NYC - vol.2

A New York hanno tutti l'iPhone o il BlackBerry che se non ce li hai non sei nessuno e la cosa bella è che lo usano in continuazione, quando sono in strada, fermi a bere un caffè, nelle gallerie della metropolitana che ti domandi come facciano a trovare il segnale che al tuo risplende solo la scritta nessun servizio e addirittura in discoteca la gente continua a scrivere mail e messaggi che non si capisce cosa abbiano tanto da raccontare, ma forse avessi una rete wireless che prende ovunque anche nella mia città, pure io manderei foto e e-mail al mondo intero. 

Il Central Park è un angolo di vede dove tutti corrono per tenersi in forma e addirittura ci sono le mamme che corrono spingendo le carrozzine e la gente in rollerblade e chi gioca a baseboll e tutti fanno del sano sport all'aria aperte circondati da alberi e verde in una città dove lo smog si taglia a fette che la sera torni a casa che hai i capelli che sanno di Shell V-Power che se li strizzi fai il pieno al motorino. Io ovviamente da bravo italiano al Central Park ci sono andato non per correre, ma per fare il pic-nic di pasqua con le buste di cibo che mi mancava solo il pane con la frittata e l'insalata di riso. E comunque Dean & Deluca è un vero paradiso di prelibatezze culinarie e poco importa se il cus cus viene venduto come fosse fatto da pepite d'oro perché solo andare in giro con la sua bustina bianca dal gusto minimal fa già stare meglio.


Il Guggenheim Museum è un edificio spettacolare che incanta con le sue forme curve, ma la collezione permanente è a dir poco inutile e l'esposizione temporanea che presentavano in questo periodo era qualcosa di orrendo che due scimpanzé avrebbero sputo fare di meglio. E poi ancora mi domando il perché nel Metropolitan Museum ti puoi avvicinare ai quadri talmente tanto da sfiorarli con le sopracciglia e li puoi pure fotografare e se ti vuoi portare a casa un Picasso secondo me ti dicono anche di si, mentre invece qui che ci sono delle cagate pazzesche, non ti fanno fare una foto neanche all'ascensore del museo. 

A New York tutti hanno sempre un bicchiere di caffè in mano che se non bevi caffè americano in qualunque momento della giornata non sei nessuno e per me che non mi piace il caffè, vi dico che il Vivanno dello Starbucks è qualcosa di incredibilmente godurioso, ma non prendetene più di uno al giorno perché l'effetto purga è assicurato.


A New York tutte le ragazze hanno una borsa della Coch che se non hai al braccio una Coch non sei nessuno e per essere veramente chic e trendy devi avere una Coach che costano pure un sacco di soldi e io non capisco come facciano ad essere così popolari delle borse che sembrano un'imitazione delle Gucci. 

La Statua della Libertà è molto più bassa di quanto si possa immaginare che quando sono sceso dal traghetto la prima cosa che ho pensato è stata: “E io son venuto per vedere sta nana cicciona?”. Si, perché la Statua della Libertà dal vivo oltre ad essere bassa, è pure tozza come un barile che secondo me nei film la allungano più di Melanie C nel video di If That Were Me che in quel periodo pesava cento chili ma sembra essere snella come una libellula e alta come la Stefaneko e insomma, alla fine della fiera la Statua Della Libertà è solo una grande inculata turistica, ma che fai, non ci vai a vederla?

Liberty Island
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

19 commenti:

  1. E' la stessa cosa che ho pensato anche io quando l'ho visitata a dicembre :D Ma che la modella era reduce dal pranzo di Natale XD?

    Spero tu abbia condiviso il tuo pranzo di Pasqua con gli scoiattoli*__*!

    RispondiElimina
  2. utente anonimo24 aprile 2009 11:10

    Ma che l'ho già detto che mi fai morire dalle risate e che io aspetto il tuo libro?

    Clà

    RispondiElimina
  3. A presto anche il libro del Lord? Dicci quando e sopratutto dove saranno le tappe di presentazione... :-D

    RispondiElimina
  4. Clà:

    Perché ho in programma di scrivere un libro? No, ditemelo,perché almeno lo comincio...


    zagial:

    Ma veramente non c'è nessun libro, qui si stanno mettendo in giro delle notizie false e tendenziose...


    DualityJ:

    Ma zitto che ci sono degli sciattoli ammaestrati che ti vengono talmente vicino che quasi ti strappano il pranzo di mano...

    RispondiElimina
  5. ma come ho fatto a perdermi il tuo blog in tutto questo tempo?? Grazie Findarto...ora proseguo nella lettura poi giuro che non cazzeggio più.

