Facebook Generation


Quando io ero ragazzino, Facebook neanche esisteva.
Anzi riformulo.
Quando io ero ragazzino, Facebook non poteva esistere perché ancora doveva nascere quello che lo avrebbe inventato (cioè, questa cosa mi mette una tristezza infinita, ma farò finta di nulla...).
Sono nato nel 1979. Per comunicare con le altre case noi avevamo il telefono con il filo, che ci costringeva a parlare in piedi vicino all'apparecchio e quando uscivamo di casa avevamo le bellissime cabine telefoniche che sarebbero quei parallelepipedi di vetro che ogni tanto si incontrano per strada, solo che adesso sono quasi sempre imbrattate di scritte o hanno i vetri rotti o sono diventati alloggi per barboni.
È innegabile che l'avvento dei telefoni cellulari ha completamente soppiantato l'uso delle cabine telefoniche e che ormai le cabine le usano solo gli immigrati indiani che devono chiamare in patria e le cabine sono diventate talmente obsolete, che molti comuni stanno provvedendo al loro smantellamento e figuriamoci che esiste anche un numero verde per "salvare" una cabina telefonica. Giuro, non me lo sono inventato. Un po' come le iniziative per per adottare un orso panda o un bambino africano, solo che qui parliamo di cabine telefoniche.
A sentire questi discorsi viene da sorridere, eppure vi assicuro che negli anni novanta le cabine telefoniche erano popolarissime e anche se molti di voi non lo ricorderanno, le schede telefoniche (quelle che sostituirono i gettoni o le monete), ebbero un vero boom di vendite e la gente le collezionava addirittura e alcune erano talmente rare che valevano milioni di lire! Roba che adesso le schede telefoniche non sono buone neanche per togliersi le foglie di insalata da in mezzo ai denti e tutto questo però, non succedeva un milione di anni fa, ma solo prima dell'avvento dei cellulari perché sì, c'è stato un tempo in cui vivevamo senza cellulari e anche se adesso può sembrare assurdo e qualcuno starà pensando: - Senza cellulari??? E come cavolo facevate?!! - e io vi assicuro che siamo cresciuti senza danni celebrali e che strano a dirsi, ma eravamo anche felici e non avevamo quest'ansia del trovare il campo a tutti i costi che adesso appena entri in un posto dove il telefono non prende, immediatamente la gente va in panico e poi da quando Facebook è sbarcato sui telefonini di ultima generazione, gli smartphone che fanno tutto tranne che chiamare, la gente controlla ogni cinque minuti se c'è abbastanza segnale per la connessione 3G e sono sicuro che tra qualche anno, qualcuno si fermerà a riflettere e dirà tra sé: - Ma come facevamo prima a vivere senza Facebook? -.
Ecco, Facebook.
Ormai è diventato talmente di uso comune, che molti telefoni ancora prima di chiamare e mandare sms, possono connettersi a Facebook.
Che poi, come si fa a spiegare a qualcuno che arriva da un'altro pianeta cos'è questo Facebook? Cioè, io ci ho pensato e credo che forse gli direi: - Hai presente il vagone della metropolitana nell'ora di punta? Quando tutte le persone ti sono attaccate e tu sei costretto a sentire i discorsi di tutti anche se non li vuoi ascoltare? E hai presente quando riesci a trovare un posto e ti metti seduto e allora apri il giornale e ti accorgi che quello accanto ti sta sbirciando tutte le notizie? E quando quel tipo in piedi improvvisamente ti attacca a parlare perché ha deciso che tu sarai il suo migliore amico per tutta la durata del viaggio? Ecco, moltiplica questo per tutti i chilometri di metropolitana che ci sono nel mondo, e scoprirai cos'è Facebook -.
Su Facebook ci hanno fatto anche un film. È un film molto interessante, già. E grazie a questo film abbiamo scoperto che il vero intento di Facebook non era quello di mettere in contatto persone lontane, come magari qualcuno potrebbe pensare, no. Fecebook serve semplicemente a farsi i cazzi degli altri. Ecco. E devo dire che in questo ci riesce benissimo ed è per questo motivo che ha avuto così tanto successo soppiantando i vari msn, skype e compagnia bella che invece si limitano ad accorciare le distanze tra gente lontana. Il fatto è, che le persone non si accontentano più di sentirsi vicine mediante una chattata, ma vogliono essere presenti in ogni momento della giornata e in ogni momento vogliono anche dire la propria opinione.
Cioè, ecco... forse è proprio questo il problema di Facebook: la gente è fermamente convinta che qualunque cosa gli passi per la testa, sia degna di essere condivisa. E così ecco ci ritroviamo bacheche piene zeppe di "Buongiorno a tutte le persone speciali che ci sono nella mia vita..." e altre minchiate simili. Cioè, non me ne vogliano tutti quelli che si sentono di dover dare il buongiorno ad ogni essere umano; però che palle!!
Ora, non mi voglio mettermi a fare lo psicologo da quattro soldi; però ci sono vari atteggiamenti che si ripetono giorno dopo giorno tra i profili di Facebook e che a me infastidiscono non poco. Il problema è che (come per tutte le cose) la gente fa un uso sbagliato di questo mezzo, perché Facebook in realtà è proprio una bella invenzione, ma quando l'uso si trasforma in abuso, ecco che il sistema scricchiola e... è un po' come... che ne so, come una matita: sappiamo tutti che le matite servono per scrivere e però se gli facciamo una bella punta con il temperino, allora possiamo anche usarle per fare male alle persone; ci sono film in cui uccidono anche persone con una matita, figuriamoci! Però le matite mica servono ad ammazzare.

