Spot


Quando ero giovane, guardavamo la televisione tutti insieme.
Cioè, sembra uno di quei ricordi in bianco e nero, di cose che succedevano mille anni fa, ché ormai nelle famiglie ognuno ha la propria televisione e appena si finisce di cenare tutti assieme, si sgattaiola via in camera alla ricerca delle proprie solitarie passioni. Invece quando ero giovane io, nei lontani anni ottanta, c'era ancora l'usanza di guardare la tele seduti tutti assieme sul divano e mio padre da bravo maschio delle famiglia, aveva il possesso del telecomando e lui è sempre stato uno di quelli che quando partivano le pubblicità, cambiava immediatamente canale. Chi sa in quante famiglie succede ancora oggi questa stessa cosa e però mio padre faceva di meglio, perché lui cambiava canale e poi si appassionava al nuovo programma e si dimenticava di quello vecchio e quando lo rimetteva ci eravamo ormai persi tipo cinque minuti di trasmissione e io lo odiavo per questo.
Pur di non far più cambiare canale a nessuno, mi ero inventa il gioco che dovevamo indovinare le pubblicità e ci mettevamo lì, mio fratello ed io, a dire il nome dello spot nel più breve tempo possibile e certe volte bastavano le prime due note delle canzoncine per capire di cosa si trattava e altre invece, non indovinavamo neanche dopo 30 secondi. Era un gioco di una stupidaggine inaudita, ma una stupidaggine simpatica e grazie al quale ero sicuro di non perdere neanche un secondo del prezioso programma che stavo vedendo.
Probabilmente per riflesso incondizionato o chiamatela se preferite ansia da cambio di canale, crescendo son diventato uno di quelli che si sorbisce tutti gli spot dal primo all'ultimo senza mai toccare il telecomando... ché poi qualche pubblicità è anche caria da vedere... va bhè, non esageriamo, sono sempre una gran rottura di palle lo ammetto e però ecco...  fortunatamente su Sky un pochino si regolano e non ci tartassano con sette minuti ininterrotti di réclame (come si chiamavano quando Corrado era ancora vivo) e io ormai guardo solo i programmi si Sky, quindi mi salvo.
Il mio ragazzo invece, lui è come mio padre; uno di quelli che cambia canale più veloce della luce, ma tipo che normalmente una persona cambia le pile al telecomando due o tre volte nella vita e a lui invece, le batterie durano tipo due mesi e ogni volta che guardiamo un telefilm insieme e partono le pubblicità, lui cambia canale e io son sempre lì con l'ansia a dire: - Dai, lo rimetti!? Rimetti che comincia?! Dai, dai, rimetti!? - e ammetto di essere proprio una rottura di palle, però poi lo so che mi fa perdere i primi 50 secondi e mi urto...

