The Twilight Saga: Eclipse

 
Che poi io proprio non riesco a capire; ma se questi vampiri stile Harmony possono scorrazzare allegramente alla luce del sole, ma per quale cavolo di motivo so' sempre bianchi come la ricotta fresca?
Eclipse è la trasposizione cinematografica del terzo libro dell'ormai pluri-miliardaria Stephenie Meyer; la regia questa volta è affidata a David Slade, che per la cronaca è quello di 30 Giorni di Buio, un filmetto mediocramente horror su un gruppo di vampiri che ammazza un intero villaggio in Alaska e io immaginavo che avendo già sperimentato il genere, questo Eclipse avesse delle tinte un minimo più noir degli altri capitoli e invece... du palle!
Bella dopo due anni di petting, decide di smollarla al vampiro Edward e lei glie la vuole proprio regalare, gliela offre su un piatto d'argento, gliela sbatte in faccia come Alessia Fabiani in un calendario per Max e invece niente, il vampiro è un uomo di altri tempi e vuole farlo solo dopo il matrimonio. Quindi niente corpi sudati che si avvinghiano in un amplesso, ma preparatevi a tanti dialoghi tormentati ammorbanti peggio di una canzone di Valerio Scanu.
Poi c'è il tanto decantato triangolo amoroso tra Bella, l'uomo lupo e il vampiro tenebroso. Se non fosse che il triangolo esiste solo nella testa di Jacob, perché Bella è piuttosto chiara nel dire che si tromberebbe pure un cane morto sul ciglio dell'autostrada, però Jacob no "Non vorrei rovinare la nostra amicizia...!" e quando le donne dicono così, significa che non c'è proprio trippa per gatti e non serve andare in giro tutto il tempo a petto nudo incordando ogni muscolo esistente e non capisco come Jacob sia convinto di avere qualche possibilità e ci manca solo che le offra dei soldi pur di portarsela a letto e poi le ha provate proprio tutte. Alla fine però si baciano, ma Bella non ci mette neanche un pezzo di lingua e quindi non conta.

Tutto si conclude con l'attesissimo scontro finale che fin dalle prime scene ci parlano di questa battaglia epica che a detta del regista avrebbe ricordato quelle de Il Signore Degli Anelli e uno sta due ore a sentire dialoghi fracassa coglioni aspettando l'azione finale e poi? Tutto si conclude con due capocciate e tre pugni. Uno scialbo duello che se andavo a vedere una partita di rugby di under 16, ci trovavo molta più azione.
Particolare attenzione poi, va data a Kristen Stewart, l'attrice che interpreta Bella, che per il terzo film consecutivo, riesce a mantenere la stessa (in)espressione facciale neanche fosse una statua di cera del Madame Tussaud.
E un plauso ai truccatori che per trasformare Robert Pattinson e la sua famiglia in vampiri, gli ricoprono vistosamente il viso con della cipria che si vedono proprio i granelli della polvere tra le sopracciglia e sulle labbra e io non capisco come riescano a creare dal nulla i lupi solamente grazie alla computer grafica e poi a spalmare del cerone sul viso non sono proprio capaci.
Neanche il petto nudo di Taylor Lautner riesce a rendere questo film un minimo interessante.
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

13 commenti:


  1. visto il primo mi rifiutai di vedere il secondo... ovviamente il terzo manco pagata... incomprensibili per me le ragazzine innamorate dell'efebo e snervante il perenne broncio di kristin stewart con gli occhi a mezz'asta. sicuramente un'operazione di marketing coi controcojoni. me la risparmio volentieri!!!

    RispondiElimina
  2. utente anonimo8 luglio 2010 03:50

    scaricato il primo, il secondo e il terzo non sarà da meno.. quando la voglia di vivere mi assalirà inevitabilmente da dietro! presentimento? no! minaccia minacciosa! ç__ç

    efy

    RispondiElimina
  3. utente anonimo8 luglio 2010 03:55

    per la ragazza sopra di me.. ma sono anomalo che trovo il vampiro osceno? tutt'altra questione il mannaro! auuuu auuuu <3

    efy

    RispondiElimina
  4. utente anonimo8 luglio 2010 06:09


    Ma che le vai a vedere a fare queste boiate di film?

