La tresca estiva


Un'altra estate è alle porte. Qualcuno è già partito, qualcun'altro aspetterà agosto, qualcun'altro ancora rimarrà a casa.
Che poi, in questi giorni tutti quelli che incontro per strada mi domandano: - Come mai non sei abbronzato? Ma rimani a Roma quest'estate? - ecco, diciamocelo; la domanda è fastidiosa quasi quanto quelli che già i primi di novembre iniziano a chiedere cosa farai a capodanno. State tranquilli, tra un po' partirò anche io e farò uno dei miei soliti road trip, che io a stare troppo tempo fermo sempre nello stesso posto mi annoio.
E invece sento di amici che anche quest'anno andranno in vacanza a Barcellona e qualcuno è già partito per Mykonos e poi c'è la sempre gettonatissima Torre del Lago e qualcuno mi domanda se a ferragosto starò a Gallipoli e cristosantissimo; ma possibile che noi finocchi non abbiamo altre aspirazioni, se non quella di sbracarci al sole in qualche luogo di villeggiatura tra i più froci d'Europa?
Che poi intendiamoci, io a Mykonos non sono mai stato ed effettivamente ho sempre sentito commenti positivi e mi hanno detto che è un luogo molto fico e poi però,quando chiedo: - Ma avete fatto qualche escursione? No. Visitato le isole vicine? No. Avete fatto Snorkeling? No. - ma allora scusate, ma che minchia ci arrivate a fare fino in Grecia, se poi dovete stare tutto il tempo sotto una pensilina a bere mojito e parlare con altri italiani?
Cioè, vabbè, lo so perfettamente per quale motivo i finocchi scelgono luoghi di villeggiatura tipo Torre del Lago, piuttosto che andare a fare escursioni sulle Dolomiti circondati solo da abeti, scoiattoli e stelle alpine. Come disse Christina Aguilera in una delle sue ultime raffinatissime canzoni: "Dámelo duro, me tienes tan mojada!" (e non credo ci sia bisogno di alcuna traduzione).
Un tempo tornavamo dalle vacanze e facevamo vedere ai nostri amici pacchi di fotografie con monumenti e musei e adesso invece torniamo e gli facciamo vedere le foto dei pacchi che ci siamo fatti. - Questo ha un cazzo grosso come una lattina di Coke, qui sono io insieme ad una coppia che mi son scopato il terzo giorno e questo è uno che vado a trovare a settembre. -
Passano gli anni, ma siamo ancora quei ragazzini che l'estate si innamoravano e l'ultimo giorno promettevano con le guance bagnate di lacrime: - Giuro che ti scrivo... sei troppo importante per me! - e poi la macchina guidata dai nostri genitori si allontanava e noi rimanevamo sul sedile posteriore a stringere un foglio con un indirizzo e una dedica: TVTTB!!.
Siamo ancora così. Solo che adesso abbiamo vent'anni di più e abbiamo perso il romanticismo e l'illusione dell'amore e non cerchiamo più la storia struggente che ci accompagnerà fino all'inizio della scuola, ma ci accontentiamo di una scopata. Poi un'altra. Poi un'altra ancora. E quando riprendiamo l'aereo, controlliamo sul cellulare se il tipo ha già accettato la nostra amicizia su Facebook. Passano gli anni, cambiano le tecnologie, ma molti gay collezionano ancora tresche estive. Come fossero eterni diciassettenni.
E io mi ricordo ancora di quando avevo veramente diciassette anni e con i compagni di scuola organizzammo una vacanza in Puglia. L'animatrice del villaggio continuava a farmi gli occhi dolci e io all'epoca ero un ragazzetto pelle e ossa, timido e impacciato e ben diverso dal maschio barbuto che sono ora. Stare con lei mi faceva battere forte il cuore e una mattina andammo a fare il bagno insieme e nuotammo fino alla boa e poi andammo oltre e nuotammo fino a rimanere senza fiato e poi ci fermammo a galleggiare vicini sorreggendoci l'un l'altro. Poi ci avvicinammo così tanto da toccarci con la punta del naso e poi le nostre bocche si unirono in un lungo bacio e guardammo la riva così lontana da far sembrare le persone delle minuscole formiche e poi ci baciammo ancora. Lei era più grande di me. Io ero fidanzato con una ragazza che era andata in villeggiatura con i genitori (il mio passato etero) e quel giorno mi resi conto di essermi preso la prima cotta estiva della mia vita.
Ovviamente non la rividi mai più. Ma avevo diciassette anni, e fu bello così.
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

20 commenti:

  1. Buongiorno Lord!

    Ecco: l'hai fatto di nuovo.