    RispondiElimina
  6. utente anonimo24 aprile 2009 15:22

    uffi...anche io voglio gli scoiattoli che mi scippano il cibo da mano...

    e vedere la nana cicciona...(che mi sa che è come me :P )uffi...l'appoggio a manhattan ce l'ho...si tratterebbe solo di...spiccare il volo...ti faccio sapere, così mi dai delle dritte!...cmq 10 giorno x me sarebbero pochi...credo...

    ila

    RispondiElimina
  7. quelle borse che tutte hanno sono semplicemente orrende!!!!

    RispondiElimina
  8. Come vicefotografo della tua immagine ufficiale mi chiedo: ma avevo il torcicollo oppure continuava a passare Hugh Jackman? ;) hehehe


    Matt

    RispondiElimina
  9. Riscrivo per comunicare che il tuo piglio da trend-setter mi piace parecchio! Ebbravo il nostro inviato!


    MI piacciono un cifro questi post, da "lord per caso".


    Cercate di viaggiare di più che ne voglio altri!

    RispondiElimina
  10. Sono sempre Matt eh, anche nel post di prima, è che avevo 5 minuti in più di relax e ho deciso di ammorbare con la mia petulante presenza, ehehe!


    Matt

    RispondiElimina
  11. utente anonimo24 aprile 2009 22:14

    ....mi spiego meglio...i tuoi post sono talmente simpatici che, il sottoscritto, aspetta che ti venga voglia di scrivere un libro...

    Clà

    RispondiElimina
  12. vebeh ho capito che a new york non ci posso andare...sarei troppo lo sfigato della situazione

    RispondiElimina
  13. Off Topic: Uh, hai presente il concorso Chi Vuoi Che Trombi? Bene, c'è stato un pareggio che ora ti vede al ballottaggio...

    RispondiElimina
  14. Commento unico relativo ai volumi 1&2.


    -Mezze stagioni: ti sembrerò pazzo, ma per sapere il meteo della mia città, guardo sempre le previsioni relative a NYC... esattamente dopo due (massimo tre) giorni il tempo è lo stesso.


    -A&F: ultimamente gli amici miei acquistano Ruehl che in pratica è identico (felpe e maglie sono uguali, cambia solo la scritta) ma costa di più.


    -Acqua: se ben ricordo la bottiglietta della Sanpellegrino costa quanto, o forse più, di una bibita.


    -MOMA: una meraviglia.


    -Macy's: è l'unico posto al mondo dove trovo il gel bronze for Men di Clinique (in pratica te lo distribuisci sul viso ed è come se ti fossi fatto tre lampade di seguito)


    -IPhone/Blackberry: probabilmente il giorno in cui avrò imparato come funzionano, a NYC non andranno più di moda.


    -Central Park: ci andavo la domenica mattina. Era agosto, mi sedevo sul prato e guardavo i ragazzotti vitaminici che giocavano a football.


    -Starbucks: anche il GreenTeaFrapuccino ha un nonsoche di purga.

    RispondiElimina
  15. è vero! l'idea del libro non è affatto male!! pensaci!!

    RispondiElimina
  16. ...anche se in ritardo...happy birthday

    ila

    RispondiElimina
  17. utente anonimo28 aprile 2009 00:10

    Buon Compleanno (meglio dopo che in anticipo)!!!!

    Clà

    RispondiElimina
  18. ila & Clà:

    Grazie per gli auguri, miei cari...


    normalacid:

    Ok, 'mo ci penso...


    VanityHair:

    Ruehl Mi manca... ma a guardarlo tramite il web... anche il sito è uguale a quello di Aber, solo che il logo è un cane anziché un alce... assurdo.


    pescochan:

    Ne prendo atto.


    Findarto:

    Magari ti prendono per un reality tipo la pupa e il secchione... che ne sai!


    Clà:

    aspetta allora, chi sa che la voglai non mi venga veramente...


    Matt:

    Aprirò un fondo del tipo "Fai viaggiare il Lord affincheé possa scrivere post interessanti..." Con conto corrente sul quale versare i bonifici... la trovo un'ottima idea.


    alebino :

    Concordo, ma non sai a quanto le vendono!


    makeupeoltre:

    Ma come hai fatoo?! Ehhehe... boooh!

    RispondiElimina
  19. A me Lady Liberty nonè sembrata bassa, è sicuramente non slanciata ma per una precisa scelta (il braccio che sorregge la torcia è robusto, per dare un senso di forza) e tutta la statua ha un esaltante dinamismo.

    RispondiElimina