    RispondiElimina

  5. Sono totalmente d'accordo con la tua recensione, che ci fa rendere conto del vuoto assoluto per i "miti" contemporanei, ma come ha detto già qualcuno dei tuoi commentatori, perchè vai a guardare questi filmetti per teenager?  Io, benchè non paghi l'ingresso al cinema, per il mio lavoro, neanche li prendo in considerazione certi film...
    Che poi, d'estate qui in Italia non c'è niente da vedere è un altro disorso.


     

    RispondiElimina
  6. utente anonimo8 luglio 2010 12:19

    Io, sapendo che i doveri coniugali ti avrebbero portato al cinema ad appisolarti innanzi a questo terzo capitolo, quando mi sono imbattuto nella recensione di City del film, me la sono conservata, perchè proprio la volevo condividere.

    E quindi mò te la trascrivo:
    "....questo è il micidiale terzo episodio di un fotoromanzetto mai incisivo, dialogato da brivido (comico), recitato da cani (lupo), in ambientazioni trash con battaglie stile Power Rangers. Cast autoadesivo da giornaletto under 12: sepolci imbiancati senza neppure il talento dell'ipocrisia, sguardo branzino che si pretende romantico/crucciato in cui naufraga la meglio gioventù delle attrici made in USA.Il fusto mannaro funziona solo senza maglietta, il vampiRomeo facendo altri film. Bella frigna tra le bestie: baci rubati, promesse di matrimonio con anello/patacca, vendette mordaci e lei che non riesce a dariela mentre la platea urla meritate oscenità. The Twilight Saga (occhio alla pronuncia) è una pippa inesplosa di moralismo e scene ripetute. All'ennesima discussione a tre, in tenda, su brividi caldi nella tormenta e gelosie telepatiche, si spera in uno scatto alla "Brokeback Mountain". E il triangolo no? Provare a considerarlo?".


    E meno male che poi ci siamo noi, tipo io e il Sir, che ci siamo goduti la versione originale in carta stampata. Alta letterature.

    Max 

    RispondiElimina
  7. Ahahahah, le recensioni cinematografiche di City sono sempre uno spasso. Il tizio massacra qualsiasi film con frasi contorte e strabordanti citazioni. Però poi, se c'è un film di 4 ore, in cirillico antico, sottotitoli in armeno, girato da un regista sordomuto e lieve ritardo mentale, allora si prodiga in elogi :)) È una garanzia, 'sto critico :)

    Riguardo alla tua recensione, Lord: scrivi in modo spettacolare come sempre, ma mi chiedo: entri gratis al cinema? No, perché se paghi pure allora la prossima volta mi faccio offrire una piazza. tanto se devi buttare via i soldi... :)) E poi: ti hanno costretto ad andare? Perché se l'hai scelto spontaneamente posso darti una mano. Bastano una ventina di sedute di ipnosi  :))

    RispondiElimina
  8. A tal proposito, la personalissima esilarante versione di WillWosh. <3 <3 <3 

    http://www.youtube.com/watch?v=M1CVgisxuIY

    RispondiElimina
  9. utente anonimo9 luglio 2010 02:45

    Ommioddio sei andato a vedere questo film?? Non ci siamo proprio.

    Giovanni

    RispondiElimina
  10. Hai ragione, Will era decisamente migliore nella parodia di New Moon. E confermo anche le tue impressioni sull'altro ragazzo (che non avevo mai visto) molto willwoshiano .. però simpaticissimo..

    Montami Edward !! !AHAHAHAHahah 

    RispondiElimina
  11. Recensione troooppo divertente!!!

    RispondiElimina
  12. Solo ora leggo e commento il tuo post... ho visto il film sabato e non volevo rovinarmi l'emozione di vederlo senza i commenti di chi l'aveva già visto... beh ke dire? hai pienamente ragione... come ho anche esposto nel mio post! E vabbè... come sarà l'ultimo libro in versione cinematografica? ...forse è meglio scaricarselo e vederselo a casa??? :p eheh bacix! :) IMSOGUY

    RispondiElimina
  13. mi sono annoiata da morire anche io!
    lei è sempre più terrificante con la sua monoespressione...

    RispondiElimina