EuroPride 2011 Teaser

Intanto che mi riprendo e che riorganizzo la mia vita; qualcuno vuole scrivere le proprie impressioni, di chi c'è stato, chi lo ha visto solo al telegiornale o chi non glie ne poteva fregà di meno?

Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

32 commenti:

  1. Oh-oh, mi è sembrato di vedere il Lord con canotta bianca e bermuda verde acido "camouflage" (quanto me piace 'sta parola!)

    Personalmente mi son divertito un casino! (Come non potrei?)
    Un pride cmq come un altro (che di Euro aveva ben poco) se non fosse per la guest star d'eccezione. Grande il discorso di Gaga che appariva ansimante e spiazzata dopo i "bu" per Alemanno. Che si stia muovendo qualcosa?

    Carino il Pride Park, una sorta di village in miniatura.

    [Nel tg1 edizione notte tra le prime notizie c'era il corteo degli Alpini in via della conciliazione venuti in carretto dalla Germania per il Papa che tra 365 giorni ha scelto ieri per il suo corteo. Mah.]

    RispondiElimina
  2. Dunque vediamo...
    1. Mi spiace dover constatare che è servita una popstar per porre l'attenzione su una manifestazione così importante come quella dell'europride.
    2. Anche se non sono d'accordo in tutto col modo in cui è stato organizzato, ma questo è un altro paio di maniche. Non standoci dentro probabilmente non so troppe cose e quindi non mi permetto di sparare sentenze su ciò che avrebbero dovuto fare o non fare.
    3. Sicuramente quello di Lady Gaga è stato un bel colpo per gli organizzatori.
    4. Ho apprezzato veramente molto la sobrietà e la semplicità con cui Gaga si è presentata. A dispetto di chi l'ha criticata per aver fatto un discorso banale, io penso che in realtà non servano grandì paroloni o discorsi politici, visto che è in fondo è molto semplice... EGUAGLIANZA è sintesi di tutto!
    5. Spiace vedere come tanti se la siano "svignata" appena Gaga è andata via. E' stato in parte snaturato il senso del suo intervento...

    Conclusione. Mi sarebbe piaciuto quest'anno parteciparvi... chissà che il prox non sia il mio primo pride.

    RispondiElimina
  3. E' stata una partecipazione incredibile! Ho scritto un pò di cose da me se ti va....

    RispondiElimina
  4. E' stato il mio primo Pride e devo dire che non ho parole per quanto mi sono divertito e emozionato.

    RispondiElimina
  5. C'eravamo anche io e il Cinefilante, tatticamente posizionati in una specie di tribuna improvvisata alla fine di via di San Gregorio. Per entrambi è stata una prima volta e ci siamo divertiti ed entusiasmati! Personalmente sono contento di esserci stato, per aver potuto trarre un'idea dal vivo della manifestazione e non solo da quanto viene di solito rimbalzato da conoscenti e media.
    Sia io che Cinefilante siamo rimasti un pò delusi circa la poca presenza di parrucche bizzare, speravamo ce ne fossero di più. Il prossimo anno torniamo, ma anche noi con le parrucche! :-)

    RispondiElimina
  6. Lord, beato te che c'eri.
    Io l'ho visto in tv – per quel che ci hanno fatto vedere – e mi sono commosso con la Gaga. Fantastica e per niente banale. Da ieri sono ufficialmente un suo fan.
    Peccato per il fuggi fuggi dopo la sua esibizione.

    RispondiElimina
  7. Passa l'idea che deve essere una sfilata di carri di carnevale...mah!
    Carlo

    RispondiElimina
  8. Mai più senza gay pride.. una bellissima giornata, una bellissima festa, un gran senso di libertà e paradossalmente di semplicità. Tanto divertimento e ironia ma soprattutto una partecipazione massiccia veramente epocale...mai vista così tanta gente, sembrava infinita! Non mi hanno fatto impazire i "carri" che erano solo dei simil camion con gente sopra ma senza grande fantasia/coreografia e a mio avviso mancava della musica. Se ci fosse stata della musica avrebbe ballato il mondo intero!

