Stephen Gately è morto.



Continuano i decessi delle celebrità e questa volta è il momento di dire addio al cantante dei Boyzone, Stephen Gately. La band irlandese era nata negli anni Novanta e se probabilmente è stata portata al successo grazie alla voce e al volto di Ronan Keating che volente o nolente era diventato il leader del gruppo, a Stephen un merito va comunque ed è quello di non essersi nascosto e di aver condiviso con tutti la sua omosessualità e così, dopo un lungo periodo durante il quale fu costretto a celare il suo essere gay per paura di deludere le moltissime fan che facevano la fortuna dei Boyzone, nel 1999 fece il suo coming out, alla faccia di tutti quelli che continuano a nascondersi e non hanno il coraggio di prendere in mano la situazione.
La sua dipartita però, è quantomeno curiosa perché pare (ma le dinamiche sono ancora da accertare), che il giovane Stephen fosse a spassarsela in un nightclub gay di Maiorca con suo marito Andrew Cowles e pare che i due avessero bevuto veramente troppo che siano tornati a casa pesti come due alpini e anzi tre, perché nel frattempo pare avessero conosciuto un ragazzetto bulgaro tale Giorgi Duchev e che insieme fossero tornato a casa e insomma io spero proprio se la siano spassata per l'ultima sera. Il corpo di Stephen è stato trovato l'indomani mattina, forse soffocato dal suo stesso vomito, inginocchiato sul pavimento e con la faccia sopra la poltrona e non venitemi a chiedere cosa ci stesse a fare in quella posizione.
Sebbene i cd dei Boyzone non siano mai entrati nella mia classifica personale, la sua morte è sicuramente un fatto molto triste (anche se scusatemi il cinismo, anche leggermente comica per le dinamice). Appresa la notizia, i suoi ex compagni sono subito giunti a Maiorca per salutare definitivamente l'amico.
E mi piace ricordarlo con il video di No Matter What, la loro canzone che ho sicramente cantato più spesso e con il video di Better, dove Stephen appare teneramente tra le braccia di un ragazzo, senza maschere o menzogne.

 
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

14 commenti:

  1. Poverino... Anche io non è che amassi i Boyzone... Ma che fine indegna, cazspita!!

    RispondiElimina
  2. utente anonimo13 ottobre 2009 14:59

    Giuto sta mattina mi è capitata nlle orecchi "picture of you". Che tristezza....

    Max (a cui i Boyzon son sempre piciuti)

    RispondiElimina
  3. Mamma che fine orrenda poveretto...

    RispondiElimina
  4. Io ci sono rimasto male quando l'ho saputo ( nel senso, non conosco neanche mezza canzone dei Boyzone) però ha fatto una fine assurda e tragicomica!!!
    Gentucco Grovacca

    RispondiElimina
  5. utente anonimo13 ottobre 2009 18:09

    A me piaceva di piu' all that i need come singolo.

    Daniele

    RispondiElimina
  6. daniele:
    Si, vabbè, vogliamo metterci ad elencare tutte le canzoni che hanno scritto i Boyzone?

    Gentucco Grovacca:
    tragicomica è la parola giusta poveretto

    Gipris :
    Vabbè, dai, non è stata tanto orrenda, intendiamoci, ci son modi molto peggiori per morire... potevano trovarlo con un dildo ancora
    vibrante infilato da qualche parte per esempio...

    Max (a cui i Boyzon son sempre piciuti):
    E fors enon è stato neanch eun caso che abbiano trasmesso alla radio quella canzone... certo non ci sarà un'impennata alle vendite come è stato per MJ

    AtenaGlaukopis :
    Già...

    zagial :
    E pensare che si stavano anche per riunire i Boyzone! Che sfiga...

    RispondiElimina
  7. utente anonimo13 ottobre 2009 18:43

    Non l'anno scritta loro ma la cover non era male.
    daniele

    RispondiElimina
  8. utente anonimo14 ottobre 2009 11:47

    Dall'autopsia è emerso che è morto per edema polmonare...
    Concordo nel ricordarlo con No Matter What, il cui testo (scritto da un altro gay dichiarato, Sir Andrew LLoyd Webber) è aperto a varie interpretazioni
    R.I.P.