Quelli che pubblicano le foto di qualsiasi cosa.
Che io lo capisco che la funzione dell'iPhone o del Blackberry che condivide immediatamente le foto sul profilo di Facebbok è veramente una figata e capisco anche che uno certe volte vede una cosa così interessante, che gli va proprio di pubblicarla per farla vedere ai suoi amici. Ecco, la foto della colazione raffigurante due fette biscottate con la marmellata e una tazza di caffè, non è interessante e non va condivisa. No, magari qualcuno starà anche pensando che sto dicendo un'ovvietà e invece su Facebook è un continuo di quelli che mettono la foto del Double Whopper e scrivono "Cena al Burger King" o che fotografano una fetta di torta e scrivono "Gnamm!! che buona!" e cioè, anche 'sti cazzi no? Che io glie lo scriverei proprio come commento "E 'sti gran cazzi nun ce li metti?!". Solo che poi se scrivi una cosa del genere, fai la parte di quello stronzo.

Quelli che scrivono le frasi enigmatiche per farsi lasciare i commenti
Che questi poverini mi fanno una tenerezza assurda che secondo me hanno solo bisogno di attenzioni e allora cambiano lo status di Facebook ogni sette minuti e scrivono sempre frasi criptiche tipo: "Mi è successa una cosa brutta..." o "Non potete capire..." e allora la gente subito si scatena in domande: "Ma cosa ti è successo?!" e nel giro di pochissimo tempo arrivano 25 commenti che io dico: ma se sei veramente preoccupato fagli una telefonata, no? E invece si accumulano messaggi su messaggi, fino a quando il fautore del commento iniziale non scrive "Non, non ne posso parlare qui su Facebook...". Ma allora per quale cazzo di motivo hai scritto quella frase all'inizio se poi non ne potevi parlare?! Cioè, mi rendo conto che faccio sempre la parte di quello stronzo, però che Cristo! le persone ormai utilizzano la bacheca di facebook veramente per scrivere tutto quello che gli passa per la testa e un minimo di filtro che cavolo!

Quello che pubblica tutto quello che vede
Che io sono fermamente convinto che Facebook sia un ottimo mezzo di informazione, nel senso, io leggo una notizia interessante e allora la condivido. Peccato che per il 99% dei casi, vengano pubblicate cose che con l'informazione non c'entrano nulla e allora mi ritrovo la bacheca piena di filmati di gatti che litigano con cani o persone che scivolano rovinosamente in terra e altri video demenziali presi da youtube. E il bello è, che il più delle volte queste persone non si limitano a pubblicare un filmato solo, no, ne pubblicano tipo venti di fila che io lo capisco che tutti abbiamo i nostri momenti di fancazzismo; ma devi proprio condividere ogni tua ricerca demente che fai su google?

