Edge of Tomorrow - Senza domani [recensione]


Dopo il non proprio eccezionale Oblivion, Tom Cruise torna a recitare in una pellicola futuristica che sembra un collage di altri film che vanno da Ricomincio da Capo di Bill Murray (il protagonista si sveglia e rivive sempre lo stesso giorno) a Starship Troopers (i mostri da sconfiggere sono una specie di insetti giganti) a Pacific Rim (per uccidere i malvagi alieni, utilizzano delle armature robotizzate) e però nonostante di base tutto ricordi qualche altra cosa già vista in passato, il film inizia proprio molto bene e anche la trovata di Tom che muore e si risveglia per ricominciare da capo la giornata, non è una cosa così ridicola come sembra nel raccontarla e tutto è incastrato bene e la scena di lui che si butta dall'aereo e arriva sul campo di battaglia è una cosa adrenalinica che devo fare un applauso al regista Doug Liman, che se non fosse stato per The Bourn Identity, nella sua vita ancora non ne aveva azzeccata una e invece adesso si riscatta con questi 15 minuti girati e montati alla perfezione e che ci conducono fino alla prima morte di Tom Cruise.
Ecco. tutto bellissimo, ma morto la prima volta il film inizia a perdere di mordente e Tom comincia a ripetere le sue giornate cercando di migliorare ogni volta il risultato ed è un po' come guardare un amico che gioca a Super Mario Bros e non riesce a superare un quadro e tu sei lì che continui a vederlo morire prima colpito da una tartaruga, poi cadere dentro un fosso, poi sbranato da una pianta carnivora e così via per un numero di volte che alla fine perdi la pazienza e dici: "Ok, io vado a farmi un toast, chiamami quando hai finito". Tutto molto bello, ma più la cosa va avanti e più diventa... non voglio dire la parola noiosa perché forse è esagerata... però sì, noia.
Anche perché all'inizio vedi Tom che muore pure per uno starnuto, poi invece, quando perde il potere di resuscitare, gli sparano qualunque cosa contro, lo prendono, lo sbattono ovunque, combatte a mani nude contro i mostri e niente, neanche un graffio sulla guancia. Voglio dire, il film è un buon film perché assolve lo scopo che deve avere e diverte e intrattiene e la sceneggiatura non è mai banale e lo script è ben congegnato e la regia è serrata e però se fossero riusciti a tenere lo stesso livello dell'inizio per tutta la durata della pellicola, allora sarebbe stato proprio un gran bel film e invece arrivato a metà si "sbraca" e diventa il solito action movie con il cattivo che sbaglia sempre mira e il buono che schiva tutti i colpi e picchia direttamente nel punto debole. Poteva diventare un cult e invece è solo un buon film che gli appassionati di Tom Cruise compreranno in dvd.
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

7 commenti:

  1. Ma è vero ke hai kiuso twitter perkè hai un nuovo fidanzato e non vuoi che legga i commenti con la bava alla bocca ke facevi una volta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so chi ti abbia detto queste cose, ma sono completamente inventate. Il mio twitter sta sempre lì. Cambia informatore.

      Elimina
    2. Senti senti, ma poi te lo sei portato a letto l'amico tuo carino quello che fa piscina? Oppure come gira voce siete tutti e due passivi?

      Elimina
    3. Ti faccio notare che stai commentando un post che riguarda il film Ege Of Tomorrow, se vuoi parlare della mia vita privata puoi scrivermi una email come fanno anche altre persone e sarò felice di rispondere a tutte le tue domande.

      Elimina
  2. Tommaso Crociera mi è un po' "scaduto" da qualche anno a questa parte. Ogni tanto veramente mi domando se sia la stessa persona che ha interpretato "Rain Man"; "Nato il 4 Luglio"; "Il Colore dei Soldi"; "Codice d'Onore"; "Jerry Maguire" e via discorrendo. Praticamente ho smesso di seguirlo dall'epoca de "L'ultimo samurai", l'ultimo film veramente bello che ha interpretato a mio avviso. Credo proprio che non esser nemmeno stato candidato all'Oscar per quel ruolo lo abbia spinto a cercare solo il vil denaro, mentre prima alternava blockbuster da incasso a film più ricercati. Un vero peccato anche se comunque rimane un gran bel pezzo d'uomo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo che un film sia bello solo se drammatico, possono esserci anche belle commedie o bei film di azione e insomma, un film bello non deve essere necessariamente una pellicola storica o strappalacrime. Questa premessa per dirti che non sono del tutto d'accordo con te, Ege of Tomorrow è un buon film, forse gli manca qualcosa per diventare epico, ma del resto a me non piacque neanche L'Ultimo Samurai, lo trovai di una noia mortale. Certo se pensi alla Guerda dei Mondi fu era una vera merda, ma per esempio Mission Impossibile Protocollo Fantasma fu una cazzata molto ben confezionata. Probabilmente sta solo aspettando una nuova sceneggiatura che valorizzi il suo potenziale e intanto si diverte con pellicole meno impegnate.

      Elimina
  3. Ciao Lord quanto tempo!
    Sono abbastanza d'accordo su "Edge of tomorrow", se cerchi un film simile ma più bello, prova "Source code" e poi, se ti è piaciuto, anche "Moon"

    RispondiElimina