    Gigino

    RispondiElimina
  9. utente anonimo14 ottobre 2009 19:20

    Sai qual'è la cosa che mi fa più tristezza (oltre al fatto che morire a 33 anni non ha alcun senso) ?che ogni volta che vengono fuori queste cose mio padre mi chiede se io ed il mio compagno siamo soliti portarci a casa il 3° incomodo...
    Ed allora mi domando, sarò io l'unico monogamo del mondo?
    guarda se le cose cambiassero sceglierò una vita di solitudine perchè preferirei morire piuttosto che fare sesso in una stanza mentre il mio compagno muore sul divano.
    Anonimo non iscritto che ogni tanto ti legge

    RispondiElimina
  10. Anonimo non iscritto che ogni tanto mi legge:
    Non credo tu sia l'unico monogamo al mondo. Come vedi siamo in due (anzi, in tre ci metto dentro anche il mio ragazzo), però detta proprio sinceramente, non ci trovo nulla di male nel fare sesso con un'altra persona, se entrambi nella coppia sono consenzienti... nel senso non mi sembra questa grande disgrazia ecco... e poi non credo che Stephen stesse morendo soffocato in soggiorno, mentre in camera da lette gli altri se la spassavano. Voglio sperare che anche lui se la sia spassata prima di tirare le cuoia.
    E comunque... a quanto pare le cause della morte sono da attribuire ad un edema polmonare, quindi cade tutta la teoria dei giochi sessuali che abbiamo millantato fino ad ora.

    Gigino:
    ma chi sei, Grey's Anatomy?

    daniele:
    Ehehehe sei proprio scemo...

    RispondiElimina
  11. utente anonimo15 ottobre 2009 04:20

     è noo....nn cascarci pure te nel concetto di coppie aperte tipico dei gay dai 30 anni in su......SE SI STA INSIEME SI STA INSIEME..il sesso a tre o consenziente è la classica porcata da finocchie..che detestoooooo.......mantieniti monogamo con chiunque tu voglia stare che sia il tuo ragazzo o no.....non cadermi cosi! ( anche se già il fatto che x te non ci sarebbe nulla di male....lascia il suo...da dirsi....)
    NoOoO..

    RispondiElimina
  12. utente anonimo15 ottobre 2009 04:22

    so che nn c entra cn il post...ma era riferito alla tua risposta

    anonimo di prima

    RispondiElimina
  13. utente anonimo22 ottobre 2009 02:17

    MA NESSUNO S VERGOGNA A LASCIARE CERTI COMMENTI?? E' MORTO UN RAGAZZO DIO SANTO, IN UN MODO ASSURDO! MA LI AVETE VISTI I FUNERALI??SN STRAZIANTI. ERA INCREDIBILMENTE BELLO E BRAVO, ALTRO CHE KEATING! IO ERO UNA FAN NUMERO UNO E L'HO SEMPRE PREFERITO A TT GLI ALTRI, ERA ULTRA BRAVISSIMO, TALENTUOSO E GENTILE...ERA UN ATTORE STUPENDO, UN CANTAUTORE, CANANTE, PATTINATORE E BALLERINO...LORO SI CHE ERANO BALLERINI!
    E SE DIO VUOLE HA DICHIARATO LA SUA OMOSESSUALITà, MENTRE TANTI S NASCONDONO...IL VIDEO BETTER E' STUPENDO, MAGARI ANCHE IN ITALIA L'OMOSESSUALITà NN FOSSE UN MALEDETTO TABU'!!! SCHIFOSISSIME DONNE CHE VANNO CN VECCHI REGISTI BAVOSI PER IL SUCCESSO, ATTORI E ATTRICI MESSI IN TV TANTO PER FARE NUMERO...LUI ERA COMPLETO...E NN SCHERZIAMO SULLA MORTE...ERA UN ANGELO. GUARDATE I FUNERALI SU YOUTUBE E PENSATECI!

    RispondiElimina
  14. utente anonimo  #16:
    Spero tu abbia quattordici anni perché in tal caso giustifico il tuo commento...

    E poi che cavolo significa "era incredibilmente bello e bravo, altro che Keating!" ci mettiamo a fare pure i paragoni di chi sarebbe stato meglio morisse?

    RispondiElimina