Quello che ti chiede l'amicizia e neanche sa chi sei.
Che ora, non lo dico per fare quello che se la tira, ma a me arriva più o meno una nuova richiesta di amicizia al giorno. Oggi per esempio ho cambiato la foto del profilo e mi sono arrivate ben 6 richieste di amicizia di gente che ovviamente non conosco. Ora, lo capisco benissimo che Facebook ha sostituito i vecchi Gaydar e Gayromeo e i vari siti di incontro e capisco anche che uno vede una foto interessante e ha voglia di provarci. Ma io perché dovrei accettare l'amicizia di uno che non conosco? E soprattutto, se come foto del profilo hai messo un paio di scarpe da ginnastica, ma per quale cavolo di motivo dovrei cliccare su "accetta"?!? Io ormai ho questa politica aziendale e ovvero che accetto solo quelli che conosco realmente o se non li conosco, accetto solo quelli che scrivono o si fanno scrivere due righe di referenze. Cioè, io gli sconosciuti non li voglio tra i miei amici. Anche perché Mark Zuckerberg non mi da nessun premio se arrivo a tre milioni di contatti.

Quelli che hanno scambiato Facebook per un sito di appuntamenti
Che io lo capisco che se sei single, usi tutte le armi a disposizione pur di rimorchiare qualcuno e assicurarti uno straccio di scopata. Però caricare foto di te che sollevi pesi in palestra e poi te che sei appena uscito dalla doccia e ancora te che sei in spiaggia mentre posi come per un calendario di Max e poi te nudo che ti copri le vergogne con una mano e ecco, insomma... lo sappiamo tutti che ricevere complimenti e commenti carini fa levitare l'autostima; ma iscriversi a Me2.it non sarebbe meglio?

Quelli che hanno scambiato Facebook per la vita vera
Che io di solito non litigo mai con nessuno, però mi è capitato di avere amici che hanno discusso con altri amici e quelli mica sono andati lì da loro per mandarli affanculo di persona, no! Li hanno cancellati da Facebook. E stai pur certo che quando ti cancellano da Facebook, allora con te hanno veramente chiuso.

Quelli che gli inviti li fanno solo su Facebook
Che effettivamente se c'è una cosa comoda di Facebook, è la possibilità di mandare email in copia a più persone. Sì, questo si potevamo fare anche con la vecchia posta elettronica, però vuoi mettere quanto è più moderno farlo su Facebook che poi tutti rispondono e c'è anche la loro fotina del profilo! Peccato però che io Facebook sul cellulare non ce lo ho e da lavoro me lo hanno bloccato. Quindi sono sempre l'ultimo a sapere le cose che la gente manda questi inviti e tutti rispondono e commentano e io che non posso guardare, sono sempre all'oscuro di tutto e se per caso mi capita di non accedere a Facebook per qualche giorno, magari mi perdo anche la festa, perché tanto nessuno si prende più la briga di mandare un sms.

Quelli che sanno già tutto di te perché spiano il tuo profilo
Che ormai raccontare qualcosa a qualcuno è veramente complicato che appena apri bocca per dire - Ah, lo sapete che sono andato... - neanche ti fanno finire la frase che subito rispondono: - Sì lo ho visto su Facebook. - e tu provi ugualmente a raccontare e loro insistono: - Sì, ho visto la foto su Facebook. - che neanche ti permettono di parlare perché tanto loro lo hanno visto su Facebook. Vabè, allora stiamo zitti e parliamo solo tramite Facebook che tanto le persone sembrano più interessate a quello che vedono sulla bacheca, piuttosto che a quello che hai da dire a voce.

Cioè, ecco.
Facebook ha indubbiamente delle funzioni interessanti e poi permette un livello di condivisione in tempo reale che è veramente una figata. Però l'uso che la stragrande maggioranza della gente fa di Facebook è veramente disarmante e quando qualcuno ha da dire una cosa veramente interessante, alla fine si perde in mezzo al marasma generale di stronzate che vengono pubblicate e il tuo pensiero diventa semplicemente "uno in più" e soprattutto viene messo sullo stesso piano di quello che ha fotografato la tazza di cioccolata con la panna e quello che ha scritto "Oggi vorrei abbracciare tutti i miei contatti e fargli pat pat sulla spalla...".
Il vero problema è che ormai tutti vogliono dire tutto.
Nessuno più si domanda più se il proprio pensiero sia interessante o meno e tutto viene pubblicato indistintamente e valutato in base ai "mi piace" che riceve e l'impressione è che più cose pubblicherò e più status cambierò e più avrò l'attenzione della gente.
Alcune volte si trovano cose veramente interessanti su Facebook o si scorge una foto che fa piacere vedere, ma per la stragrande maggioranza Facebook è solo un mezzo per mettersi in mostra far accrescere il proprio egocentrismo.
Ogni pensiero è espresso in modo lapidario e senza alcun approfondimento e questo è il vero controsenso: un mezzo di comunicazione simile e con delle potenzialità altissime, utilizzato in modo così superficiale per condividere il filmato di Wilma de Angelis che canta una canzone di Lady Gaga.
Figuriamoci che molti blog che leggevo in passato, sono spariti probabilmente soppiantati dall'immediatezza di Facebook e Twitter e però il livello di analisi che permette un blog, non lo permette di certo un commento fatto sulla bacheca di Facebook dove le informazioni corrono più veloci della luce e dove poche persone hanno voglia di leggere. Però stranamente, tutti hanno smania di dire, condividere, condividere e condividere e mettere in piazza tutto e subito.
Ecco, per quello che vale, mi sento di dire che bisognerebbe mettere un freno a questa mania della condivisione e bisognerebbe fermarsi un attimo a riflettere su quello che si sta condividendo. Va bene il libero arbitrio, ma non dimentichiamo di avere anche un cervello.
Anche perché se un alieno venisse sulla nostra terre e iniziasse a studiare la razza umana tramite Facebook, ci prenderebbe veramente tutti per deficienti.
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