Ovviamente, dato che non cambio mai canale, ho sviluppato una specie di super potere che molti comuni mortali imbambolati dalla tele ancora non hanno e quindi adesso so perfettamente riconoscere gli spot quando sono una bufala e per esempio, a dicembre mandano in onda un sacco di spot sui profumi, ché i profumi sono il classico regalo in corner per quelli che non hanno idee e quindi meglio bombardare gli spettatori con i profumi di tutte le marche. Poi ad esempio, durante i programmi sportivi fanno le pubblicità di macchine e orologi perché quelle sono trasmissioni viste dagli uomini e ai maschi piacciono solo i motori e gli orologi di marca e invece durante le trasmissioni della De Filippi, trasmettono le televendite di Mondial Casa e Eminflex che piacciono tanto alle massaie e le mie preferite invece, sono le pubblicità quelle che si vede lontano un miglio che sono farlocche e però ci fa tanto comodo credere che siano veritiere.
Faccio un esempio: la pubblicità del Gillette Mach3 è una pubblicità vera e il Mach3 è un cazzo di rasoio che rade realmente tre volte di più rispetto ad un normale rasoio e lo dico per esperienza personale, perché prima di convertirmi al barba forever, mi radevo anche io come fanno tutti gli uomini pelo-dotati.
Le pubblicità dei rimmel invece, quelle sono il classico esempio di pubblicità farlocche. Non so se ci avete mai fatto caso, ma ogni spot promette ciglia sempre più lunghe e c'è quello che triplica il volume delle vostre ciglia e poi ci sono quelli con effetto ciglia finte e poi quelli extra super long lash e nelle pubblicità ci sono queste modelle con delle ciglia così lunghe e folte da sembrare drag queen e ogni pubblicità promette ciglia ancora più lunghe e più folte che se fosse vero quello che dicono, a quest'ora si vedrebbero in strada ragazze con ciglia lunghe come capelli.
Altre pubblicità che ormai non mi fregano più, sono quelle dei dentifrici sbiancanti. Voglio dire, io non sono dentista e quindi sono pronto ad essere smentito nel caso qualche professionista voglia portarmi prove scientifiche e però i dentifrici sbiancanti non sbiancano proprio una ceppa, ecco. E invece in televisione, è un continuo di queste pubblicità con modelli che hanno denti più bianchi della neve e neanche Barbie aveva un sorriso così bianco e addirittura ci sono dei dentifrici che hanno all'interno della confezione lo "sbiancometro" che sarebbe quella striscia con le varie graduazioni di colore per farti capire quante tonalità perderanno i tuoi denti usando quel dentifricio e ora... esiste veramente qualcuno che ha fatto questa prova e si è accorto di una qualche minima differenza? Ma fatemi il piacere... Poi è arrivato il Mentadent White Now, Ah! bella trovata quella si, si..., nella pubblicità si vede questa ragazza che sfodera un sorriso che non è bianco, di più! è praticamente abbagliante come i fari di un tir nella notte e magicamente riesce a convincere aitanti maschioni a fare lavori faticosissimi con un semplice sorriso e voglio conoscere chi non è corso al supermercato a comprare sei confezioni di White Now. Il risultato? Effettivamente dopo averli spazzolati con cura, i denti sembrano più bianchi, ma qui arriva il trucco; perché questo dentifricio contiene al suo interno un colorante blu che unito al giallo naturale dei denti dà la sensazione di averli sbiancati, ma in verità li ha semplicemente colorati e infatti sulla confezione c'è chiaramente scritto che "l'effetto è temporaneo". Sia chiaro quindi, non esistono dentifrici sbiancanti e l'unico modo per far tornare il bianco naturale dei denti, è quello di andare dal dentista a fare qualche trattamento e però molti sconsigliano queste procedure, poiché danneggerebbe lo smalto e bho, su questo non metto bocca e lascio parlare i dentisti.

Insomma, le pubblicità sono materiale da maneggiare con cura e bisogna seguirle con intelligenza, perché per uno spot girato bene, ce ne sono almeno tre di quelli bufale che ti venderebbero anche la cacca senza fartene accorgere. Per esempio un'altro di quelli che odio è quello del Viakal che io un lavello così incrostato non lo ho mai visto neanche nei cessi pubblici della metropolitana e quei tre, si decidono a pulirlo solo perché arriva la mamma in visita, perché altrimenti fosse stato per loro, potevano crescerci delle stalagmiti di calcare dentro quel lavabo... ma per favore! Vabbè, fatemi finire qui che altrimenti se devo mettermi ad elencare tutti gli spot che odio, devo prendere un giorno di ferie... non fatevi imbambolare dagli spot, mi raccomando; usate il cervello.
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

11 commenti:

  1. Mi hai fatto fare un tuffo di ricordi del passato Lord! La TV tutti insieme, le lotte per il telecomando e le réclame. Anche a casa mia c'era la frenesia del telecomando e addirittura si cercava di calcolare quanto tempo passasse tra un'ondata di pubblicità e l'altra per poter rimettere il programma che si seguiva esattamente quando ricominciava. Alcuni spunti merceologici sui prodotti da te citati:
    - uso Mach3 da più di 10 anni. Mi trovo benissimo. Ero tentato di passare a Gillette Fusion ma mi sembrava un tradimento;
    - dentifrici sbiancanti: ci cascai pure io. Anni fa quando stavo a Los Angeles mi compravo tonnellate di Crest whitening. Senza considerare che ho le gengive sensibili. Risultato: c'è mancato poco che me le bruciassi;
    - malgrado la pubblicità assurda e irrealistica di un lavandino incrostato in quel modo, il Viakall rimane una delle scoperte epocali "da quando l'uomo inventò er cavallo" (per parafrasare Pomata in Febbre da Cavallo). Prima si poteva usare solo l'aceto per rimuovere il calcare, che si staccava "comodamente" dopo appena 5 giorni di applicazione.
    Bel post, come sempre!
    Plus, I like the new layout!

    RispondiElimina
  2. Ed invece la pubblicità in testa al post cosa vende? No, perché io mi farei abbindolare bene bene anche se vendesse le stalagmiti di calcare tolte dal lavandino dei sudici della Viakal...

