Ultima stagione in serie A




Se avete in programma una visita a Roma, avete tempo fino al 6 dicembre, per andare a vedere questo Ultima stagione in Serie A.
La pièce, si svolge all'interno del piccolo Teatro Argot nel cuore di Trastevere e non stupitevi se arrivati davanti al numero civico, vi troverete d'innanzi al portone di un palazzo senza un'insegna e senza una scritta che possa far intendere che quello è un teatro e voi, guardandovi attorno spaesati, avrete la sensazione di aver sbagliato che quella pare piuttosto casa di qualcuno, ma non preoccupatevi, non vi siete sbagliati, il teatro è proprio lì. 
I protagonisti sono Fabrizio Sabatucci e Marco Bocci e questo Marco forse lo avrete già visto nel recente Romanzo Criminale e fatemi fare cinque minuti l'adolescente che si compra Top Girl e sbava sui poster di Robert Patterson, perché questo Marco è veramente molto carino e poi, probabilmente grazie alle svariate partecipazioni cinematografiche e televisive, si è scrollato di dosso quella tipica impostazione e recitazione teatrale e a me è piaciuto proprio molto e poi, lo ho già detto che è veramente carino? Questo Ultima stagione in serie A, ha una bella sceneggiatura e racconta del mondo del calcio e delle speranze e le aspettative di due atleti ormai sul viale del tramonto e per me, che ho come fratello un portiere incallito che in passato ha ottenuto buoni risultati, ma che ormai è ad un passo dall'appendere gli scarpini al chiodo se non vuole giocare la sua ultima partita con l'oratorio di Santa Maria del Carmine, vi dico che mi sono ritrovato molto nei loro discorsi e nelle loro paure e poi, si parla anche di omosessualità e questa parola associata al mondo del calcio fa sempre tanto strano che i calciatori sono tutti attenti a ribadire in ogni occasione la loro virilità come se non esistesse calciatore che preferisce giocare con il palo piuttosto che con la porta e le storie dei due protagonisti, si intrecciano in un crescendo di confidenze e confessioni e che Marco Bocci è veramente molto carino credo di averlo già detto, si e non vorrei svelare troppo la trama, ma da bravo calciatore che finisce gli allenamenti, si spoglia e si fa pure la doccia, in scena, perché in fin dei conti, questo Ultima stagione in serie A, non è che uno spaccato di quello che accade in un qualunque spogliatoio che sia di una squadra di calcio o di una palestra. Due vite che si incontrano e si raccontano scoprendo di avere in comune, molto più di quello che potevano immaginare e io l'ho trovato molto realistico e interessante, ma non vi nego che qualche mio amico si è fatto due palle micidiali a sentire nomi di giocatori e vedere sempre e solo queste due figure sul palco e neanche la bellezza di Marco Bocci è servita a risvegliargli gli animi. Ma loro sono quelli che mi hanno portato a vedere 2012... non so se mi son spiegato.

TEATRO ARGOT - Via Natale del Grande 27 (viale Trastevere) - tel: 065898111
Ultima stagione in Serie A (17 novembre-6 dicembre) di Mauro Mandolini, con: Marco Bocci e Fabrizio Sabatucci. Regia: Mauro Mandolini
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

8 commenti:

  1. Non è servita a niente nemmeno la doccia che questo si fa sul palco?
    Era gonfio di bromuro il tuo amico?

    RispondiElimina
  2. urgono maggiori dettagli, descrizioni, immagini e anche video, di questa scena della doccia sul palco. il nostro interesse artistico per l'arte teatrale è tale che questa recensione ci ha creato questa urgenza.



    e non capiamo perché abbiamo iniziato a parlare di noi stessi al plurale.

    ciao da byb e da byb.

    RispondiElimina
  3. Da vedere insomma.
    Però io avrei punito i tuoi amici che ti hanno portato a veere 2012 con una piece teatrale molto più noiosa e deprimente.

    RispondiElimina
  4. inwonderchat:
    Si, ma poi me la dovevo sorbire pure io...

    Max:
    Exedra pure stavolta? State in soldi...

    byb1980:
    Loro due nudi, sotto una doccia. Il sapone era finto, ma l'acqua era vera. Spero per loro fosse calda.

    zagial:

    Abbiamo gusti diversi. I miei ovviamente sono migliori.

    Matt:
    Vabbè, in 'sta foto è venuto particolarmente bene.

    RispondiElimina
  5. Beh, ho anche altre alternative :-)

    Max

    RispondiElimina
  6. I due sono boni... se al di là di tutto nello spettacolo si spogliano vale la pena di vederlo...

    RispondiElimina