38 commenti:

  1. Cazzo se hai ragione, bellissimo 'sto post.
    Anche se è un commento telegrafico, è più di un "mi piace" dai. :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Lord, come é andato il w.e.? Un messagio al volo, che sono di corsa e ci sarebbe tento da scrivere. Anche io sono della stessa tua generazione, anzi del '77 e condivido in pieno quello che scrivi. Poi potrei essere un oggetto di studio per una tesi di scienze della comunicazione: non ho un account Fb. E tutti lì che mi dicono: "Ma come fai?" E si che mi occupo di comunicazione, eh eh... Ciao ;)

    RispondiElimina
  3. favolosamente-io13 dicembre 2010 14:08

    forse uno dei pochi a non aveer più facebook..in compenso ho me2 , gaydar , romeo..
    e casa mia ;))))))

    RispondiElimina
  4. sto cercando di leggere il posto ma non ci riesco: nell'immagine c'è un totoro!
    ed è presa dal profilo facebook di Hurley Parker?

    adoro!

    ma soprattutto tu cosa ci fai con il profilo facebook di Hurley Parker?

    RispondiElimina
  5. E bravo Lord, nulla da eccepire! Peraltro, io non ho nè ho mai avuto una pagina facebook. Non per snobismo, intendiamoci, ma solo perchè sono talmente in contatto con chiunque io voglia ed in più modi differenti che, sinceramente, non ne ho mai avvertito la necessità. Ed ogni volta che ho detto a tutti quelli che mi guardavano con gli occhi sgranati dallo sbigottimento e dall'incredulità "spiegatemi qual'è l'utilità, che io corro senza esitazioni ad aprirmi una pagina su facebook...", è sempre seguito qualche tentativo poco convinto, qualche silenzio, e poi l'unica risposta alla fine è sempre stata "ma ce l'hanno tutti, non si può rimanere senza al giorno d'oggi...", come se fosse una spiegazione plausibile.
    Mi fa piacere constatare dai commenti che non sono l'unico: ormai credevo di essere una mosca bianca.

    RispondiElimina
  6. Hai detto tutto quello che penso anche io! Un mesetto fa ho scritto un post simile ( http://rorinovak.blogspot.com/2010/11/rori-vs-facebook.html ). Ultimamente lo guardo pochissimo perchè mi fanno solo innervosire le milioni di cazzate altrui. Io ho fatto il contrario, ho aperto un blog perchè non ne potevo più della stupidità di fb!

    RispondiElimina
  7. In effetti come darti torto!!!
    Ma ammetto che alcuni degli usi da te elencati mi appartengono e sinceramente spesso non ci faccio nemmeno caso.. ahahah

    RispondiElimina
  8. Le riflessioni finali del post sono davvero profonde. Complimenti.

    Anche io ho più volte sottolineato nell'inWonderBlog questo uso poco intelligente di fb (tipo il fatto che hai 578643 amicizie e sei solo come un cane).
    Va anche detto che fb stessa non permette un uno molto più sensato perché dire che è limitata sarebbe farle un complimento. Spero che la Google si decida a far uscire Google Me e che sia un mezzo di comunicazione (non di farsicazziditutti) veloce, sì, ma utile.

    RispondiElimina
  9. Ecco la prima cosa che mi è venuta in mente, è la stessa perplessità di Byb: la foto presa dal profilo di Parker Hurley... Sbav!

