Antony & the Johnsons torna con Christina's Farm, il video a favore della comunità LGBTQ

La permanenza di Adele nelle primissime posizioni della classifica statunitense, è qualcosa di straordinario e lascia tutti senza parole. Fallisce miseramente il progetto Judas di Lady Gaga con un debutto decisamente ridicolo per i numeri alla quale si era abituata la cantante e non parliamo neanche del grande ritorno di Beyoncé del quale nessuno si è accorto (giuro che è tornata con un nuovo singolo, ASCOLTA); zoppica Britney la matta con il suo Femme Fatale (che io adoro) e perfino Rihanna si deve inventare strani duetti pur di tenersi stretta le prime posizioni della classifica. Allora mi domando: questo improvviso flop del pop, fa pensare ad inversione di tendenza, nel senso che i mille cloni tutti omologato tra loro di ragazzine pseudo sexy che ammiccano e ballano davanti ad una telecamera, iniziano a stufare a vantaggio della vera musica di qualità e del vero talento canoro? Improvvisamente riscopriamo la musica che pensavamo di aver perduto quando i discografici tutti concordi tra loro, hanno stabilito che un'anonima biondina vestita da collegiale avrebbe riscritto le regole della musica e Dio solo sa quanto effettivamente le abbia modificate?
Fortuna che è arrivata Adele a farci riscoprire la melodia, quella vera; quella che quando l'ascoltiamo, ci fa pensare di essere all'interno di un'episodio di Grey's Anatomy di quelli belli e commoventi.
Su quest'ondata di malinconia, arriva il redivivo Antony & The Johnsons e loro sono gli stessi che nel 2005 avevano sfornato quell'album capolavoro che è I Am a Bird Now (VIDEO) e che bisogna avere per forza nella propria biblioteca musicale, perché è troppo bello e non ci sono giustificazioni.
Christina's Farm è il loro nuovo video tratto dal disco Swanlight e come dice la regista Milica Zec, questo video è dedicato a tutti coloro che hanno conosciuto l'ingiustizia sociale ed è stato ispirato dai disordini anti-gay verificatisi in Serbia il 10 ottobre del 2010 (INFO) e dai numerosi giovani LGBTQ degli Stati Uniti che hanno subito molestie.
Di seguito il bel video...


Shot on location in New York City, at Macao Trading Co and The Schoolhouse
Directed by Milica Zec
Producer: Winslow Turner Porter III
Associate Producer: Brian Murphy and Ron Yoshida
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

7 commenti:

  1. Il video che ci proponi è decisamente bello.

    RispondiElimina
  2. ...e meno male che è arrivata ADELE, come dici anche tu, musica di qualità, voce vigorosa.

    Doti non comuni di questi tempi. Specialmente se gli artisti si appoggiano sempre di più all'aspetto, al contorno, alle videoclip, piuttosto che allo spessore della musica stessa e delle capacità tecniche individuali.

    RispondiElimina
  3. >>>Bimboverde
    Son contento, è piaciuto anche e ma e ho pensato di condividerlo...

    >>>Alfiere
    Sia chiaro, io adoro Britney Spears e trovo che Femme Fatale sia proprio un bel disco; però forse ci stavamo un po' troppo fossilizzando un un genere pop-puttano, dimenticando queste sonorità più raffinate...

    RispondiElimina
  4. Come al solito però le ragazze se le son dimenticate nel video. Come se il mondo gay fosse solo al maschile. A parte ciò bravissimo come sempre Antony.

    RispondiElimina
  5. wow! è davvero bellissimo il video!!!

    RispondiElimina
  6. Se non sei strafatto di coca questi sono una vera istigazione al suicidio. Ma godemosela 'sta cazza di vita!! Famme grattà...

    RispondiElimina
  7. Si video molto raffinato. Ma non vedo i collegamenti o l'ispirazione con i disordini antigay in Serbia. Qualcuno può aiutarmi?
    Peace

    RispondiElimina