C'era una volta il LunEur


C'era una volta il LunEur.
Che poi già immagino la gente che aggrotta la fronte e dice tra se e se - Il Lunacosa? -.
Il LunEur era il parco giochi di Roma e se non lo conoscete è perché nella vostra vita, avete sempre snobbato il quartiere EUR di Roma,e, per chi proprio non lo conoscesse, vi dico che l'EUR è quello spicchio di Roma sud, nato intorno al 1942 e dove svettano imponenti le forme rigide del "Colosseo quadrato" e il colonnato e la straordinaria cupola del Palazzo dei Congressi che quanto è bello Dio solo lo sa e poi la rotonda con l'obelisco dove tutti si danno appuntamento il sabato sera e però i turisti non conoscono nulla di tutto questo, perché loro preferiscono fare un'overdose di ruderi e visitano solo la Roma del centro e quella del Foro Romano e quella con i negozi di marca attorno a Via del Corso e a nessuno interessa di prendere la metro per arrivare fino all'EUR e ammirare la sua ottima architettura razionalista e speriamo che quella grandissima cagata che sarà la nuvola di Fuksas (ho i miei buoni motivi per pensare che sarà una cagata), quantomeno porti un po' di curiosi in questo quartiere così bistrattato.
Io invece da bambino ci andavo spesso all'EUR.
Mi portavano a fare una passeggiata attorno al laghetto e gustavamo un gelato camminando tra gli alberi in fiore e a carnevale i viottoli si riempivano di coriandoli e quando vedevamo la grande ruota panoramica spuntare da dietro le fronde degli alberi, tiravamo il cappotto di mia madre e gridavamo entusiasti - Andiamo al luna park! Andiamo al luna park! - e mangiavamo zucchero filato eravamo una famiglia felice.
Quando ero piccolo io il LunEur aveva l'ingresso libero.
Chiunque poteva camminare all'ombra della grande ruota panoramica, tra le musiche delle giostre, le risate della gente, il profumo di pop-corn caldo e c'era quella giostra dell'orrore con l'enorme pupazzo del mago che apriva e chiudeva le braccia attorno ad una sfera di cristallo e dentro la quale compariva la figura di una ragazza che urlava disperata e poi le risate macabre del mago e la voce metallica che invitava i passanti ad entrare per salvare la povera fanciulla dall'incantesimo e a me quella giostra faceva un sacco paura e non sono mai entrato per vedere cosa succedesse lì dentro e lì vicino invece, c'era il gioco quello dove si dovevano tirare le palline da ping pong dentro dei bicchieri di vetro e se eri bravo potevi portarti a casa un pesciolino rosso che viveva giusto il tempo di cambiargli l'acqua della boccia un paio di volte e poi chi sa perché morivano sempre. Una mattina trovai Rossino sul pavimento della cucina e chi sa come ci era finito li per terra e forse era saltato fuori alla scoperta del mondo oltre quel vetro e pace all'anima sua; Frizzi invece era malato e si vedeva subito che non stava bene perché aveva gli occhi enormi e un giorno gli si gonfiarono così tanto che esplosero, ma forse con gli anni ho un po' distorto quel ricordo.
Un sabato pomeriggio mio padre mi portò al luna park e decise che ero abbastanza grande per provare l'ebrezza delle montagne russe. Io ero terrorizzato e non ci volevo andare e un tempo c'erano i padri che portavano i loro figli a scopare con le mignotte per farli entrare nel mondo degli adulti e invece mio padre mi portò sulle montagne russe. Mio fratello poi, continuava a raccontarmi di quella storia che un vagoncino si era staccato durante la corsa e era volato giù dalle rotaie fracassandosi in mille pezzi e i vagoni erano da quattro posti e prima c'era una salita che si percorreva lenta e poi un piccolo pezzo in piano e poi iniziava una discesa vertiginosa a tutta velocità e credo che in quel momento le budella mi sono arrivate nei polmoni e le ruote del carrellino continuavano a stridere sulle rotaie e credo di aver fatto tutto il percorso con gli occhi chiusi e il respiro trattenuto.
Avevo appena perso la mia verginità in fatto di montagne russe.
Crescendo mi son reso conto che il Luna Park dell'EUR era anche il posto preferito da tutti quelli che facevano sega a scuola e per esempio l'otto marzo si riempiva di ragazze che saltavano le lezioni preferendo il divertimento delle giostre e anche i maschi facevano sega per andare a rimorchiare le ragazze e io queste cose le so solo perché mi venivano raccontate, dato che sono sempre stato uno di quelli che non ha mai fatto sega in vita sua e se volete chiamatemi pure secchione e tirarmi un cancellino pieno di gesso.
A me il LunEur piaceva.
Certo, crescendo ha perso molto del suo fascino, ma c'è anche da dire che mentre noi giovani ragazzi diventavamo adulti e in cerca di nuove emozioni, le attrazioni rimanevano quelle di una volta e se un tempo il labirinto di cristallo era una figata pazzesca, poi... bhe ecco... è diventato una noia mortale e non mi stupisco che nell'aprile del 2008 il LunEur abbia chiuso definitivamente i battenti.
La grande ruota panoramica ormai completamente immobile, le insegne al neon spente, la natura che lentamente s'impossessa di tutto.
Che poi ho letto che il LunEur è il parco con attrazioni meccaniche più antico d'Italia e quindi ecco... ma come minchia si fa a mandare in malora un posto simile tra le indifferenza della gente? Nel 2007 avevano provato a farlo resuscitare inserendo la novità del biglietto d'ingresso unico... un po' tipo Mirabilandia o Gardaland e però secondo me invece gli hanno dato il colpo di grazia, perché se io pago 22 euro per entrare, poi voglio trovare delle attrazioni con le contropalle e con i giri della morte e i salti nel vuoto e invece all'EUR c'erano ancora i giochi degli anni settanta tipo il trenino a forma di mostro di Lochness che le signore con il passeggino ormai andavano più veloci o anche il tagadà che quello ormai ce l'hanno pure alle fiere de paese e poi la casa dell'orrore con le persone mascherate di zombie che ti inseguivano facendoti prendere un colpo e... bhe, ora che ci penso la casa dell'orrore era una figata pazzesca.
Adesso il luna park dell'EUR è completamente abbandonato. La gestione dell'area è stata affidata alla Cinecittà Entertainment, che ne detiene la responsabilità per i prossimi 18 anni e che dovrebbe almeno nella teoria, impegnarsi a mantenerne la destinazione d'uso a parco di divertimenti e però non c'è nulla di divertente nel vedere i cancelli chiusi con catene e lucchetti e quelle ristate e quel profumo di zucchero tostato che un tempo si sentivano fin dalla strada, sono ormai un flebile ricordo in bianco e nero.


Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

23 commenti:

  1. Ho sentito spesso parlare dell'EUR ...e anche se non ci sono stato ... dalle foto mi pare di capire che è davvero un bel quartiere!!! :) ...una specie di LA DEFANCE per Parigi!
    ...poi ora non sta per aprire un nuovo parco giochi? ... in che zona della città sarà?? bacixx

    RispondiElimina
  2. quanti ricordi... fu lì che il mio futuro marito mi portò al ns.primo appuntamento...due ragazzini.
    negli anni ci siamo tornati altr volte soprattutto per godere della "fauna umana" niente male e per le varie attrazioni, ma i questo hai ragione: purtroppo non si sono mai adeguate e rimaste al giurassico...
    peccato, un pezzo di vita e di storia perso per sempre
    TittiCanarinoMannaro

    RispondiElimina
  3. che bei ricordiii!!! i miei dovrebbero ancora avere le foto di quando mi ci portarono una ventina d'anni fa! (forse meno)

    RispondiElimina
  4. che bello Lord!non ci sono mai stato ma conosco bene quartiere e luna park dalla tv dai film.hanno sempre avuto un fascino particolare e magnetico.bello!mi hai fatto tornare indietro...
    lost

    RispondiElimina
  5. al LunEur non ci sono mai andata, ma all'Eur come turista ci sono stata ben due volte!

    RispondiElimina
  6. Del LunEur ne ignoravo l'esistenza, lo ammetto, e sono d'accordo con te che è un peccato lasciarlo andare in malora.

    Però Wikipedia dice che sono stati stanziati 16 mln di euro per rimetterlo a nuovo e pare che debba riaprire nell'inverno 2011... Speriamo!!

    L'Eur è un quartiere che mi è sempre piaciuto un casino e quando mi è capitato di passarci sono sempre rimasto affascinato e inebetito come un bambino scemo.

    RispondiElimina
  7. Giorno Lord,

    se ti dicessi che la mia sede aziendale è alle sue spalle?

    Ogni volta che mi capita di passarci mi fa rabbia e tristezza per come Roma possa aver permesso al LunEur la chiusura forzata . . e parliamo giustamente di uno storico luogo di ritrovo.

    A suo tempo, scoprire la sua chiusura ha avuto per me lo stesso effetto se tipo domani mi dicessero "chiudiamo il Colosseo".

    Pimpulu79

    RispondiElimina
  8. Beh, certo, con tutto quello che hai realizzato tu puoi davvero permetterti di sparare giudizi assoluti su sugli altri. E ancora nemmeno l'hanno fatta la nuvola!! Le solite certezze da stella del firmamento. C'è da dire che la "e" congiunzione a scuola te l'hanno insegnata bene però.