    RispondiElimina
  9. Impressione sul Pride 2011 positiva. Mi sembra che qualcosa si sia mosso e si stia muovendo più che negli anni passati, anche grazie al personaggio internazionale, certo.. ma che c'entra? E' stato un valido strumento e bene hanno fatto gli organizzatori a utilizzarlo.

    Sull'intervento di Lady Gaga, per favore non vediamo SANTI dove non ce ne sono, né slanci ALTRUISTICI dove non ce ne sono. Un po' di realismo e senso "della realtà" è necessario, specialmente se non siamo (fan o meno) ragazzini di 13 anni.
    Il discorso è stato di una banalità e di una piattezza TOTALE; la sua presenza scenica quando non canta è pari a ZERO, il suo status di Icona traballa e crolla rovinosamente se non salta balla e sanguina sulle note delle sue canzoni.
    Esibizione al piano molto piacevole ed emozionante. Solo quella.

    Un'ultima nota, che non vuole assolutamente essere una (ulteriore) critica alla sig.ina Germanotta: la popstar è stata pagata, eccome. Su questo non v'è dubbio alcuno e vi prego di non dar retta ai dispacci del suo ufficio stampa. E' vero che NON è stata pagata dagli organizzatore dell'EUROPRIDE ma ha ricevuto una botta di compenso dalla casa discografica che NON RIUSCIVA IN NESSUN MODO A CONVINCERLA A VENIRE A ROMA. Le fonti sono assolutamente ufficiali e autorevoli. Sia chiaro, questo non toglie affatto importanza al suo intervento, né la sua sacrosanta efficacia. Solo, non mi va di veder santificato chi fa SEMPLICEMENTE il proprio lavoro.

    Lorenzo, TV

    RispondiElimina
  10. Anche io ho visto Lord e il Sir (bonissimo! ;D )...lord anche tu bonerrimo però... la tua barba è lunghissima...adoro gli orsetti ma devi dare una accorciatina!!!

    Alla parata c'era tantissima gente di qualsiasi orientamento sessuale ed età... si respirava un clima di gioia e felicità, tolleranza e libertà che spero diventi presto quotidianità.
    è stato il mio primo pride... un po' da spettatore ma... un po' alla volta uscirò dal guscio! :)

    @Mone ma tu percaso avevi una magliettina celeste?! ;)


    PS. DJ PHIL ROMANO e ALEX MARTE sul palco erano 2 manzi da paura!

    RispondiElimina
  11. No, Signor capitano! Ne avevo una verde con delle scritte! (...che nonostante fosse la marca spalmata per tutta la t-shirt la gente pensava fosse un messaggio profetico così si fermava a leggerla! Prossimo pride: niente t-shirt con scritte se non "a tema", tinta unita o stampa!E dato che ci sono, non avevo il cappello ma gli occhiali da sole!)

    RispondiElimina
  12. >>>Mone
    Ok, ti metto ufficialmente nella lista di quelli che odio, perché mi hanno visto, ma non mi hanno salutato.
    Voglio dire, ma secondo te per quale motivo metto in giro tutte quelle foto mie, se non per essere salutato per le strada come fossi una celebrità? Scherzi a parte, mi fa sempre piacere conoscere chi passa da queste parti, te lo dico per le prossime volte...
    Appena ho tempo il mio resoconto, scusatemi se tarda ad arrivare.

    >>>awkward
    Dunque vediamo...
    1. Non sono sicuro che la pop star internazionale abbia catalizzato poi così tanta gente in più rispetto a quella che ci sarebbe stata a prescindere.
    2. Anche io non ci sto dentro, ma qualche sassolino me lo toglierò ugualmente.
    3. Sicuro.
    4. La ragazza scema non è e sapeva che quello non era il luogo adatto per fare spettacolo gratuito.
    5. Di questo ne parlo poi con calma...

    >>>LatinaGaia
    Lette, aspetto le foto...

    >>>loran
    Bene, spero non si al'ultimo!

    >>>Ballestrero
    Concordo con te; quest'anno le parruccone erano proprio poche. O forse erano le stesse degli altri anni, ma era maggiore l'affluenza della gente in jeans e quindi l'effetto "scandalo" si perdeva.

