Innamorarsi



Io nella vita volevo nascere Jennifer Aniston. Cioè, non lei quella vera in carne e ossa che poveretta secondo me è una sfigata che viene sempre lasciata proprio nel momento in cui decide di abbassare la guardia e io la immagino mentre bacia la foto di Brad Pitt dicendogli "Good night sweetheart, I love you forever...". Sospiro. E poi spegne la luce e va a dormire.
No, non parlavo di quella Jennifer, ma di uno dei personaggi che interpreta nei suoi filmetti romantici di quelli dove si innamora sempre del più figo di turno, di quelli che li guardi e la mandibola ti cade per terra per quanto sono boni e di solito in questi filmetti, Jennifer incrocia lo sguardo del figone e sbarabam! colpo di fulmine. Si frequentano per qualche giorno e poi c'è il momento litigata dove tutto sembra crollare e nel giro di 15 minuti fanno pace tra gli applausi e le lacrime della gente in sala. The End. Titoli di coda.
Il fatto è che la gente va in brodo di giuggiole quando si tratta di storie d'amore leziose e sdolcinate, perché in fin dei conti ci ricordano quando eravamo noi ad essere innamorati e Dio solo sa quanto è bella quella sensazione di farfalle nello stomaco, quando ti dimentichi anche di mangiare e vai in giro per le strade con un sorrisetto stampato sul volto che la gente non capirà mai, perché solo tu sai di essere innamorato.
Che poi...
...innamorato?
Cioè, i film hollywoodiani ci hanno fatto il lavaggio del cervello così bene, da farci credere che scalare 4 piani di una palazzina con un mazzetto di rose rosse tra le mani, mentre in sottofondo Maria Callas canta Amami Alfredo, significhi essere innamorati??
Non lo so, forse sono io che con il tempo sono diventato romantico quanto una battona che chiede il conto dopo una scopata, ma io quella la chiamerei infatuazione o entusiasmo o sbandata o che cavolo ne so, ma perdio quello non è amore!
L'amore viene dopo.
Viene dopo i titoli di coda, eppure quella storia
lì, quella che segue la fase delle farfalle nello stomaco, quella non interessa a nessuno e nessuno vuole sapere se staranno insieme per tutta la vita o se si lasceranno dopo quattro anni e il pubblico vuole le emozioni forti e non gli interessa di sapere di quando torni a casa accaldato dopo una giornata di lavoro e apri il frigorifero e la birra che stavi sognando invece l'ha finita il tuo ragazzo.
Le farfalle nello stomaco ti rendono la vita più leggera e sono quelle che fanno girare il mondo. Eppure, a conti fatti, non sono che una parte più che marginale di una storia d'amore e poi siamo seri... essere emozionato e avere il cuore che batte come un tamburo per l'eccitazione di un primo appuntamento, quello non è amore, suvvia!
Probabilmente non esiste neanche un esatto momento in cui ti innamori, nel senso che non è che ti svegli un mattino e dici, "Sì, oggi sono innamorato!". Innamorarsi è una cosa che accade in silenzio e non sai identificare l'attimo esatto in cui è successo, ma sai per certo che qualcosa è cambiato e quella sensazione strana che avevi, si è trasformata in qualcosa di più. Probabilmente ti rendi conto di essere innamorato solo quando prendi dal cassetto le prime mutande che trovi e te le metti su senza grossi ragionamenti. Sì, perché adesso è inutile fare i duri e i superiori; all'inizio di una storia siamo tutti quanti degli strateghi. I capelli perfetti che neanche Jean Louis David e i vestiti che sembri appena uscito dalla settimana della moda E stai due ore davanti allo specchio a scegliere la maglietta giusta e le mutande quelle delle pubblicità in bianco e nero con i modelli che hanno gli addominali scolpiti nel marmo e in quella fase è tutto un "Potremmo andare...!" e un "Vorrei portarti...!" e a casa c'è sempre un vaso con i tulipani freschi sul tavolo nel caso dovessi invitarlo a salire e cerchi di essere accomodante e propositivo e fai vedere solo il meglio di te.
