Il toto finocchio del Grande Fratello


Il Grande Fratello non lo guardo da una vita.
Ammetto di essere stato molto affascinato dalla prima edizione e quando dico affascinato, intendo dire che tenevo la televisione sempre accesa e era tutto un ascoltare i loro discorsi e cercare le situazioni più divertenti e studiare con loro in sottofondo per avere un po' di compagnia - Oddio Taricone ha baciato Cristina!! -. La prima edizione del Grande Fratetello è stata la novità; era l'esperimento, era la scommessa, era the beginning di una lunga serie di programmi clone.
Visto l'enorme successo era impensabile non fare una seconda edizione e poi una terza e una quarta e siamo arrivati alla dodicesima edizione e nonostante facciano di tutto per farlo sembrare ancora un programma giovane e moderno, il meccanismo è sempre lo stesso e i partecipanti sono tutti simili e i colpi di scena sono ridotti a zero e questa trasmissione così giovane non è altro che una replica che va in onda da dodici anni. Roba che neanche più Fantaghirò danno così spesso...
Dodici anni con lo stesso teatro televisivo: sto in casa più tempo che posso, faccio un po' di casino, mi faccio notare, se sono furbo mi creo una storiella d'amore e poi qualche litigata eclatante e quando tutto finisce un paio di serate in discoteca non me le toglie nessuno.
Probabilmente non è un caso che ogni anno la casa diventi sempre più bella e i concorrenti sempre più boni e le punizioni sempre più dure e le ricompense sempre più sfarzose; sono tutti dettaglia che distolgono l'attenzione dal nulla televisivo. - Ma perché la gente continua a guardare questa minestra riscaldata? -. Non voglio fare la parte di quello che passa la domenica pomeriggio a vedere retrospettive di autori del socialismo sovietico  - Chi io? Ma fatemi il piacere... io adoro America's Next Top Model! -, ma per quale motivo dovrei guardare un programma che non mi stuzzica più la curiosità? Ecco appunto, "curiosità" pare essere la parola d'ordine e allora come fare per creare un po' di gossip e far sì che la gente si appassioni nuovamente?
Creando il caso del del concorrente gay.
L'argomento omosessualità nella nostra Italia piena di problemi, è ancora un'occasione buona per sghignazzare e fare battutine - Non far cadere la saponetta! - e quando succede che un personaggio pseudo famoso o del mondo dello spettacolo o dello sport - Sportivi gay? Non diciamo scemenze, non esistono... -, esca fuori dall'armadio e si dichiari gay, immediatamente la notizia si trasforma in gossip e le riviste fanno a gara per accaparrarsi l'esclusiva pur di vendere una manciata di copie in più.
Il principio fondamentale è semplice: io non mi dichiaro, la mia vita da omosessuale rimane nell'ombra, qualcuno però mi vede e fa trapelare la notizia che gira di bocca in bocca alimentando il gossip e non c'è mai conferma, ma solo smentite e quindi il gossip non finisce, ma di tanto in tanto riaffiora.
L'omosessualità non si vede e è una cosa che non si capisce dal colore dei capelli o della pelle o dal modo di parlare - Ok Malgioglio è un caso a parte e che teniamo fuori da questa discussione... - e per questo motivo chiunque attorno a noi potrebbe esserlo e chiunque potrebbe non esserlo e quello che voglio dire è che questo tam tam che si sente in questi giorni nella rete e questo ipotizzare chi sia il personaggio gay del Grande Fratello, è veramente avvilente. So perfettamente che è tutto un gioco e che durerà il tempo di un colpo di tosse e però è sempre così e non cresciamo mai e non posso pensare che la voce del personaggio gay sia stata messa in circolazione solo per accaparrarsi una manciata di ascoltatori in più. A questo punto facciamo una reality dove bisogna scoprire chi lo prende in quel posto e non pensiamoci più; quantomeno avrebbe molto più senso di questo vociare di sottofondo.
E poi i peggiori sono i gay che sperano che il personaggio finocchio sia quello bono e con i pettorali scolpiti nella roccia; voglio dire, ma veramente stiamo messi così?
Uno ci prova a vivere una vita senza nascondersi e senza svegliarsi al mattino con l'idea di essere gay e senza fare distinzioni tra noi e voi e quando esci di casa, le esperienze che fai giorno per giorno ti raccontano di un mondo tollerante e che non glie ne frega nulla di come sei e quando te lo chiedono rispondi semplicemente sì, in modo da non alimentare voci e per testimoniare la normalità dell'essere fru fru e poi accendi la televisione e qualcuno ha detto che la televisione è lo specchio della società e allora ti accorgi che ti sei creato un mondo tutto tuo e ti ricordi di vivere in un paese dove la parola gay fa ancora scalpore e tutti a scommettere su chi sia il concorrente frocio...
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

4 commenti:

  1. Cioè, stai dicendo che non sai quali sono i concorrenti gay? :)

    RispondiElimina
  2. Concordo, hai ragione, questi sono i mezzucci del nostro "spettacolo".
    Mi ha fatto una buonissima impressione come Gaia abbia subito confermato di aver avuto una storia con una ragazza e una storia con un ragazzo, ne ha parlato tranquillamente con i coinquilini, della serie a domanda risposta.
    Tra l'altro..... come hanno fatto gli inquilini a sapere che aveva vinto il concorso miss lesbica? Io la clip di presentazione l'ho vista e non mi sembra che ne abbiano fatto cenno..... Io l'ho saputo leggendo un blog e vedendo la relativa foto, ma i ragazzi isolati, come lo hanno saputo se fino al momento dell'entrata in casa non sapevano chi fossero gli altri concorrenti?
    Sembra quindi che l'argomento dell'edizione sia proprio la "frociaggine", porelli....
    Comunque, penso anche che, visto che in Italia con la "razione" non si arriva da nessuna parte, parlarne in tutte le salse possa aiutare a far divenire l'argomento "normale", fino a quando non se ne parlerà più.
    Utopia?

    RispondiElimina
  3. La televisione è lo specchio della vita ma solo per quelli che la credono tale, quelli che dopo la centocinquantesima stagione di uomini e donne credono ancora che ci sia sempre uno che ha visto un altro che si baciava con una che fa la tronista, che credono nella solita storia del fidanzato o fidanzata gelosa che lascia il concorrente del grande fratello che ha avuto una storia al'interno della casa, e che poi credono che nonostante la crisi e che non ci sono i soldi il nostro presidente si inventerà qualcosa (neanche fosse Super Pippo) io invece comincio ad avere il sospetto che tutti questi programmi servano a far credere alla gente proprio questo ultimo aspetto di questa falsa verità sulla vita che viviamo.

    RispondiElimina