    RispondiElimina
  9. La nuvola... no comment...

    ho avuto modo anche di guardare i disegni in cantiere perchè ero curioso di come sarebbe stato il rivestimento..

    Fuksas non cosa sia l'architettura.. ha solo avuto mezza idea decente come la copertura della fiera di milano, ma rovinata dai dettagli, la cui cura ed attenzione è totalmente lasciata al caso.

    Per lunEUR non ho mai avuto la fortuna di entrarci.. tutte le volte che sono stato a roma però un giretto all'eur l'ho sempre fatto.. l'ho sempre trovato affascinante!

    tra l'altro.. hai notato come il video di "se perdo te" di Patty Pravo sia quasi un video celebrativo di quell'architettura? :)

    RispondiElimina
  10. Quando ero piccolo c'era un piccolo lunapark e salivo sempre sul bruco, una sorta di montagne russe pero' per ridere. Invece ricordo quando sono andato ad alton tower a londra e dopo la fila per l'octopus, arrivato al dunque, mi sono rifiutato di salirci per improvviso attacco di paura.

    daniele

    RispondiElimina
  11. >>>I'M SO GUY
    Bhe, se posso permettermi, l'EUR è mille volte più bello de la Defence, il suo unico problema è che non ha molte aree pedonali e quindi risulta una zona poco a misura d'uomo.
    E poi è poco sponsorizzata dal Comune di Roma e questa è la cosa peggiore.
    Il parco giochi nuovo non sarà a Roma, ma a Valmontone. Più o meno 30 minuti di macchina dal centro... tanto per capirci.

    >>>TittiCanarinoMannaro
    E come te chi sa in quanti si sono innamorati sulla ruota panoramica...

    >>>pepito
    Se trovi le foto, sarei contento se me le facessi vedere. In rete ho trovato pochissimo materiale di fotografie o altre cose che ricordassero com'erano le attrazioni. Un tempo non c'erano le digitali...

    >>>lost
    Che poi un sacco di film son stati girati all'EUR e spesso lo si usa per ambientazioni futuristiche (tipo il film Equilibrium), questo ti fa capire quanto sia effettivamente moderno nonostante non abbia strutture in ferro e vetro come vanno tanto di moda adesso...

    >>>carolina
    E brava Carolina!
    Adesso stanno realizzando il museo del mediterraneo (praticamente un acquario) proprio a ridosso del laghetto e poi la famigerata Nuvola di Fuksas con tutto il contorno tra cui anche edifici di Renzo Piano. Appena finiscono ci devi tornare.

    >>>Enrico*
    Saranno pure stati stanziati 16milioni di euro, ma credo non abbiano usato neanche 50 centesimi perché la situazione è ancora di completo abbandono e l'inverno del 2011 è dietro l'angolo. Mi pare chiaro che la voce di Wikipedia vada corretta...

    >>>Pimpulu79
    Concordo con il tuo rammarico. Che poi magari uno non ci va, anche perché i tempi cambiano e magari un trentenne non va a giocare alle giostre, però sapere che stava lì mi faceva stare bene...

    RispondiElimina
  12. >>>Anonimo 04 maggio 2011 09:40
    Punto uno, non ho sparato un giudizio assoluto ma ho dato il mio personale parere.
    Punto due, la nuvola non l'hanno ancora realizzata, ma ho visto i progetti e mi sono fatto un'idea abbastanza chiara di come verrà, se non fosse che gli stessi disegni di progetto sono molto vaghi...
    Punto tre, posso esprimere la mia opinione anche se non ho realizzato l'Auditorim Parco della Musica o le Centre Pompidou, perché comunque ho una testa pensante e credo che un parere "bello" o "brutto" non si neghi a nessuno, fermo restando che comunque tu non conosci il mio curriculum, né tanto meno sai che studi ho fatto o quali siano le mie esperienze. Quindi non ammetto critiche da questo punto di vista e se anche sei la figlia di Fuksas (con la quale tra l'altro ho fatto l'università), non capisco quale problema tu abbia nel sentire un parere non proprio positivo su di un progetto che detta tra noi, ha i suoi bei punti interrogativi dato che (ad esempio) il progetto è stato più volte modificato e adesso il bel effetto sospeso è venuto meno e la nuova nuvola poggia su pilastri come un normalissimo oggetto materico e non bisogna essere delle archistar per capire che a fare un segno sulla carta siamo tutti bravi, ma che realizzarlo è un'altra cosa.
    Punto quattro, il post è un racconto di ricordi e per tanto è scritto in modo confusionario come spesso lo sono i ricordi e tutte quelle e congiunzione, derivano dal fatto che spesso i ricordi si materializzano man mano che li raccontiamo ad alta voce e l'effetto che volevo dare non era quello di un racconto, ma quello di un racconto di ricordi e emozioni.
    Punto cinque, non sopporto i commentatori anonimi che sparano cazzate. Almeno firmati.