    >>>VanityHair
    Io da ieri continuo ad avere la stessa opinione che avevo di lei prima di vederla. Funziona alla grande come personaggio, quando presenzia, quando parla, quando c'è bisogno di farsi vedere. Ha sempre la teatralità giusta.
    Funziona meno come cantante, nel senso che è solamente una ragazzina che fa pop e nulla di più.

    >>>Carlo
    Parli solo perché non c'eri. I carri festosi erano quelli dei locali e secondo me hanno fatto bene a renderli baracconi e gioiosi, come le serate che distribuiscono durante l'anno. Poi c'erano i carri delle famiglie, degli sportivi, delle lesbiche, delle associazioni politiche e insomma, quelli erano molto più sobri. Ognuno fa vedere quello che rappresenta, e il carnevale è parte integrante della vita di noi ragazzi.

    >>>Il cinefilante
    Il carro più bello era quello egiziano, realizzato sinceramente da non so chi.
    Come fai da dire che mancava la musica??? Ogni carro sparava musica da tutte le parti!

    >>>Lorenzo TV
    Concordo con il non santificare GaGa, però questa volta non ho nulla da recriminare. Ha fatto il suo lavoro di artista e la presenza al pride le ha portato visibilità e forse qualche altra copia dell'album sarà venduta, ma la sua è stata comunque una presenza importante e la domanda che poi mi porrò meglio nel post che scriverò interamente dedicato al pride, è: Ma gli altri? Oltre alla GaGa a nessun'altro interessava di salire su quel palco?
    Sul fatto del compenso poi non mi esprimo, posso solo fidarmi di quello che sento.

    >>>Capitan Astro
    Eccone n'altro che mi ha visto e ha fatto il vago.
    Sì effettivamente in questo periodo la barba è parecchio lunga, ma il bello della barba è proprio questo, che si può tagliare o far crescere senza troppi ripensamenti!
    PS. Phil e Alex sono senza dubbio belli, sì, ma se li conosci poi fanno meno effetto... te lo dico io.

    RispondiElimina
  13. No e il primo di una lunga serie.

    RispondiElimina
  14. 'a Lorenzo, ma trovala un'altra cantante che fa quello che ha fatto GaGa e poi ne riparliamo!!

    ... o forse la ragazzina di 13 anni (sfranta e rosicona) sei proprio tu...

    RispondiElimina
  15. Ciao Lord, ho già espresso in passato in questa sede il mio pensiero sul Pride in generale e devo dire che nonostante spesso mi vengano dei dubbi sull'effettiva utilità di tale manifestazione quando poi vi partecipo riesce sempre a farmi innamorare di nuovo, riesce sempre a farmi pensare : " ma si! dai! hai fatto bene.
    Ne vale comunque la pena".
    Certo vuoi per l'età, vuoi per la portata, quello del 2000 sarà unico e irripetibile a livello di sensazioni, stupori e stati d'animo ma anche questo Euro ha fatto la sua porca figura dentro di me.
    Si potrebbero fare delle critiche all' organizzazione ma siccome le ha fatte pure mia nonna che non sa cosa sia un gay pride eviterò di dire le stesse cose che hanno detto tutti e sulle quali mi trovo abbastanza d'accordo.
    Il senso di una cosa mi sfugge: perchè hanno fischiato Claudia Gerini?

    Sono partito da Pisa con un pulman organizzato dall'Arcigay insieme a qualche amico più piccolo di me ai quali circa una decina d'anni fa ho fatto da mather monster..... insieme a loro c'era un ragazzetto di 15 anni, era il suo primo pride, ce lo ha mandato sua mamma.
    Ecco mi son sentito tanto the grandmother monster e son stato felice perchè insomma, magari anche presuntuosamente, è anche un po' merito mio e di tutti quelli come me se il ragazzetto di 15 anni era lì con me, felice e stupito di tutto quello che aveva visto.

    PS) io da bravo bambino t'ho visto, riconosciuto e salutato, tra l'altro ho scattato tipo 10 foto alla parata a caso tanto per far vedere ai miei amici coglioni che al pride non ci va la gente nuda e far le vaccate ( e tra l'altro non c'è nulla di male) e in una ci sei pure te....... ora che probabilità c'era che tu mi finissi in una foto???????