    Poi, sottoscrivo quasi tutto quel che hai scritto. Solo su di una cosa non sono d'accordo: che a volte anche particolari (foto, status ecc) che non sono interessanti, possono diventarlo se pubblicati da persone interessanti... O no? Ma sì, dai.

    E comunque dicevo, di base condivido al 100% le tue affermazioni, ma adesso ho la smania di Feisbuc perché ho comprato il mio primo smartphone da una settimana ed è ancora tutto un condividi/pubblica/tweetta ecc ecc...

    Ma prima o poi mi passa, giuro.

    RispondiElimina
  10. >>>Massi
    Eheheh, sì, lo so che ho ragione. E apprezzo molto il commento (molto di più di un "mi piace" buttato lì.

    >>>Alessio
    Fine settimana molto stancante, ma pieno e divertente. Cioè, adesso vorrei solo dormire però.
    Mio fratello studia scienze della comunicazione. Oh, sai che il professore lo ha costretto a farsi il profilo su Facebook!

    >>>favolosamente-io
    Io ho facebook invece. Ma mai avuto gli altri profili di cui parli.

    >>>byb
    Ahahaha!!
    Allora, la foto di Hurley Parker la sono andata a cercare appositamente per metterla in questo post perché lui è il mio nuovo mito che se la sta battendo a colpi di pettorale con Marco Dapper. E appena ho visto quella foto ho deciso che mi piaceva troppo e ho copiato la pagina del suo profilo. Spero non se la prenda a male, anche perché il suo è un profilo pubblico...
    Comunque io adoro Hurley ecco... mi fa di un sesso... non è incantevole in quella foto?!

    >>>Barone
    Come hai potuto leggere, io ammetto che Facebook abbia funzionalità molto interessanti e il concetto di condivisione è la vera novità che non si trova da nessun'altra parte. Il problema è che è diventata ormai una condivisione fuori controllo.

    >>>Rori
    Ho letto il tuo post e anche se stringato, si capisce bene il tuo pensiero che condivido. Per quanto mi riguarda, penso che cancellarsi da Facebook non avrebbe senso, credo però che metta in evidenza la personalità delle persone e che si possa capire buttando rapidamente l'occhio sulla bacheca generale, chi è stupido e chi no.

    >>>awkward
    Ecco, spero che questo post ti serva di lezione e sarei anche curioso di sapere quali sono i comportamenti nei quali ti rivedi di più. Mica per strillarti, figuriamoci, solo per mia curiosità personale.

    >>>Roccia
    Anche io sono curioso di sapere cosa ne sarà di questo GoogleMe e spero che quelli di Google siano abbastanza intelligenti da non farne una scopiazzatura inutile.

    >>>Enrico*
    Come ho detto a byb, la foto di Parker è stata scelta appositamente. Voglio dire, mica sono così stupido che non so trovare una bella immagine per pubblicizzare un post!
    Per il resto... spero tu stia facendo buon uso del tuo smartphone, ma da quello che hai scritto ne dubito. Con tutto rispetto parlando.

    RispondiElimina
  11. Facebook controlla rigorosamente tutti i dati che gestisce. Una enorme , mostruosa ricerca di mercato si può ricavare dall'immensità di informazioni che il social network media. Che dire poi del controllo sociale epolitico che la cosa potrebbe comportare. W i Blog e il bloggare ! Issimo Lord fai il presepe ? Mi mandi una foto del tuo asino ? avilo1@live.it

    RispondiElimina
  12. favolosamente-io13 dicembre 2010 19:46

    bhe mi pare ovvio..se sei fidanzato serio e soprattutto fedele ( una rarità)..è giusto che tu tenga solo facebook...
    cmq forte la frase "Oggi vorrei abbracciare tutti i miei contatti e fargli pat pat sulla spalla...".

    RispondiElimina
  13. Ho smesso di usarlo quando e' diventato famoso in italia.un'assoluta perdita di tempo nel 99 per cento :) vedo gente passare le ore sul proprio account :s ,cose da matti.preferisco leggere e commentare il tuo blog ;)

    RispondiElimina
  14. ...mi piace questo elemento!!!