Tempo due mesi e ti ritrovi con i calzini scompagnati, rutto libero, le mutande dell'Oviesse e continui a ripetere "Amò? Allora che famo oggi?!".
Ok, magari non proprio in queste condizioni, anche perché io nel cassetto ho solo mutande Ralph Lauren, ma comunque uno si lascia inevitabilmente andare e lo so che molti staranno scuotendo la testa pensando che "Io non mi abbrutirò mai in questo modo!" e loro magari si immaginano la vita di coppia come un videoclip di Raffaella Carrà "Fiesta que es fantástica fantástica esta fiesta!!" e invece io ve lo dico: no.
In una storia ci sono momenti di estrema felicità, come momenti di forte tensione e credo sia assolutamente normale che una storia d'amore si stabilizzi e rientri in quella che spesso viene chiamata in modo dispregiativo routine. Voglio dire, la routine non è necessariamente svogliatezza e pizza il sabato sera e centro commerciale la domenica pomeriggio.
Il vivere insieme e svegliarsi ogni giorno alla stessa ora e l'andare a lavoro e tornare a casa e raccontarsi davanti ad un piatto di pasta quello che è successo, rientra anche questo nel termine routine, ma non è forse questo il modo per conoscere al meglio l'altra persona e per rendersi conto se si è veramente innamorati? Voglio dire, fin quando si va in giro per il mondo a fare free climbing e bunging jumping e si passa da una festa all'altra sorseggiando champagne, allora è normale che ci si senta innamorati e però è come vivere in un film di Jennifer Aniston e i nodi al pettine arrivano invece quando ti fermi e ti siedi sul divano a guardare un programma della De Filippi o quando vuoi uscire a fare follie e il tuo ragazzo ciondola per casa con il pigiamone o quando lui prende il barattolo dei biscotti e lo shakera come fosse un cocktail per sentire se c'è qualcosa dentro e il coperchio di ceramica si stacca e cade a terra frantumandosi in mille pezzi. Ok lo ammetto, questa dei biscotti, è una cosa che è successa veramente a casa Sir/Lord e adesso stiamo con il barattolo senza coperchio e che dovevo fare secondo voi, prenderlo a schiaffi? Lo ho guardato negli occhi, gli ho sorriso e gli ho detto che lo amavo. Cioè, prima gli ho detto che era un coglione e che doveva raccogliere immediatamente tutti i cocci e che gli davo tre giorni di tempo per comprare un nuovo contenitore di biscotti... e dopo gli ho detto che l'amavo.
Nei film della Aniston sicuramente i barattoli non si rompo mai. Gli equilibri non si spezzano, le persone non si ammalano i fidanzati non tradiscono e hai sempre le farfalle nello stomaco e non esiste routine e c'è sempre un clima da "Fiesta que es fantástica fantástica esta fiesta!!". Eppure sapete cosa? Io penso che solo grazie alla così detta routine, riesci ad accorgerti se sei veramente innamorato di una persona e riesci a conoscerla veramente e compi quel passo in più che nelle commedie romantiche invece non avviene mai e anzi, la vita di due innamorati secondo me, comincia proprio lì dove le commedie romantiche finiscono. Lì dove l'euforia, si trasforma in amore e certe volte va bene e si sta insieme per tutta la vita e certe volte si litiga e poi si cerca di rimettere insieme i pezzi e certe volte invece è un disastro completo e si soffre. Eppure è questo il vero amore e non le farfalle nello stomaco. E questo Jennifer Aniston lo sa bene.
"Buonanotte Brad...".
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

