Lady Gaga e il video di Applause


Lady GaGa sta tornando con un nuovo album che, a detta sua, sconvolgerà il modo di fare musica e se non fosse che lo aveva detto anche per quella noia di Born This Way, quasi quasi le avrei creduto. Ma molto quasi.
Il problema che io ho con Lady GaGa, è che lei non accetta di essere una cantante pop che sforna canzoncine sceme per teenager e lei invece vuole dare un senso alla sua musica e vuole renderla arte e a me verrebbe solo da dirle: "Bella mia, ringrazia che ti ascoltano almeno i finocchi e buttala sul divertimento come fa Kylie Minogue, ché lei sta simpatica a tutti..." e invece no, Lady GaGa continua a dichiarare che ARTPOP nasce con lo scopo di portare l'arte nella cultura popolare e deve per forza metterci in mezzo Marina Abramović e non ce la può proprio fare a rassegnarsi al fatto che invece è solo una semplice cantante, proprio come Ke$ha. E capisco che questo possa essere un duro colpo.
Con Applause inizia la rivoluzione di ARTPOP, con il quale probabilmente Lady GaGa spera di essere ricordata per sempre grazie a qualche intuizione geniale che però stenta ad arrivare e in fin dei conti sappiamo tutti che Lady GaGa è una bravissima artista, ma non ha quel genio di Andy Warhol, che un giorno si svegliò, prese un barattolo di zuppa e lo fece diventare opera d'arte e GaGa deve capire che le vorremo bene anche se ci fa solo ballare in discoteca.
Ed ecco quindi il video di Applause, rilasciato con una settimana di anticipo rispetto alla data prevista per colpa di una fuga di notizie o molto più semplicemente perché Katy Perry aveva appena annunciato l'uscita del suo nuovo singolo Roar, ma figuriamoci se io sono così malizioso per pensare ad una cosa simile. Figuriamoci.
Per inaugurare il periodo ARTPOP, Lady GaGa ha deciso di mettere da parte le sue manie di protagonismo che erano venute fuori con Born This Way, dove doveva dirigere a tutti i costi i suoi video per dimostrare al modo quanto fosse brava e questa volta si è affidata alle mani esperte di un regista vero (ringraziamo tutti Gesù) e finalmente abbiamo un montaggio e una fotografia decenti e un video che ha una durata umana e non i soliti diciotto minuti di nulla. Ad esempio mi piacciono molto le scene con il tendone da circo stilizzato e lei che esce tipo venere di Botticelli e anche l'uovo peloso e la sua faccia incollata sul corpo del cigno nero, anche se non so che senso abbia, è molto bello. Avrei preferito un video che avesse tutto questo stile e invece ci sono le solite mille citazioni inutili e anche il balletto che fa veramente troppo 2008 e Poker Face ormai è così acqua passata, che le coreografie non vanno più di moda neanche nelle discoteche gay (no vabbè non esageriamo, i gay ci vanno a nozze con le coreografie delle popparole). 
La canzone invece non è altro che un pezzo pop/dance come vuole la moda del momento, con un pizzico di Girl Gone Wild e una spolverata di Rihanna featuring David Guetta; ma fortunatamente Lady GaGa si inserisce nella coda di questo filone dance che sta lentamente scemando a favore di un pop più fresco, come Miley Cyrus e Katy Perry stanno già facendo e se la Germanotta avesse aspettato altri sei mesi per far uscire il suo disco, probabilmente sarebbe stata fuori tempo massimo. Perché il pop è così: prende spunto da quello che trova in giro e cambia più spesso delle parrucche di Cher.

Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

24 commenti:

  1. De gustibus... ma per me Gaga è oltre le popparole citate nell'articolo... per fortuna lei c'è delle altre non mi accorgerei nemmeno se mancassero ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti hai ragione, mandiamo a casa tutte e ascoltiamo solo Lady GaGa.

      Elimina
  2. Allora premesso che ti amo e mi fa impazzire il tuo modo di scrivere... è Katy PErry, con la E!

    Piccolezze a parte, trovo interessante lo spunto alla fine del post: davvero tu pensi che la musica del futuro siano cose come Roar e We can't stop?

    No perchè è innegabile che siano orecchiabili, ma a me sembrano vecchissime! Mi fanno pensare alle Spice, agli anni 90! Mentre invece mi ricordo molto bene della rivoluzione arrivata con gaga (o se vogliamo essere puristi, con la britney di Blackout!!!).

    Su Miley non lo so, ma di katy Perry mi sembra solo che stia facendo una cosa facile faciel, senza aggiungere niente né evolvere un minimo la sua musica...che ne dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho corretto il katy pArry, svita mia, grazie per la segnalazione.
      Comunque non credo affatto che il futuro del pop sia Roar, dio che ne scampi, è simpatica e divertente ma hai ragione tu, è una canzonetta abbastanza inutile. Intendevo dire che il pop è sempre in trasformazione per non annoiare il POPolo e hai perfettamente ragione quando di i che Black Out ha dato vita ad un nuovo filone, che è stato ampiamente sfruttato e secondo me ora siamo agli ultimi colpi della pop/dance. Ceredo ci sia un ritorno al passato e forse hai ragione tu, alla semplicità degli anni novanta. Anche qui in italia stiamo vivendo questo fenomeno. Pensa te. Magari mi sbaglio, ma secondo me il pop sta spostando di nuovo la sua asticella verso suoni meno coatti. Se sia un bene o un male dipende dai gusti.

