Tipi da spiaggia #01


L'Italia è invasa da un'ondata di caldo e chi può fugge al mare.
Dato che questo è un blog di forte denuncia sociale, colgo l'occasione per ricordare a tutti che il sole fa male e bisogna sempre proteggere la pelle con creme e lozioni, soprattutto se ci si espone durante le ore più calde.
Che poi, io al mare mi annoio e quindi mi piace guardare la gente e dato che mi piace anche fare liste e catalogare le cose, allora ho fatto un elenco mentale dei vari tipi da da spiaggia e il modo che hanno per incremarsi.
Che poi, io sono uno di quelli che odia la sabbia e dopo aver messo la crema, vorrei chiudermi sotto vuoto come il prosciutto Rovagnati pur di rimanere intonso e invece, capita sempre che non appena mi sdraio, arriva il coglione di turno che cammina accanto all'asciugamano alzando una quantità di sabbia pari ad una tempesta nel Sahara e lasciandomi impanato come una cotoletta alla milanese. Beh io vi avviso, quando è così, è inutile provare a sgrullarsi i granelli di dosso, perché l'effetto è lo stesso della mosca nella ragnatela: più ci si muove e più si rimane fregati.

Quello che con l'occasione, si fa fare il massaggio sexy.
- Ti va di spalmarmi la crema sulla schiena? - Quante volte abbiamo sentito o detto questa frase e spalmare la crema implica un minimo di confidenza con l'altra persona e io sono uno di quelli che odia spalmare la crema, che il rischio è sempre quello di ritrovarsi davanti una schiena piena di pustole o pelosa come un cinghiale e insomma; in questo caso per me potete anche bruciare vivi sotto i raggi UVB. Ma quando invece c'è una certa complicità, allora vedi questi che si sdraiano e gli altri che gli si siedono sopra ad altezza culo e gli schizzano la crema sulla schiena e iniziano a spalmarla tipo massaggio tailandese e le mani scivolano sulle spalle e poi giù fino ai glutei e poi sulle scapole e quello sotto che intanto emette gemiti di piacere e poi inevitabilmente arriva il momento del fatidico: - Ma hai già finito? -.

Quello che se la spalma da solo.
Le nostre braccia sono state pensate per piegarsi solo in una direzione. Questo significa che fin quando dobbiamo metterci la crema su viso e pancia, non c'è alcun problema, ma alzi la mano chi non ha provato a spalmarsi da solo la protezione sulla schiena, facendo quei gesti goffi tipo tartaruga capovolta sul guscio che tenta invano di rimettersi dritta. Che poi il più delle volte, arrivi alle sette di sera e ti ritrovi pezzato come la Pimpa, perché ovviamente non sei riuscito a raggiungere tutte le zone della schiena.

Tizio con lo spruzzino.
Verso la fine degli anni '90 qualcuno ha deciso che se andavi al mare con la crema tradizionale, allora eri uno sfigato e i veri fighi utilizzavano gli spruzzini. Acqua solare, acqua bronze e chi più ne ha più ne metta; la spiaggia si è riempita di questi tipi che si spruzzano addosso questi prodotti, come una domestica rumena farebbe con il Glassex sui vetri. Il risultato è che sul loro corpo vanno tipo due gocce, mentre tutto il resto dello spruzzo viene trascinato dal vento e sparso per la spiaggia, che porcatroia: non c'è mica bisogno di conoscere le fasi lunari e il moto delle maree, per capire che se c'è vento e ti spruzzi da un metro di distanza, fai la doccia a tutti quelli che ti stanno attorno.

Quello a pois.
Quelli che preferisco sono quelli che la crema proprio non la spalmano. La lasciano lì. Ad evaporare al sole. E li vedi che vanno in giro con questi puntini bianchi sul corpo o strisciate sul naso o addirittura con una bella chiazza sulle spalle messa lì, e in attesa che si assorba da sola. Ora, dico io... ma se usi uno schermo totale, non sei forse protetto ugualmente anche se non vedi quella ridicola sgommata lì sul tuo corpo?
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

7 commenti:

  1. Ahah, non avendo nessuno che mi spalmi la crema sulla schiena son tra coloro che fan sempre la fine della pimpa.

    Ps. Cos'aspetti a mandare qualche tua bozza a qualcuno che possa farti avere uno spazio su qualche giornale importante? Molte più persone dovrebbero aver la possibilità ed il piacere di poterti leggere. Daje!

    RispondiElimina
  2. Quello che diventa come la Pimpa mi ha fatto ricordare di quando andavo al mare e visto che in famiglia odiamo tutti la spiaggia mio padre si era fatto una piccola barca tipo gozzo, io per reggermi al bordo quando navigavamo mi abbronzavo solo il dorso e le prime falangi delle mani mente le punte delle dita rimanevano bianche e dopo qualche giorno sembrava che avessi i mezzi guanti.

    RispondiElimina
  3. Visto che siamo in un blog di denuncia sociale, mi permetto di segnalare i solari spray anti sabbia della Angstrom che sono pratici, funzionano ed la sabbia si attacca di meno... Testato da una mia amica che li usa sulla figlia!!

    RispondiElimina
  4. io faccio da solo con lo spray schermo totale.. e dove arrivo a spalmare bene, dove non arrivo a fine giornata rimane la macchia chiara e il resto fucsia! Un anti pimpa insomma! Preferisco il mare in inverno!

    RispondiElimina
  5. Bellissimo, mi hai fatto ridere un sacco..grande..

    RispondiElimina
  6. Io sono il tipo che se la spalma da solo. E che a fine giornata si ritrova la schiena a righe, come la maglia che ho comprato ieri da Zara .____.

    RispondiElimina
  7. hai dimenticato di denunciare quelli che se la fanno spalmare e a fine giornata si ritrovano disegnate le cose più indicibili :P Lo so fa tanto teen-movie estivo ammerigano, tipo american pie :P - JJ

    RispondiElimina