20 commenti:

  1. Faccio un pò di autoipnosi, vedo di andare indietro a 4 anni fa, e magari riesco a scrivere un commento appropriato. O magari mi faccio un altro giro a San Pitro, visto l'effetto straccia budella che mi ha fatto ieri...

    Ah, la routine è la vera base dell'amore, si. E io la amo, la routine...

    Max

    RispondiElimina
  2. @ Miss: c'è solo una cosa che proprio non condivido in quello che dici: la gabbietta del criceto, perchè non ce l'ho. Il resto lo sottoscrivo tutto. E' tutto tutto giusto!

    Max

    RispondiElimina
  3. ..amore, scusa, quando ho rotto il coperchio dei biscotti, mi hai solo detto "coglione"....e il "ti amo" te lo sei scordato!!!.....
    Certo lo hai detto con il sorriso, ma sempre "coglione" era...

    Sir

    RispondiElimina
  4. ECCo il post che aspettavo!!!!!..io voglio solo le farfalle nello stomaco....senza offesa ma il tuo post mi sa molto di " CHI SI ACCONTENTA GODE"..! E' ovvio che le farfalle prima o poi volano ma bisogna farle tornare in vari modi....anche se le mie si posano solo su ragazzi già  occupati.-----
    iO CREDO CHE A VOLTE LE PERSONE SI CONVINCANO DI ESSER ANCORA INNAMORATE..QUANDO FONDAMENTALMENTE NN LO SONO PIù...solo per la paura di chiudere la porta ed aprire un nuovo portone completamente misterioso...però che infelicità!! 
    Quindi va dove ti porta la farfalla vai vaiiiiiiiiiiii ahahahh  


    favolo.io

    RispondiElimina
  5. mi hai fatto emozionare Lord *_* bel post :-D

    ps.ti seguo da un sacco,ma è la prima volta che commento XD

    RispondiElimina
  6. Ciao Lord,ho scoperto oggi il tuo blog e ho letto parecchi tuoi post!Sei una forza! 
    Simone 

    RispondiElimina
  7. Ma che post carino!
    Ma è un post sull'amore o sull'innamoramento?
    Su entrambi mi dirai. E che differenza c'è?
    Una differenza c'è eccome.
    Eppure tu non la cogli.  Questo tuo lapsus, che parte fin dal titolo e inciampica, saltella, giungendo al gran finale tutto arruffato e sicuro di se è in fondo un po bugiardo.
    Chi stai cercando di convincere, ti chiederei, ma no non è giusto: la dolcezza di questo post risiede proprio in questo piccolo lapsus.

    RispondiElimina
  8. e poi dici che non sei arguto???
    Bravo Lord
    Max

    RispondiElimina
  9. ....ecco, ora siamo in due....immaginavo che "Max" come firma prima o poi avrebbe dovuto soccombere al fatto che non sia proprio a prova di copy right....

    Max (che a questo punto nel firmarsi continuerà a scrivere minchiate tra parentesi....o riattiverà l'account su splinder....)

    RispondiElimina
  10. Max (quello con le cose scritte tra parentesi)
    Ecco, insomma, non volevo mica farti prendere dalla tristezza e la nostalgia con questo post. Insomma.

    Max
    Ok, allora vado ad aggiungere alla lista dei miei pregi anche "arguto". Mi hai convinto.

    utente anonimo #8
    Ovvio che su un argomento simile avrei potuto scrivere tre libri, ma che per motivi di spazio ho concentrato tutta la mia riflessione in queste poche righe.
    E credevo di aver sottolineato la differenza che corre tra l'innamoramento (le farfalle nello stomaco) e l'innamorarsi (quello che accade quando ci si conosce meglio) e che tra i due se è vero che il primo è quello che da più emozioni, è però il secondo che preferisco perché entra più in profondità nel rapporto.
    Comunque non devo convincere nessuno, non è un lezione sull'amore, ma è una mia personale riflessione sull'amore. Se ti ci rivedi bene, se non ti ci rivedi probabilmente è perché nella vita hai fatto esperienze differenti dalla mie.

    Simone :
    E allora benvenuto Simone!
    Spero continuare a leggere il tuo nome qui tra i commenti e conoscerti un po' meglio...

    utente anonimo #6
    La prossima volta che commenti però, voglio che ti firmi con un nome o un soprannome o una sigla o qualsiasi cosa! Così almeno posso identificarti...
    Ciao

    favolo.io
    Non condivido nulla di quello che hai scritto  e credo sia anche parecchio sciocco. Ma evidentemente abbiamo sempre avuto esperienze differenti.

    Sir
    Ah non l'ho detto ad alta voce che ti amavo?
    Vabbé, lo ho sicuramente pensato...

    MissPulceLove
    Credo che forse ognuno costruisce le sue storie d'amore in base a quello che negli anni si è costruito come concetto di amore. Io la penso come te: l'amore si trova nella routin e una storia soldi si costruisce nella quotidianità e non nelle follie.

    RispondiElimina
  11. ahaha nn avevo dubbi ahaha ( nn è sciocco cercar le farfalle..ma sn punti di vista...)


    favolos-io

    RispondiElimina
  12. In effetti l'essermi lasciato ha riportato il mio corpo sulla retta via^^ anche se tutt'ora un po' mi manca quello stupido innamoramento durato per anni...

