso vedrò tutti i film con kate winslet di cui ormai sono perdutamente innamorato. ho amato addirittura la pubblicità della amex che trovo poetico e geniale ( http://www.youtube.com/watch?v=H1zJk0Mx-n4 )

    di caprio, fisicamente parlando, mi me pias no, come si dice a milano. però lo trovo molto bravo come attore. perciò grazie della recensione - sei il primo che lo consiglia e prenderò il consiglio per buono ;)

    RispondiElimina
  7. magnolia08:

    Si, ma quando dici che sono un mito, devi specificare il perché, altrimenti non c'è gusto. Che ne so, "Sei un mito perché hai sempre idee geniali!", oppure, "Sei un mito perché hai dei gusti sopraffini"... insomma, ved come fa più figura il complimento in questo modo.


    Claudio:

    Sei veramente un buzzurro, la prosisma volta andiamo a vedere vacanze di natale, almeno ti diverti.


    utente anonimo:

    Come mi rivedo in te... la prossima volta andiamo insieme al cinema e lasciamo i nostri amici a vedere Maria De Filippi...


    zeroshin:

    Si, si, Di Caprio inutilissimo, l'unico film dove era un minimo decente era The Beach... ma ho detto un minimo...


    zagial:

    Certo che l'ho vista sul vanity, oddio, quelel foto mi smbravano un pizzico ritoccate, ma lei è sempre bellissima e bravissima


    cooper79:

    Io anche ho trvato Se mi lasci ti cancello veramente geniale e lei è brava e bella anche con quei capelli terribili... vi prego datele un oscar sennò poi chi la sente!

    RispondiElimina

  8. L'obiettivo del post è dire che i tuoi amici sono buzzurri, giusto?

    Saluti ai pochi della cricca che ho incontrato la scorsa estate!

    ;-)


    RispondiElimina
  9. Va beh... Che vita sarebbe senza Photoshop???

    RispondiElimina
  10. Grazie per il post precedente...lo comprendo benissimo purtroppo...

    RispondiElimina
  11. Anche a me è piaciuto moltissimo, anzi, mi si sono attorcigliate le budella (come alla Roberts ;-)). Sei troppo severo con Di Caprio che comunque era proprio il volto giusto per fare l'ex giovane. Non ci porterei chiunque a vederlo comunque, soprattutto perché diversi miei amici hanno storie nelle quali potrebbe risuonare in modo sinistro. Kate Winslet grandissima. Il confronto conTitanic mi ha fatto pensare alla Romy Schneider che in età matura rifà la principessa Sissi in Ludwig di Visconti, e le dà uno spessore incredibile, quasi l'avesse davvero nel frattempo sposato il sovrano di un impero in dissoluzione, smarrendo i suoi sogni di ragazza.

    RispondiElimina
  12. Io ho portato a vederlo uno che mi aveva fatto vedere Zohan al cinema. Sono malefico?

    Comunque l'ho adorato, il film, e pure il mio accompagnatore!

    laMina

    RispondiElimina
  13. in buon ritardo, son tornato a vedere cosa pensavi tu di questo film dopo averlo visto ieri sera, perchè mi sembrava che qualcun altro sulla terra a parte me l'avesse apprezzato. anche se non lo definirei incantevole, ma con quella strana espressione per cui non trovo una singola parola, che cerco di usare quando un film mi fa stare così male che non posso dire sia "bello" e neanche che mi sia "piaciuto", ma mi ha semplicemente investito come un tram. anche se è un po' faticoso... ma sembra la storia della mia vita... leggerò il libro appena ho finito "domani nella battaglia pensa a me" (così dopo 2 libri del genere mi darò alle droghe pesanti).

    RispondiElimina
  14. Cooper79:

    Si, vero, anche per me è stato come un tram che ti passa sopra fracassandoti tutte le ossa, certo, non ai livelli di Dancer In The Dark che quello non lo batte nessuno, però sicuramente una stroia forte che mi ha appassinato e coinvolto e a mio avviso, ai miei acompagnatori non è piaciuto perché lo hanno reputato impossibile, romanzato e lento, quando io invece l'ho torvato realistico fino all'inverosimile che in definitiva la mia vita è molto più simile a questo che a una puntata de i Cesaroni.

    Ribadisco il mio giudizio, è un film adorabile.

    RispondiElimina
  15. utente anonimo13 marzo 2009 13:27

    LORD, LA TUA VITA ASSOMIGLIEREBBE A REVOLUTIONARY ROAD?!?!?!?!?

    Ma fammi il piacere va'!!!

    E dove gli somiglierebbe tanto per sapere?

    SIR

    RispondiElimina
  16. Nel punto in cui tu mi metti incinta e io sono costretta ad abortire usando una pompetta,,,

    RispondiElimina