    Con la sincerità ed il sarcasmo che ti caratterizza, hai descritto perfettamente il mio stato estivo adolescenziale.

    Poi in questo periodo mi ritrovo più adolescente del solito...
    L'unica cosa che si differenzia dalla tua descrizione, Solamente che io unisco le cotte estive alla vacanza culturale. Non solo svaccamento al sole.

    Ah, quanto ricordi da adolescente ancora etero.

    Ciao,
    Alessio

    RispondiElimina
  2. Ciao Lord, molto bello il tuo racconto della tresca estiva, hai reso bene le emozioni di quell'età.

    Comunque...io sono tra quelli che per le vacanze va "a fare escursioni sulle Dolomiti circondati solo da abeti, scoiattoli e stelle alpine" :D

    LC

    RispondiElimina
  3. Caro Lord, mi sei simpatico, ma mi rattrista leggere dell'ennesima coppia aperta che colleziona compagni di letto. Mi chiedo cosa rimarrebbe del rapporto con il tuo ragazzo escludendo il sesso a 3 e l'intero stereotipo gay in cui vivete. Forse nulla lo sapete, allora fate bene a rimanere così, complici.

    RispondiElimina
  4. >>>Alessio
    Veramente le mie vacanze sono quasi sempre all'insegna della cultura. Pochissimo svaccamento al sole. Zero cotte estive.

    >>>LC
    Beh allora fatti dire che sei un esemplare abbastanza raro. Ma immagino che lo sai gia.

    >>>Marco
    Caro Marco, penso tu abbia frainteso l'intero post; la mia in realtà è proprio una critica nei confronti di chi conduce questo tipo di comportamento. È per questo che ho fatto il paragone con le tresche adolescenziali ed è per questo che ho finito il post con la frase "avevo 17 anni, e fu bello così".
    Quello che racconto, è solo una riflessione sul comportamento del gay medio, ma dico anche che io farò vacanze on the road. Rileggi il post con più attenzione e capirai che non parla di me, ma più in generale della comunità omosessuale italiana.

    RispondiElimina
  5. Forse sarà per il fatto che molti gay che hanno una certa età (quelli che non hanno avuto da adolescenti relazioni eterosessuali) non anno vissuto come gli etero il periodo dell'adolescenza, e la loro voglia di affettività e sesso è rimasta congelata perchè all'epoca non sapevano su chi indirizzarla, e adesso vivono una seconda adolescenza.
    Poi ognuno è fatto a modo suo, io ad esempio non ho avuto tresche estive a 17 anni e non ne o oggi a 46, sarà anche il fatto che come disse uno di cui non ricordo il nome "a 15 anni siamo tutti poeti, poi a 40 o si è diventati poeti veramente o si e soltanto patetici".

    RispondiElimina
  6. Caro Lord scusami, forse ho fatto male a fraintendere, ma oltre la vacanza on the road o no credevo che anche te ed il tuo ragazzo aveste certe abitudini sessuali. Da quello che scrivi e dalle foto che condividi avevo inserito voi due nella categoria "gay medio" cit.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  8. >>>loran
    Mah, non so se essere d'accordo con quello che dici, perché nel post ho parlato della vita omosessuale, ma non credo sia molto diversa da quella eterosessuale. Secondo me nella testa di moltissimi ragazzi c'è solo l'idea del sesso, a prescindere dalle preferenze. I gay vanno a Mikonos, gli etero magari a Ibiza, ma credo che lo scopo sia lo stesso: divertirsi e rimorchiare. Poi ovvio che ognuno è fatto a modo suo. A me non piace il genere di vacanza alla villaggio turistico, ma non giudico più di tanto chi invece sceglie questo di divertimento. Siamo diversi, e il post voleva essere solo un racconto di come vedo la realtà. Ieri e oggi.
    Scusami se ho rimosso il commento con il link, ma mi rode quando la gente s'impossessa delle foto che metto su Instagram e le schiaffa ovunque. Tu non hai fatto nulla di male, tranquillo, ma preferirei che quello che metto su Insta, rimanesse su Insta. Se uno vuole vedere le mie foto, mi seguisse lì.