    RispondiElimina
  15. a me tutta questa privacy violata fa paura. considerando che è brutto rifiutare l'amicizia ai colleghi di facoltàò.. che poi passo per orso marsicano.. peggio rifiutare i parenti.. ragion per cui uso fb solo per le idiozie. mai nulla di personale (al max le foto) o che dia troppe informazioni su di me. non so.. è un'arma a doppio taglio. è anche vero che è merito di fb se mi sono fatto qualche notevole personaggio. poi ovvio.. ci capita la figura di merda.. come quando ci provo con etero etero.. e va beh.. essendo naturalmente timido.. il pc di fronte mi dà un pò + di sicurezza.. quindi da questo pdv ben venga fb.. per il resto.. è favolosamente inutile! che poi se voglio sentire qualcuno non è che mi dimentico di lui per anni e poi ringrazio fb che me l'abbia fatto rincontrare.. mah.. ciao lord

    RispondiElimina
  16. ... facebook e' un gioco... E come tale deve essere preso... Io a dire la verita' pubblico un sacco di cazzate su fb... Generalmente commento la gente che vedo.. E che mi fa schifo come si e' vestita... Ma mi e' capitato di avere uno dei miei ex che pubblicava qualsiasi cosa accadeva tra noi.. In relazione.. Relazione complicata.. Single.. In pratica sapevo. Gli aggiornamente sulla mia vita privata tramite fb... Questa e' quello che trovo esagerato di alcune persone... Quelle che tudefinisci " quelli che confondono fb con la vita reale"... Pero' a dire la verita se adesso son fidanzato lo devo a fb!! Quindi diciamo che nn tutti i mali vengono per nuocere!!!

    Biagina

    RispondiElimina
  17. Carino il post, concordo così tanto da non avere il facebook;-)
    Ma la cosa strana è che quando mi si chiede con aria un po piccata xche non ho il profilo, io mi debba quasi giustificare.

    RispondiElimina
  18. Il tuo post e' come sempre molto carino e simpatico, pero' mi sorprende che il 90% dei tuoi lettori asserisca di non usare fb..... ci credo poco. Io posso dire che lo uso come se fosse un "novella 2000" virtuale e quindi per farmi 4 risate sulle varie cose che un po tutti scriviamo o per ficcare il naso negli affari altrui. Per ultimo non ti nego che mi fa anche piacere commentare o chiacchierare con qualcuno ( un paio al max) che in realtà non conosco di persona, un po come faccio qui sul tuo meraviglioso blog. Se ci pensi non ci conosciamo ma non nego che ho piacere di leggerti, commentarti ecc ecc e chissà che un domani ci si possa conoscere. Ora scusa ma scappo devo andare su fb....... Ah ah ah
    P.s. Ora ti faccio anche la richiesta di amicizia ah ah ah.
    Ciao Lord

    Wondwrful

    RispondiElimina
  19. eh quindi dove ci si trova per la cena TRA architetti del 3 gennaio? Roba forte?! hihihi
    alexpf

    RispondiElimina
  20. >>>Filo
    Bhè, grazie.
    Bellissimo forse è esagerato... diciamo condivisibile dai!

    >>>Bimboverde
    Si, vabbè, non ho capito un cazzo di quello che volevi dire, però concordo sul fatto che non cambierei mai il blog per il profilo di fb.
    E no, non faccio il presepe.

    >>>favolosamente-io
    Si, vabbé, una perla rara e preziosa... ma fammi il piacere....!

    >>>Leopoldo
    Si anche a me fanno tanta paura quelli che passano ere sul profilo. Ma a fare che poi? Comunque non essere troppo severo, puoi tranquillamente commentare e leggere il blog e andare anche a vedere il tuo Facebook, basta che lo usi in modo sensato.

    >>>Sasà
    ...'tacci tua Sasà!

    >>>efy!
    Guarda, considerando che è brutto rifiutare l'amicizia, io ho ancora lì in attesa qualcosa come tipo 80 persone. Alle quali mi dispiace dire di no, ma non voglio neanche dire di si. Sono una merdaccia lo so. Comunque alla fine non ho nulla da nascondere e quindi accetto anche parenti e amici di qualsiasi tipo (ma solo quelli che mi stanno veramente simpatici).

    >>>Biagina
    Sì, Facebook è un gioco, però legger ele stronzate che la gente pubblica è veramente una rottura di palle Bia!

    >>>vittorio
    Oh, ma qui nessuno ha facebook? Cioè, o dite tutte le bugie, o i miei lettori sono veramente la creme della creme!!
    Scherzi a parte, ben arrivato da queste parti caro Vittorio. E' sempre un piacere vedere gente nuova.

