Man In The Mirror

Sarò uno stupido adolescente nel corpo di un trentenne, ma ieri quando ho sentito che Michael Jackson era in coma, mi è preso un colpo al cuore.
All'inizio non ci volevo credere e ho pensato che era l'ennesima trovata per vendere un paio di biglietti in più, ma poi quando ho capito che era tutto vero, mi son sentito così impotente che sono andato in camera a svegliare il mio ragazzo per dirglielo. Roba che non l'ho svegliato neanche quando c'è stato il terremoto.
Michael Jackson non può morire cavolo, è come Topolino! ...come Cenerentola!
Faccio fatica a credere a quello che sto sentendo e per un istante mi dico che se poi se ne escono con la storia dello scherzo, vado lì e lo faccio secco io con le mie mani, ché uno non può mica dire che è morto e poi invece smentire tutto con una risata.
Però non era uno scherzo.
Ha tirato le cuoia veramente. Probabilmente per molti è stato solo un uomo strano con un sacco di soldi e un sacco di problemi che ha raggiunto il limite con le accuse di pedofilia. Ma se come me avete trent'anni (o poco più), e da ragazzino avete passato ore davanti allo specchio per provare il moonwalk, bhé allora le cose cambiano. Forse lo conoscevo solo tramite i suoi dischi e i giornali, ma è da quando sono piccolo che lo seguo, con i suoi successi planetari e i suoi insuccessi imbarazzanti e io l'ho difeso sempre e comunque come una madre farebbe con il proprio figlio, cercando di capire il perché di così tante stranezze. Mio fratello dice che il mio è un lutto di interazione parasociale e io ovviamente non ho capito nulla di quello che mi ha detto, però ho capito benissimo che mi stava prendendo per il culo e questo solo perché gli ho detto che da questa mattina ho impostato lo shuffle dell'iPod tra gli album di Jacko e non voglio sentire altro.
Non mi aspetto capisca. Che poi, facendo del sano sarcasmo, secondo me a Michael già era venuto un coccolone quando aveva scoperto che i concerti a Londra erano quintuplicati che io me lo immagino mentre parla alla sorella con flebile voce:
- …ciao Janet, sto facendo le prove per questi dieci concerti che mi hanno organizzato a Londra -
- Dieci? Jako tesoro mio, ma non lo sai che sono diventati cinquanta...!? - 
Sbarabam! Infarto. In fin dei conti nessuno aveva mai creduto realmente alla storia dei cinquanta concerti e anche io, avessi scoperto di essere in fin di vita, di concerti ne avrei organizzati cento, mica solo cinquanta e me lo immagino mentre fa con la mano il gesto dell'OK rivolgendosi ai giornalisti:
- Si, si, ci vediamo sul palco uh! uh! Contateci che faccio cinquanta concerti... - 
Il fatto è, che il povero Michael era diventato un personaggio troppo popolare e quando le cose vanno in questo modo, la linea che separa la realtà dalla fantasia è veramente troppo flebile e probabilmente non sapremo mai come sono andate realmente le cose, come non sapremo mai molto della sua vita privata tormentata dallo spettro della pedofilia al quale sinceramente io non ho mai creduto.
Adesso che la sua morte lo ha reso immortale come fu per Elvis o Marilyn prima di lui, mi aspetto che esca nei negozi un cd super ultimate essential collection songs after death e magari anche un film sulla sua vita travagliata dove il protagonista vince l'Oscar e tutta la platea si alza in piedi e applaude per un minuto con qualche lacrima che scende sul volto dei più coinvolti e... e ora che ci penso, di attori che interpretano Michale ne servono almeno tre e uno dovrebbe essere nero, uno mulatto e uno bianco, ma questi son dettagli che lascio alla casa di produzione. E poi, se fossi in Janet, scriverei in fretta e in furia un paio di canzoni sul fratello e me ne uscirei con un nuovo album che di questi tempi bisogna cavalcare qalunque onda si presenti.
E adesso lasciatemi ricordare a modo mio, l'unico uomo al mondo al quale si poteva perdonare l'accoppiata mocassino/calzino bianco, guardando quell'uomo che arrivato a trent'anni, ancora si allena davanti allo specchio a fare il moonwalk.
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

22 commenti:

  1. Ho la tua stessa età, con le sue canzoni ci sono cresciuto, con i suoi video, con il videogame di Moonwalker...con le sue stranezze...


    Spero vengano dimenticati scandali e pettegolezzi e che alle generazioni future invece rimangano le straordinarie interpretazioni del Michael Artista.