    RispondiElimina
  3. Sky fa pubblicità in contemporanea su tutti i canali :-( percui anche girando, c'è pubblicità!!
    Carlo

    RispondiElimina
  4. Io sono -dentifricio sbiancante- addicted e anche se lo so che non valgono una cippa ci passo le giornate per sceglierlo al supermercato (deficiente)... per quelle poche volte che guardo la tv la pubblicità serve per prendermi da bere andare in bagno prendermi uno snack ecc ecc tipo pausa al cinema hehe

    RispondiElimina
  5. Beh anche io ho le mie preferite, quelle che mi piacciono molto e quelle che destesto...

    In genere se una pubblicità è davvero molto cretina e ti vuole prendere in giro palesemente, a me fa l'effetto contrario, non compro più quel prodotto. Lo cancello completamente, Invece, come dici tu ci sono anche quelle più intelligenti, a volte un pò ironiche che ti invogliano. In ogni caso, hai ragione non bisogna mai farsi troppo condizionare e ricordarsi come in tutte le cose di avere una propria testa pensante.

    Anche io, qualche volta ho fatto, con mio fratello, il gioco ingenuo e stupido di indovinare gli spot.

    RispondiElimina
  6. L'importante è stare attenti al messaggio che viene dato, non come quelle cretine che si sono bevute la lavanda vaginale "Tantum rosa" e si sono poi sentite male. Forse l'avranno confuso con il "Tantum verde", ma anche quello essendo un collutorio non va bevuto. Mah!!!
    Per evitare problemi del genere avrei fatto una campagna pubblicitaria simile, a ma con un'altra famiglia. Al posto della famiglia Boccasana avrei messo la famiglia Fregnallegra.


    Tra i giochi più stupidi fatti con mia sorella:

    Passare un intero pomeriggio a guardare il traffico in centro e nominare un conoscente o parente che avesse la macchina uguale a quella che passava in quel momento.

    Oppure

    Sdraiarsi nel divano ai lati opposti e mettersi i piedi in faccia. Vince chi resiste di più.

    RispondiElimina
  7. >>>Ballestrero
    Bhe, ho capito che fare i tuffi nel passato è un po' il mio forte... e mi fa piacere sapere che esistevano tante famiglie come la mia e che facevano la lotta per il telecomando. Ed è verissimo, mi sono completamente dimenticato di scriverlo, ma la pipì durante le pubblicità è un classico.
    - Il Viakal che Dio lo abbia in gloria per sempre! Ma io un bagno così incrostato non lo ho mai visto...

    >>>Enrico*
    Quella è una foto con Meg Ryan. L'ho inserita perché lei ha in mano un telecomando e fa il gesto di cambiare canale... suvvia, si capiva no?

    >>>Carlo
    Hai ragione, il linea di massima Sky fa la pubblicità ogni mezz'ora (o ogni 15 minuti, dipende dal programma) e l'orario è sempre lo stesso per tutti i palinsesti.

    >>>Teo
    Consolati, anche io passo le ore a scegliere il dentifricio e nonostante sia perfettamente consapevole che non serve a un cazzo, compro sempre quello dove c'è scritto White!

    >>>Alfiere111
    Io invece mi faccio condizionare poco dagli spot. Mi fregano però le confezioni: se hanno una bella forma e sono colorate, allora devo comprarle!

    >>>Sasà
    Ma veramente si son bevute il tantum rosa? Chi so 'ste matte che volevano farla finita con il mondo?
    Io avrei una lista di giochi stupidi... magari un giorno ve ne parlo.

    RispondiElimina
  8. http://www.corriere.it/salute/10_luglio_28/lavanda-vaginale-intossicati_54c7d846-9a5d-11df-8969-00144f02aabe.shtml

    RispondiElimina
  9. e menomale che ci sei tu a ricordarci di usare il cervello c he se no mi sarei comprato anche il rosario elettronico... ;D
    ma invece parliamo della retotica de..."gli esperti dicono" con tanto di pincopallino in camice per dar ela parvenza di scientificità?
    ciao ciao
    MIk

    RispondiElimina
  10. sono quasi certo che il tipo del Viakal farà coming out su qualche Vanity del 2011!
    alexpf

    RispondiElimina
  11. >>>Sasà
    Ma queste so matte...

    >>>MIk
    Il rosario elettrico?!?!
    Cioè... mi hai dato un'idea per il tuo regalo di compleanno...

    >>>alexpf
    E poi magari scriverà anche un'autobiografia...

    RispondiElimina