    Alucard82 (detentore dell'Anima SeparatA XD)

    RispondiElimina
  13. In fondo ognuno la pensa in base si alle proprie esperienze ma anche ad una serie infinita di variabili che andrebbero considerate; educazione, luogo di nascita, carattere e chi più ne ha più ne metta. Io la penso come il Lord e mi piacerebbe invecchiare con la donna che amo ma ho molti amici che in una situazione come la mia starebbero male davvero, si sentirebbero schiacciati dalla routine e dalla noia... Bisogna solo accettare cosa sia meglio per noi senza farsi condizionare dalle imposizioni della società. Tutto già sentito ma profondamente vero...
    Cristiano

    RispondiElimina
  14. Sicuramente Lord! ciao!
    SIMONE

    RispondiElimina
  15. ihih vero Lord,mi son ricordato dopo che ho schiacciato invia XD


    utente anonimo #6

    Inufan


    RispondiElimina

  16. Bravo Lord, condivido in pieno.

    Credo di aver capito di provare veramente qualcosa, proprio quando le farfalle sono volate via.
    finché sono lì, nello stomaco, la vita è sempre meravigliosa: il sole splende, gli uccellini cantano e, anche se finisci sotto un tram, il mondo sembra sempre sorridere.

    quando invece ti scontri con la quotidianità e realizzi all'improvviso che c'è dolcezza anche in un calzino puzzolente, perché è il SUO calzino puzzolente, allora sì che è reale: quello è amore.

    @ favolo.io la ricerca continua dell'innamoramento compulsivo, dell'adrenalina a mille, del batticuore ecc. è sicuramente da rispettare, ma, credo, comporti necessariamente un ricambio periodico del partner.
    sono scelte personali, ma ti assicuro che si può amare qualcuno anche lavando i piatti insieme ogni sera, senza necessariamente essere accompagnati da rose e violini (che normalmente mi tengono sveglio :-)

    RispondiElimina
  17. Concordo appieno con te Lord.
    Ti accorgi davvero di amare nella routine perchè il tempo delle farfalle nello stomaco dura 6 mesi (scientificamente provato). E il bello di amarsi è proprio vivendo la quotidianità, bella o brutta che sia. Invecchiare insieme? Beh, perchè no? Ho ancora tutti i nonni che hanno festeggiato le nozze di diamante e a 80anni suonati si amano ancora molto.

    Favol.io: frasi come le tue le associo spesso al classico gay che ogni anni cambia almeno 2-4 innamorati perchè dopo un po' si stufa. E' che manca il fegato per affrontare l'amore quello vero. Appena le farfalle se ne vanno, finisce l'idillio.

    Concludendo: si direbbe che l'amore va al contrario della natura: PRIMA C'è LA FARFALLA E POI IL BRUCO. Il bello è sopravvivere alla farfalla per essere dei bei bruchi tutta la vita :)

    Matt

    RispondiElimina
  18.  
    "Innamorarsi è una cosa che accade in silenzio"



    Mi ha molto colpito, questa frase, che condivido in assoluto.
    L'unica cosa che sai davvero è ciò che provi. 



    RispondiElimina
  19. Eh si Lord le mie farfalle sono volate oramai 12 anni fa...
    Quello che gli altri chiamano routine io chiamo complicità, fiducia, intesa, passione; si, amore.
    Però la prova dei biscotti mollicci è davvero dura! Superata quella ancora minimo 10 anni vi uniranno!

    RispondiElimina
  20. Complimenti Lord, post intelligente, prima innamoramento poi amore. A noi però sembra di amarci da sempre, è stata una cosa così naturale...era amicizia profonda, no benefit. È servito dolore dilaniante per realizzare che non era solo questo, che si era trasformato in innamoramento, poi amore. Senza shock, senza svolta...ci saremmo persi.
    Al tipo che celebra l'amore breve e via uno sotto l'altro, diciamo che intanto quello non è amore. Potremmo dirti di noi, (ex) viveur poligamo Valerio, monogamo possessivo Chris. E fidati che se c'è amore funziona, e non hai nessuna voglia di cambiare.

    Valerio & Chris

    RispondiElimina