    RispondiElimina
  2. utente anonimo26 giugno 2009 18:32

    sei davvero molto tenero! ti è dispiaciuto tanto, anche io credevo fosse immortale!

    RispondiElimina
  3. utente anonimo26 giugno 2009 18:44

    sei davvero molto tenero!

    ti è dispiaciuto proprio tanto! anche io pensavo fosse immortale!

    RispondiElimina
  4. utente anonimo26 giugno 2009 21:23

    cmq è man in the mirror.


    daniele

    RispondiElimina
  5. utente anonimo26 giugno 2009 21:24

    o men l'hai messo al plurale di proposito giusto?


    daniele

    RispondiElimina
  6. utente anonimo26 giugno 2009 21:25

    cioè ai fini del tuo racconto.vabbe' si è capito che volevo dire?!



    daniele

    RispondiElimina
  7. utente anonimo26 giugno 2009 21:56

    ironico e profondo :)

    Clà

    Ps: tuo fratello è psicologo?

    RispondiElimina
  8. Clà:

    Veramente fa scienze della comunicazione... credo si sia solo riempito la bocca con parolone.


    daniele:

    Veramente credevo proprio che il titolo fosse men in the mirror. Ma forse avrei fatto più bella figura a dire che si, era volutamente messo al plurale.


    utente anonimo:

    Si, sono proprio un tenerone.


    Sking79:

    Oddio, il videogame di moonwalker, che mi hai ricordato!

    RispondiElimina
  9. utente anonimo27 giugno 2009 02:32

    ah ok!Sono un fan,sai com'è.


    daniele

    RispondiElimina
  10. utente anonimo27 giugno 2009 11:45

    Oh poveraccio, scienze della comunicazione....

    Clà

    RispondiElimina
  11. utente anonimo27 giugno 2009 21:09

    ah sempre alla fine hai scritto moonwolk invece si scirve moonwalker.

    Troppo rompicoglioni sono?!


    Daniele

    RispondiElimina
  12. utente anonimo27 giugno 2009 21:11

    si nel senso che volevo scrivere si scrive. a volte sono dislessico quando scrivo


    daniele

    RispondiElimina
  13. daniele:

    Diciamo che sono indeciso se metterti nella lista dei saccentelli rompicazzo, o se in quella dei simpatici lettori attenti.


    Clà:

    In casa quando ce lo ha detto, abbiamo pensato tutti la stessa cosa "Oh poveraccio..."

    RispondiElimina
  14. utente anonimo27 giugno 2009 23:05

    No dai,appartengo alla seconda categoria.Confermo.

    RispondiElimina
  15. utente anonimo28 giugno 2009 13:42

    Se vuoi imparare il tutorial c'è questo easy tutorial for dummy(scherzo):


    http://www.youtube.com/watch?v=1EEynvjfljU


    Daniele

    RispondiElimina
  16. fantastico questo video..ahh dimenticavo...finalmente ti ho visto lord..a ballare...un pò serioso..ma eri proprio tu...

    RispondiElimina
  17. Sei proprio un divo. Ora hai anche gli stalker. Ti invidio.


    Matt

    RispondiElimina
  18. Matt:

    Si gurda, c'è proprio tanto da invidiare...


    Daniele:

    No, ma mi fa troppo ridere che ogni volta per dire una cosa semplice, lasci sette messaggi complicatissimi...


    rainerB:

    Visto a ballare dove? Allo Spazio900?

    Perché se mi hai visto lì, dopo quaranta minuti di fila per entrare, ti credo ero serioso! E tu invece quale eri? Non capisco perché quando mi vedete non mi salutate mai...

    RispondiElimina
  19. Ciao Lord, proprio bello questo post. Che poi i media hanno spalato merda su questo pover'uomo per vent'anni... e alla fine si è scoperto che il ragazzino che l'aveva accusato mentiva (l'ha dichiarato lui stesso) e che lo sbiancamento di pelle era dovuto a semplice vitiligine...

    RispondiElimina
  20. Ho già capito, ora mi toccherà Michael Jackson anche al posto del cigolio delle persiane. Però porello, morire cosí, solo 35 anni dopo l'ultima canzone decente. Speriamo facciano buon uso della salma, tipo mega boule dell'acqua calda, o tovaglia impermeabile per la mensa dei bambini zombie.

    RispondiElimina
  21. ma soprattutto,cosa ci farò con due biglietti per la prima data di londra,pagati 1000 euro? O.O

    ho portato sfiga a michael credo,saluti Lord

    RispondiElimina
  22. utente anonimo2 luglio 2009 18:27

    Ed io non credo ancora che sia morto. pgni giorno vado sul youtube per vedere qualcosa....incredibile

    RispondiElimina