E' morto Raimondo Vianello

E così il caro vecchio Raimondo Vianello ci lascia orfani e arrivato alla veneranda età di 88 anni, direi che non abbiamo proprio nulla da recriminare. Rimane la sensazione di malinconia, perché sebbene non apparisse in TV ormai da qualche anno, il pensiero che non lo vedremo più, lascia senza dubbio un vuoto che mamma RAI penserà a colmare mandando filmati in bianco e nero e proponendo minuti di silenzio con conseguente applauso e standing ovation (mi ci gioco l'anello di Tiffany che nel prossimo Sanremo ci sarà un saluto al sor Raimondo) e forse tutti questi consensi Vianello se li è anche meritati, grazie alla sua comicità mai volgare che lo faceva sembrare più come un nonno che come un divo della televisione e poi alzi la mano chi non si è mai visto almeno una puntata di Casa Vianello. Dunque Raimondo è morto e non sono triste per questo, perché il suo percorso lo ha compiuto sempre a testa alta e quello che mi rattrista, è vedere come in questa televisione non ci sia un ricambio generazionale decente e i vecchi se ne vanno e al loro posto non c'è nessun cervello giovane e intelligente che li sostituisca.
Daie Sandra, mi raccomando!
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

3 commenti:

  1. utente anonimo15 aprile 2010 17:37

    Ecco, appunto, Sandrina ... daje proprio tuttissima!!!
    Barone

    RispondiElimina

  2. Mi ha lasciato proprio male questa notizia. Povera Sandrina.

    In questi giorni stavo proprio pensando che i grandi profesisonisti della tv si stanno estinguendo...tra 40 anni l'opinione pubblica sarà scossa dalla morte di di tutti i concorrenti dei reality e dei tronisti? (O anche solo delle "Iene" e di altri programmi comici che sfornano fenomeni continuamente?)

    Matt

    RispondiElimina
  3. Sì la cosa più triste è vedere com'è ridotta la tv di oggi.. com'è ridotto tutto il paese.. magari non sarebbe stato così se il sor Raimondo e consorte non si fossero schierati al seguito del sor Silvio quando scese in campo, ma vabbè, immagino che sarebbe stato chiedere troppo

    RispondiElimina