    >>>Wondwrful
    Guarda, anche io sono stupito di quante persone non abbiano Facebook, però non credo che vengano a raccontare cazzate a me. Cioè, sono il primo a dire che ce lo ha, quindi...
    Comunque se mi chiedi l'amicizia e non scrivi neanche due righe di presentazione, sappi che non ti accetto. Sei avvisato! Eheheheh!!

    >>>alexpf
    Ahahaah!! Zitto che ancora devo rispondergli... ma non credo di andare. Sai che palle stare ad un tavoli di soli architetti che parlano solo ed esclusivamente di architettura!!!
    (Ovviamente scherzo, io amo gli architetti... sia chiaro!)

    RispondiElimina
  21. cmq vorrei ricordare.. se qualcuno publica troppe cazzate... esiste un opzione di ti permette di nascondere i posto ecc ecc di quella persona senza doverla necessariamente cancellare..

    non credo siano tanti 600 amici su fb... il 70% li conosco LIVE!!... ma tengo i post attivi solo a chi so che potrebbe pubblicare cose che mi divertono.. e nn la colazione... il cane che piscia.. o roba varia..

    easy no????

    Biagina

    RispondiElimina
  22. Se vuoi Lord ti insegno come sparire sul serio da FB.

    Io l'ho fatto e ne ho tratto un beneficio immane per le ragioni che hai be delineato.

    Ricordati che da FB non basta neanche disattivare l'account perché i tuoi dati rimangono e gli altri ancora continuano a farsi i fatti tuoi nonostante tu non aggiorni piu' la pagina associata al tuo profilo.

    Pasquale--> Pimpulu79

    RispondiElimina
  23. oh incredibile... pensaimo praticamente le stesse cose su FB.
    certo ci sono delle differenze... quando sono nata io nemmeno esisteva internet... e non c'era nemmeno il videoregistratore (ma questo pensandoci bene non c'è più nemmeno adesso...)...
    :-)

    RispondiElimina
  24. le cabine.. quanti ricordi :)
    apparteniamo alla stessa generazione io e te ehehe

    ricordo che esistevano anche le tessere telefoniche della disney! mio padre se le collezionava tutte! e forse le ha ancora da qualche parte :D

    per quanto riguarda il discorso Facebook non posso che condividere con te ogni singola parola che hai scritto!
    io ad esmpio di facebook non ne voglio sapere e credo che sono ormai rimasto fra i pochi che ne ne fotte altmente di crearsi un profilo la sopra.

    RispondiElimina
  25. Grazie per il benvenuto :-)
    Cmq è vero che non c'ho il facebook
    In otre ero uno di quelli che collezionava a tempo perso le schede telefoniche.
    :-)

    RispondiElimina
  26. Ok in questi giorni ti faccio richiesta di amicizia e ti allego anche curriculum, documenti di identità e un po di credenziali varie hi hi hi. Sappi che lo faccio veramente eh!!!

    RispondiElimina
  27. Anche se sono ancora sotto i 30 le cabine telefoniche le ricordo anche io e ricordo le file chilometriche che si creavano davanti a quelle due cabine messe in croce che c'erano nelle città meta delle vacanze estive, tanti disperati muniti di sacchetti di monete come nemmeno durante le tombolate di natale.

    Per quel che riguarda Facebook è tutto condivisibile anche se credo che il discrimine stia proprio nell'aggiungere solo amici o se estendere anche agli estranei l'amicizia; che un amico ti scriva :" Ma non c'hai proprio un cazzo da fare oggi che posti solo vaccate?!" è quasi consolante, il fatto che possa pensarlo un estraneo un piccolo fastidio lo provoca.
    Un altro guaio è composto dalla catena degli amici degli amici, ma su quello ci passo sopra visto che altrimenti non avrei visto the famous Biagina.

    RispondiElimina
  28. condivido ogni singola parola che hai scritto. io non ho un profilo facebook perché sono un cazzo di snob. ecco, l'ho detto.

    RispondiElimina
  29. Anche io non ho un profilo FB proprio per le ragioni esposte con ironia e intelligenza nel tuo post

    la gente ormai vive più il virtuale che il reale e con le telecamere ovunque mi sembra che siamo in perfetto stile 1984 di G. Orwell

    RispondiElimina
  30. >>>Biagina
    Si, si, ma infatti qualcuno lo ho già fatto sparire dalla bacheca. Però se ci pensi è un peccato zittire così gli amici...

    >>>Pimpulu79
    Ma io non voglio sparire da facebook. Voglio starci e poi lamentarmi!