      Elimina
    2. Forse é vero, e forse un ricambio ci vuole, anche se a me il pop degli ultimi anni è piaciuto e continua a piacere :)
      E sicuramente il cd di Katy conterrá anche roba un po' migliore di Roar, cosí come magari Artpop ci sorprenderá con qualche canzone un po' fuori dalle solite dinamiche (giá che non sia una rottura revival degli anni ottanta e novanta come BTW, con tutto il rispetto per quegli anni gloriosissimi, sarebbe qualcosa...).
      Sarebbe davvero interessante se la britney ci sfornasse un nuovo album davvero ben fatto ( le premesse ci sarebbero anche) e che possa dare un po' una svolta e indicare la strada da seguire nei prossimi anni...purtroppo penso che l'eventualitá che questo avvenga sia abbastanza rara! Si vedrá!
      In ogni caso sicuro ci sará ancora posto per Gaga, per la Perry, per la solita Rihanna...non capisco tutta sta mania (soprattutto in altri blog) di decretare la morte artistica della gente...

      Elimina
    3. Sono molto fiducioso su Britney... cioè vabbè, sappiamo tutti benissimo che Britney ci mette solo la faccia e che lei manco sa quante sono le note, però spero veramente che tirino fuori un nuovo Blackout. Il suo album capolavoro.

      Elimina
    4. Britney tornerà a presto con un nuovo album (fonte attendibile, un amico di un amico è nel corpo di ballo e preparano la coreografia per il nuovo album) :)

      Elimina
  3. Condivido il tuo punto di vista. Probabilmente sarò ancorato a una concezione e a delle forme di cultura ormai superate, ma qui per me di cultura non c'è niente, si tratta al massimo di costume, sicuramente di marketing... Sono canzonette, e come tali andrebbero affrontate, sia da parte di chi le canta che di chi le ascolta. Poi intendiamoci, sono il primo a divertirmi e a scatenarmi con questo tipo di musica quando ne ho l'occasione, però...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti l'errore è confondere la musica con l'arte. E lei mi pare che sta cagando un po' fuori dal vaso.

      Elimina
    2. no infatti, la musica non è arte.... è giurisprudenza

      Elimina
  4. Uno dei pochi articoli sensati letti fin'ora sull'argomento! Condivido totalmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Credo sempre di essere abbastanza obbiettivo in tutto, pensa che qualche volta ho anche parlato male di Britney. Cioè, Britney!

      Elimina
  5. Purtroppo la signorina Germanotta rappresenta il vuoto generazionale di molti ragazzi più o meno giovani. Abituati al nulla, prendono per oro colato tutto quanto questa ricicla a loro uso e consumo. È solo una sbruffoncella con un po' di talento (ribadiscono con forza che sa cantare, come se bastasse quello per sfondare) il cui ego malato la sta soffocando. Si è autoproclamata regina del pop e crede di poter avere il controllo sul mondo della musica, dettando mode o indicando percorsi da seguire. Un bel bagno di umiltà le farebbe sicuramente bene. A me da già al cazzo quella sua aria da profeta de 'sta ceppa e la trovo falsa e manipolatrice. Musicalmente, salvo qualche pezzo orecchiabile, non mi ha mai entusiasmato, né credo abbia rivoluzionato alcunché.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che uno dei problemi di chi osanna Lady GaGa, sia la poca conoscenza di quello che c'è stato prima e mi pare ovvio che quindi prendono tutto per assolutamente pazzesco se non sanno che invece è un riciclo infinito.
      Comunque la cosa più fastidiosa è proprio questo suo autoproclamarsi e incensarsi da sola. Voglio dire; sei brava, hai del potenziale, ma basta con questa storia che sei la paladina dell'arte!

      Elimina
    2. Sono d'accordo. Ammesso che questo Artpop sia davvero una svolta epocale per la musica mondiale (al pari di quanto avrebbe dovuto essere BTW), non sta certamente a lei deciderlo. Ti dirò che come musica nemmeno mi dispiace, alcuni pezzi sono davvero interessanti, ma lei col suo modo di fare ha il potere di rovinare tutto. Tanto era fresca e giocosa agli inizi, quanto adesso è superba e saccente. Senza contare -e chiudo- che le sue citazioni 'artistiche' nemmeno vengono comprese dalla sua fanbase di 16enni. Una Abramovic è difficile da digerire per me che ho 40 anni (a me sembra estremamente sopravvalutata), figuriamoci per un ragazzino smartphone-dipendente.

      Elimina
  6. Sono totalmente d'accordo, io nasco e muoio fan di quella pazza di Britney ma Gaga nonostante tutto mi piace parecchio, e sono comunque d'accordo con tutte le "critiche" che le hai mosso.
    Insomma, Gaga sei tanto brava e talentuosa ma ANCHE MENO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah hai espresso perfettamente il mio pensiero in due semplici parole. Anche meno.

      Elimina
  7. Kylie Minogue sta simpatica a QUASI tutti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahhaha un ostile a Kylie... ne conosco un altro molto bene ^_^

      Elimina
  8. posso dirti che Roar non mi sa di niente?
    R.

    RispondiElimina
  9. A me pare che Gaga spicchi per contrasto, non è che sia circondata da mostri del pop in questo momento.

    RispondiElimina
  10. Siamo proprio d'accordo, per carità canto e ballo le sue canzoni quando si può, ma dire che è arte? Mmmmmm non direi proprio; e poi la Gaga, Jay-Z e la Abramović si sono messi insieme e tutti e tre pensano che cambieranno la società, ma in nome di chi o di cosa? Mica abbiamo bisogno di essere rappresentati da una che urla come pazza e pensa di essere una regina, da uno che ha chiamato la sua figlia Blue Ivy o da un'altra che non si scatena quando ha una telecamera e un microfono di fronte, come lo farebbe una persona normale......

    RispondiElimina
  11. Lord sei morto? Mi ero appena affezionato al tuo blog e mo' non scrivi più??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un periodo un po' così.
      Spero mi perdonerai l'assenza.

      Elimina