    >>>Marco
    Perdonami, ma cosa scrivo di particolare e soprattutto quali foto condivido per averti fatto pensare certe cose? Credo di essere un ragazzo gay che vive la propria omosessualità con naturalezza e senza pippe mentali; che gioca e parla di sesso con estrema disinvoltura. Se questo può far pensare ad un atteggiamento lascivo, boh, alla fine son problemi vostri.
    Ci tengo invece a ribadire il concetto che il post è un discorso in generale riguardante i comportamenti di molti gay. Se parlo in prima persona, è perché essendo anche io gay, mi inserisco nella categoria anche se non condivido molti comportamenti.
    Quello del post è ovviamente un discorso in generale che vuole sottolineare alcune abitudine dei ragazzi della mia età e cercavo di fare un ragionamento senza giudicare nessuno, perché ognuno ha diritto di divertirsi come meglio crede e spendere le proprie vacanze come vuole.
    Le realtà sono tante, questo è ovvio, ma credo che la vacanza con lo scopo di rimorchiare sia piuttosto gettonata e non solo nel mondo omosessuale. Gli etero magari vanno a Rimini, o a Ibizza (giusto per dirne due), ma di sicuro pensano a divertirsi e rimorchiare anche loro.

    RispondiElimina
  9. Nessun problema Lord ti capisco anche a me darebbe un po' fastidio che le mie foto venissero prese da altri e usate per fare dei post nei loro blog.

    RispondiElimina
  10. ibiza, con una "z". Anche se a noi gheishe funziona sempre meglio la doppia "zz", qui non ci va.

    RispondiElimina
  11. caro e mio bel Lord io andrò proprio a fare escursioni sulle Dolomiti circondato solo da abeti, scoiattoli e stelle alpine e da uno strepitoso orsacchiotto :)))))) prrrrrrr.....

    s.

    RispondiElimina
  12. Mi fanno sempre i cazziatoni per il fatto che non faccia mai vacanze in posti di mare, " PArigi??? Looondraaa, Firenzeee? che afaaa"
    Ma io piuttosto che andare a Sharm o ad incastrarmi tipo teris in una qualsiasi spiaggia italiana, mi faccio due giorni in un posto bellino che dia altre alternative oltre alla routine mare/aperitivo/discoteca/mare che dopo un giorno ne ho già piene le tasche. (Tasche che sono in realtà vuote, altrimenti me ne andrei negli Stati Uniti o nel nord Europa)

    RispondiElimina
  13. Caro Lord ti ripeto, il post sulla vacanza era solo un pretesto per un pensiero generale su quello che tu mostri nel web, sul personaggio di lord. Mi riferisco a tutti i post e i tweet frivoli, alle foto mezzo nudo su instagram (idem il tuo ragazzo o forse peggio) ma va bene cosi, sei un ragazzone che si sente fico e a cui piace mettersi in mostra. Ho fatto forse male io, a pensare che fossi anche realmente un po' t***a (si può dire?). Quindi così, siccome mi sei simpatico e mi dispiaceva vedere l'ennesimo buon ragazzo e/o buona coppia gay buttata nella tristezza dello stereotipo gay, ho lasciato un post, non voglio giudicarti ma solo dirti come la penso. Servono a questo i commenti no? :)

    RispondiElimina
  14. >>>Anonimo 25 luglio 2012 18:53
    Ibiza con una Z hai ragione. Errore di distrazione. Lo sai che noi romani tendiamo a mettere lo doppie anche quando non ci sono.

    >>>S.
    Ahahah ma son contento per te! Le dolomiti sono fighe, non c'è che dire. Però io preferisco trascorrere le mie vacanze nelle capitali europee, che ci posso fare, sono un maledetto cittadino!