    RispondiElimina
  16. >>>loran
    Bravo a papà!

    >>>LatinaGaia
    Boni, non litigate... (di leggere con l'intonazione di Maurizio Costanzo)

    >>>Gianguido
    E tu hai fatto bene a salutarmi! Anche perché lì stavamo così pressati che eravamo diventati tutti fratelli.

    Senti, ma me la spedisci la foto in cui ci sono pure io? Cioè, so' curioso...

    RispondiElimina
  17. Lord, concordo con quello che hai detto: è stato molto importante. E io aggiungo, importante in quanto UTILE. L'ho scritto subito che han fatto benissimo a farla venire a Roma. E - per la cronaca - non critico affatto una cantante o un qualsiasi artista perché si fa pagare, ci mancherebbe pure: fa il suo lavoro ed è giusto che venga ricompensato. Ciò che critico è la santificazione da supermercato. Ho detto che non è vero che l'ha fatto gratis, non ho detto che è una troia perché s'è fatta pagare. Non è immorale farsi pagare, è immorale mentire.
    Just my 2 cents.

    @ LatinaGaia:
    E' vergognosa l'assenza di artisti italiani che appoggino la causa omosessuale. Concordo.
    Non capisco invece il senso di offendere una persona che non conosci solo perché (forse) ha una visione diversa dalla tua..
    Perché dovrei essere sfranta e rosicona?
    Purtroppo sei la dimostrazione della parte intollerante del mondo omosessuale, che ragiona per stereotipi e gergo codificato (e datato).
    E' proprio questo l'atteggiamento che fa comodo alla destra italiana, che pubblicizza i luoghi comuni e le macchiette del mondo gay. Luoghi comuni che anche tu, sembra, pubblicizzi.
    Ottimo lavoro, Lady Gaga sarebbe entusiasta di te, dopo il suo discorso sulla tolleranza ;-)

    RispondiElimina
  18. >>>Gianguido
    Mio dio... sembro gravido di 6 mesi in quella foto. Era meglio se non me la spedivi e dicevi che mi avevi scambiato per un altro.

    >>>Lorenzo TV
    E menomale che avevo detto di stare buoni!
    Contro la santificazione di Lady GaGa mi sto battendo anche io da tempo, nel senso che secondo me andrebbe ridimensionato la percezione che la gente ha del suo personaggio, e forse LatinaGaia è uno di quelli che invece è rimasto molto più colpito di quanto non lo siamo stati noi che comunque ammettiamo abbia fatto un grande gesto.

    RispondiElimina
  19. Appena partorisci lo/la chiami Gaga????
    Dai ti prego......