    >>>Il cinefilante
    Ahahah! I videoregistratori!! Mi hai fatto proprio ridere...

    >>>SkraM
    Cioè, comunque a quanto pare siete ancora in parecchi a non aver ceduto all'egemonia di facebook!
    E comunque ben arrivato sul mio blog!

    >>>vittorio
    Sì, si, ma infatti ci credo che non hai facebook, non mi hai detto mica che sie stato sulla luna!.
    Riguardo alle schede telefoniche invece no, mai fatto nessuna collezione. Oddio, una volta ho cominciato quella di francobolli, ma mi sono stufato subito.

    >>>Anonimo
    Se lo fai veramente ti accetto. Pormetto!

    >>>P.Brown
    Io in linea di masisma aggiungo solo gli amici veri quelli che conosco anche fisicamente. Però ovviamente gli amici si dividono in varie categorie e ci sono quelli con i quali ci passi le vacanze d'estate e quelli che ti hanno presentato una volta in un locale e ai quali non hai nulla da dire...

    >>>pepito
    Ti stimo.
    Diciamo le cose come stanno, sei un cazzo di snob! E fai bene.

    >>>Alfiere111
    Pur etu senza Facebook?
    Ragazzi, ma qui allora io sono in netta minoranza! Mi fate sentire un nerd. Per favore, qualcuno che ha facebook può scriverlo tra i commenti così non mi sento uno sfigato!

    RispondiElimina
  31. ahahahhaha sulla luna invece conto di andarci per capodanno :-)

    RispondiElimina
  32. Sei uno studioso della specie umana . . . hi hi hi

    Pasquale-->Pimpulu79

    RispondiElimina
  33. Infatti stringi stringi ho meno di venti persone su Fb, tanto valeva telefonarsi..

    RispondiElimina
  34. HAAHAHHAH io sto ridendo come un coglione XD quello che dici è assolutamente vero... e ci sono cose che dovrebbero essere prese, stampate e attaccate di fronte al letto...

    peraltro il "lo so, l'ho visto su facebook" ormai è veramente automatico.. l'ultimo volta che ho visto tuo padre ha provato a raccontarmi del tuo viaggio in america... ovviamente è stato immancabile il mio "si, ho visto su fb" ahahaha ma che ci vuoi fare, fb tira fuori il peggio di noi, quell'anima pettegola da parrocchia che abbiamo tanto sfruttato al liceo e che ora che il nostro mondo si è allargato deve trovare nuovi sbocchi.

    Quando su fb ci sarà anche un tasto per avere un orgasmo con qualcuno allora potremo finalmente eliminare ogni contatto umano. Splendido! =P

    Un abbraccio caro,

    André

    P.S. In onore al post, come homepage personale metto il mio profilo di facebook XD

    RispondiElimina
  35. >>>André
    Ma mi dicono che passeremo il santissimo natale insieme...!
    Cioè, chi lo avrebbe mai detto.

    RispondiElimina
  36. maurizio (chazak)28 agosto 2014 17:55

    Mah, se avessi abbastanza coraggio la richiesta di amicizia su FB te la farei... Ma no, non è una questione di coraggio. Che senso ha mandare una richiesta di amicizia a uno sconosciuto che non sa minimamente chi tu sia, dove viva e che fai nella vita? E di sconosciuti che mi chiedono l'amicizia ne capitano pure a me, senza degnarsi di mettere due -dico-due- righe di presentazione, almeno capirei perchè uno di cui fino a un minuto prima non ne conoscevo l'esistenza mi sta chiedendo l'amicizia. Io non sono popolare, e sono pure una cozza!!! E allora mi chiedo ogni volta, perche????
    Nel caso tuo, lo stupore dovrebbe essere inferiore. Ti si chiede l'amicizia probabilmente:
    1) perchè sei il contrario di una cozza;
    2) perchè obiettivamente, non sembri stupido;
    3) perchè non sei sgrammaticato (e oggi è una grande cosa);
    4) perchè se, miracolosamente, accettassi, commento oggi, commento domani, un mi piace a un post dopodomani, senza esagerare, chissà che l'amicizia non nasca sul serio....
    Immagino che alcune delle motivazioni possano essere queste. Boh, in fondo il desiderio di trovare nuovi amici non tramonta mai... forse...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico che di richieste di amicizia da parte di sconosciuti ne ricevo, ma non accetto mai le persone che non mi scrivono un messaggio privato dicendo quanto un banalissimo "ciao".

      Elimina