    >>>pbrown
    E invece io la penso esattamente come te. Sarà che le occasioni per andare in vacanza sono sempre poche e sarà anche che amo lo stare in città, ma quando posso me ne scappo sempre in qualche capitale europea o meglio ancora qualche città americana. Poi se ci si possono aggiungere anche un paio di giorni di mare, quelli non guastano, ma concordo sulla noia della routine mare/aperitivo/disco/mare. Potremmo tranquillamente organizzare le prossime vacanze insieme.

    >>>Marco
    Ma assolutamente la "critica" ci sta tutta.
    Credo però tu abbia ricollegato i pezzi in modo sbagliato. Il blog, Instagram, Twitter e chi più ne ha più ne metta, sono solamente un gioco. Indubbiamente rispecchiano parte del mio carattere, ma di sicuro non definiscono il quadro completo.
    Non voglio convincerti del fatto che sono un barava persona che assieme al mio ragazzo formiamo una coppia modello, ma sinceramente non posso preoccuparmi di cosa pensa gente che neanche conosco.
    Fatti l'idea che vuoi sul mio conto, ma non trarre conclusioni affrettate basandoti sulle apparenze.
    Con me, ma anche con tutti gli altri.

    RispondiElimina
  15. Come ti capisco, io a rosolare ore al sole non mi ci metti manco sotto tortura :D

    Quest'estate mi è andata male in tutti i sensi, vedrò che riuscirò a combinare, sicuramente mi sparerò qualche metropoli europea :D

    RispondiElimina
  16. Uh, le vacanze insieme, beeello, ma come dire..ehm: "MA CHI TI CONOSCEE??!"
    Ovviamente scherzo, ma questo potrebbe essere uno spunto per un post, nel caso tu avessi esperienza a riguardo, rispetto alle vacanze fatte insieme ad amicizie conosciute da poco...se potete evitarle, fatelo.

    RispondiElimina
  17. Sarà che sono gay da poco.. sarà che il mare me lo sparo già nei weekend.. ma le vacanze mi piace passarle zaino in spalla on the road.. possibilmente in posti dove ci sono pochissimi italiani.. ci vogliono mete improbabili e parecchie ore di aereo..
    Poi onestamente una settimana a mikonos o simili me la farei anche per curiosità.. ma sarebbe l'eccezione..

    Buone vacanze!

    RispondiElimina
  18. opzione #3..forse rimarrò a casa!-sigh- per quest'anno non ho programmato nulla, o forse ho fatto tutto un pò troppo tardi, nel senso che se avessi programmato meglio le holidays avrei speso, oltretutto ancor meno..per carità, non ne faccio solo una questione economica, anche se..(qui si aprirebbe una parentesi immensa..) l'idea era quella di andare in Spagna, magari rivedere anche Barellona. ma il punto cruciale, quello più sensibile, è la stra-cacchio di compagnia che secondo me è fondamentale (e caso vuole che io ne sia al momento sprovvisto..). non saprei quantificare il numero, forse in 4 si è gia in tanti? comunque, magari per 3-4 gg. (un fine settimana col ponte, suvvia!) mi butterei sulle capitali europee.. invece, minimo 15gg., mi piacerebbe fare un tour, anche on-the-road, tra Stati Uniti & Canada, mai fatto!! ma la compagnia prima di tutto!!
    ;-)
    dr.who

    RispondiElimina
  19. >>>Skymino
    Chi l'ha detto che uno deve sempre andare chi sa dove? Le metropoli europee sono sempre una scelta ottima.
    Spero di vedere qualche foto e metterci il cuore.

    >>>pbrown
    Ah tasto dolente quello delle vacanze con gli amici! E ci scriverò senza dubbio un post su nei prossimi giorni.

    >>>Narciso
    Ma sì una settimana a Mikonos me la farei pure anche io, ma magari dopo esser stato 15 giorni a New York. Solo vacanza di mare proprio non ce la faccio.

    >>>dr.who
    Io farò proprio una vacanza in Spagna. E ovviamente Barcellona è una delle tappe. Comunque condivido in pieno il problema del con chi andare. Le vacanze son vacanze e non si possono passare litigando con gli amici. Proprio no.

    RispondiElimina
  20. no loro non collezionano un cazzo, poi un altro, poi un altro ancora: ma che coraggio!

    RispondiElimina