    Una domanda un po' a tutti: ma che ve ne importa se a uno piace o no Lady Gaga?????
    Insomma a me son 23 anni che piace Madonna e ne ho sentite dire di ogni, pure che i madonnari son tutte sciampiste, cretine, isteriche e pure poco intelligenti... io per schifo cantanti come la Houston la Dion e La Carey ma non è che mi sogno di offendere i fan????
    E poi ancora: che c'è di male ad essere sfrante? Ma dove sta scritto che tutti debbano essere machi in giacca e cravatta o vestiti da militari?
    Perchè l'essere sfrante deve avere una connotazione negativa?
    Bho.... sta qua con i capelli verdini allora che ha parlato a fare?
    Che ci siamo andati a fare a Roma? Se al minimo pensarla diversamente ci dobbiamo accapigliare?
    Io noto spesso sti atteggiamenti fascitoidelli in molte persone, come quei bloggher che urlano : STATEVENE A CASA! Se dovete venire al pride solo per vedere Lady Gaga, STATEVENE A CASA!
    Ma perchè? Perchè in un giorno di festa, in un giorno dove Roma non è ma stata così bella uno non può andare solo a vedere Gaga?
    A me non piace e ormai lo sanno anche quelli di FN però è vero che ha fatto un bel gesto, ha fatto un bel gesto anche la Gerini... ma l'hanno fischiata....
    Poi è vero il fatto che mi sembra alquanto infantile idolatrare una che che fa il suo lavoro, che non ha presenza scenica e non emoziona per nulla.
    E' una ragazza talentuosa? Si!
    E' una ragazza intelligente? Si
    E' una ragazza che fa il proprio lavoro e si sbatte per farlo al meglio? Si!
    Probabilmente ci crede anche a quello che dice, io l'ho percepita sincera, ma continua a non emozionarmi neanche un po'.
    Lady Gaga è un avatar, è tutto quello che le salta in mente di essere in tempo reale, è una pagina di facebook vivente, è un profilo della chat su zeppe ad armadillo.
    In realtà rappresenta esattamente nel mondo musicale un grande tema che si sta facendo largo ormai inesorabilmente da qualche anno:
    La rivincita dei perdenti.
    Se si analizzano anche in maniera superficiale i grandi fenomeni di questi ultimi anni si può notare che hanno tutti lo stesso comune denominatore: potere agli sfigati.
    Facebook è nato dal moto di rabbia di un povero nerd perchè la bella di turno non gliela dava, i talent show come Xfactor e America Idol sono nati con l'intento di dare una possibilità ad artisti di talento con una carriera che stentava il decollo; Glee, che volenti o nolenti è il fenomeno televisivo più importatne degli ultimi due anni parla esattamente delle stesse cose.
    Negli anni 80 c'era la forza di volontà che ti faceva travalicare l'aurea mediocritas che ti portavi appresso e ti faceva arrivare ad uno status di star insperato nonostante tu fossi stonata, tracagnotta e nemmeno particolarmente bella.
    Ora c'è il perdente di talento che per riscattarsi deve rifarsi al passato, coverizzare, sbattersi allo sfinimento, inventarsi un profilo altro da se ed una professione on line ma comunque.... non vincerà mai le nazionali (cit Glee)!
    Però in qualche maniera ha già vinto, abbiamo vinto un po' tutti sabato, dietro gli occhiali spessi o chili di troppo, sotto un lavoro a progetto o sopradelle scarpe a grattacielo, anche con l'aiuto di Gaga ma soprattuto del proprio talento e tutti insieme....
    Potere ai perdenti, potere alle sfrante, potere alle trans con le tette di fuori, potere ai manzi con le chiappe al vento e potere a chi mette il mascara, per venire al pride o per andare in cassa al supermercato.

    RispondiElimina
  20. @ Gianguido:
    Condivido ogni singola parola che hai detto.
    Sono fiero di condividere con una persona come te questo spazio.

    Un abbraccio,

    Lorenzo TV

    RispondiElimina
  21. Ma ancora c'è da sentire "mah Lady Gaga sì, Lady Gaga no"? Checché ne scriva la signorina Rodotà, la Germanotta è stata chiara, semplice, onesta ed efficace. Voi sapreste citare un precedente altrettanto significativo in Italia? Un monumento le si deve fare!

    RispondiElimina
  22. @ Lorenzo TV
    addirittura??????
    Tanks
    G

    RispondiElimina
  23. La prossima volta il discorso lo facciamo fare a GianGuido, altro che Lady Gaga!

    "Ma che ve ne importa se a uno piace o no Lady Gaga?"

    E' rendibile in psicologia come "Il bue che dice cornuto all'asino". C'è chi per sentirsi meno frocio (o più macho) critica i fan della Germanotta in quanto tali. E' un po' come i versatili che per sentirsi più maschi ridicolizzano "le passive"; personalmente, se sei un uomo attratto da un altro uomo, c'è poco da sottilizzare. Mah.

    A parte ciò, Lord ti ho visto sfilare davanti all'uscita M Colosseo, secondo te, avrei potuto correrti dietro tipo groupie e dirti "Ciao sono... ehm... Mone!" Uhm,no, non c'azzaccava nulla e poi c'era tutto l'ancellame intorno! No, no, no, facciamo la prossima! ;)

    RispondiElimina
  24. Lord caro, Se hai la barba lunga cerca di tagliarla che senno' Howard nemmeno ti guarda!!!!:-)
    Sono stato al Pride con ragazza e amici onestamente attirati dalla presenza di Lady Gaga e devo dire che alla fine sono rimasto anche dopo perché c'era davvero un bel clima, la gente era rilassata e il posto magnifico per l'occasione. E ad uno come me che sicuramente i problemi che vivono i gay non li conosce a fondo ha fatto piacere vedere ragazzi magari non di Roma che fuori dal loro bigotto paesello di campagna si sentissero liberi di essere ciò che gli pare. per quel che riguarda Gaga,
    Pagata o non pagata comunque lei ci ha messo la faccia e soprattutto la sua presenza ha fatto parlare dell'evento... E oggi in ufficio tutti guardavano i video della serata, e alla fine abbiamo pure affrontato il discorso su genitori e figli gay... Con persone di 50 e passa anni... Se c'era la solita gente sarebbe rimasto tutto circoscritto. Per riflettere ci vuole anche questo, me compreso( lo dico criticamente )
    Cristiano

    RispondiElimina
  25. >>>Lord
    metti le foto xke sei un narciso che vuole stare al centro della scena sempre, xciò un narciso così e' meglio vada ignorato. ti spiace che quell lettore non ti ha salutato solo xche e' carino altrimenti non te ne importava niente come hai fatto in altre occasioni. ciao lord una delusione.

    RispondiElimina
  26. >>>narciso
    Perdonami, ma ci conosciamo?
    Ti ho mai trattato male o ignorato?
    Se sì, ti prego di dirmi dove e quando e se lo riterrò opportuno ti chiederò scusa, altrimenti, mavaffanculo e sparisci da questo blog

    RispondiElimina
  27. Anche io come Gianguido mi porto a casa il ricordo di un 15enne. Smilzo, avvolto in un boa di struzzo rosa e con "Born this way" scritto sulla guancia. Lo accompagnavano la sorella piccola nascosta sotto un'enorme parrucca turchina e la mamma in versione gatta con gli stivali. E il quadretto famigliare (nonostante il padre non pervenuto) mi faceva una tenerezza enorme e pure un po' di rabbia perchè quando avevo 15 anni certe cose non potevo nemmeno sognarle.

    Com'è che tutti hanno visto il Lord e io no?!?

    RispondiElimina
  28. @ narciso
    Guarda, giusto per dovere di cronaca mi tocca smentirti.
    Con me Lord è stato gentile e ti assicuro che faccio abbastanza cagare.
    È vero che ci siamo trattenuti tipo 5 secondi e magari con quelli carini che lo fermano poi ci va in vacanza insieme ma non mi è sembrato come dici tu uno che se la tira.

    Oh Lord ma te devo sta sempre a difendere????
    Ma io ho una vita mia che credi?????????
    Hihihihihi

    @ ti spiace che quel lettore non ti ABBIA salutato, non
    Non ti HA salutato.
    Lo dico per te perchè chi legge magari puó pensare. He oltre che cesso sei pure un po' ignorante.
    G

    RispondiElimina
  29. Chi conosce Lord o per lo meno legge il suo blog sa benissimo che non fa questo tipo di distinzioni e che ha sempre piacere ad incontrare i suoi lettori.

    RispondiElimina
  30. Aaahhhh, ma allora quello eri tu :D

    RispondiElimina
  31. @Lord:
    mi emozionavo troppo a salutarti... te l'ho già detto che per me sei come un VIP! pensavo di fare una figuraccia! poi diciamo che io ti ho visto quando sei arrivato anche al Circo Massimo nella zona tra le luci e il Palco e lì in pratica si stava schiacciati come sardine, figurati se riuscivo ad arrivare lì da te! Poi dopo Lady Gaga sinceramente non ti ho più visto perché c'è stato un casino con tutta la gente che se ne andava!
    Comunque se organizzerai una serata Meet & Greet con i tuoi lettori io ci sarò! :D
    già ti immagino a fare le pose da Divo per le foto!!! :D :D :D

    @Mone: allora c'era un ragazzo che ti assomigliava! :) bé l'hanno prossimo allora canottierina bianca in stile LORD! altro che magliettina!

    RispondiElimina