    >>>Supertramp
    Guarda, credo che nei prossimi giorni sciverò qualcosa sulla nuvola per far capire alla gente che non è così che si realizza un'opera da 250 milioni di euro di cui 17 solo di parcella dell'architetto.
    Devo solo recuperare un po' di materiale... e anzi, se hai notizie interessanti e vogliamo collaborare insieme al post sono aperto a chiunque voglia aiutarmi.

    Il video, semplicemente bellissimo:
    http://www.youtube.com/watch?v=7OtKaSTeumo

    >>>daniele
    Il brucomela! Come non conoscerlo!! Era una montagnarussa, per bambini, diciamo così...
    Comunque a me le montagne russe piacciono troppo e più sono spaventose e più mi piacciono; io non mi sarei mai tirato in dietro...

    RispondiElimina
  13. eh lo so ma sto octopus non mi convinceva, anche perche' era quel tipo di montagna russa con il cabinato aperto, cioè stavi con le gambe penzoloni. No, la verita' è che sono un fifone per ste cose.

    daniele

    RispondiElimina
  14. ammetto di non aver mai visitato l'EUR, anche se ho spesso guardato incuriosito il Colosseo quadrato che svetta arrivando a Roma dall'aeroporto. Se poi è, come dici, mille volte più bello della Defence (che mi colpì moltissimo), allora devo prevedere una visita... Avessi la possibilità di fare un po' il turista, a Roma non l'ho mai potuto fare a tempo pieno... Rossino e Frizzi... ma il secondo si chiamava così come omaggio al celebre presentatore?

    RispondiElimina
  15. che il "turista medio" si dedichi prima alle rovine di roma e dopo magari alle cose meno pubblicizzate penso sia plausibile, e anche giusto del resto... e poi..non ci capirebbe niente! avrei voluto farti sentire i commenti dei miei amici dopo aver visitato il centre pompidur, o del mio ragazzo con la faccia a punto interrogativo di fronte ad una tela di rothko ^__^. per cui va benissimo cosi... ma scusa a roma non hanno aperto un nuovo bellissimo luna park??di recente??

    RispondiElimina
  16. Ciao Lord...
    ma insomma devo dirti cose cattive per avere una risposta lunga come un tema? :)
    Cmq anche a me l'EUR piace un sacco, a volte mi faccio il giro più lungo pur di passarci, mi piace soprattutto quella statua di Nettuno credo che fuoriesce dal terreno con la mano verso l'alto... si, vabbè, forse è un po' tamarra ma mi piace un sacco! :)
    il nuovo parco giochi di cui ha parlato qualcuno dovrebbe essere quello che aprirà a breve a Valmontone, o no?

    I post malinconici come questo sono quelli che preferisco...anche perchè mi ricordano la mia di infanzia e il destino del parco giochi di Napoli, l'Edenlandia, mi sa mi sa che sarà lo stesso...

    un saluto, Lord!
    NaLiRm

    RispondiElimina
  17. In effetti dovrbebero aprire il rainbow magicland. Ho visto la pubblicita'.

    RispondiElimina
  18. patty introduce così il suo video.. per spiegare l'ambientazione.. (oddio ora passo per fanatico della Pravo, invece è solo la canzone che mi piace proprio un casino!)

    l'EUR... una città vera, e nello stesso tempo inventata, una Roma fuori dal tempo, una Roma senza storia..

    io aggungerei solo.. creata però molto bene, a differenza di molte altre cose fatte successivamente!

    RispondiElimina
  19. Ti segnalo che hanno ricordato il Luneur con Virginia Raffaele, discendente del fondatore, e con Gianni Togni nel corso di Radio2Supermax (streaming al sito http://supermax.blog.rai.it/2010/10/13/aggiornamenti-3/# ai minuti 26'45, 33'00 e 58'24. Fauntleroy

    RispondiElimina
  20. per me l'eur era come partire per un viaggio. bisognava prendere il raccordo per arrivarci e fare un sacco di strada e la mini-familiare di mia madre si stipava di ragazzini. non ho mai avuto il coraggio di salire sulla nave pirata, e ora se ne sta lì immobile. ricordo che i ragazzini più coraggiosi si mettevano all'ultima fila dove ci si sollevava. poi ricordo le botte sulla schiena sul tagadà da restarci secchi. e una volta rimasi chiuso con mio padre dentro la casa della paura. precisamente in mezzo alle porte a tornello oscurate. avevano chiuso la giostra e non si erano accorti di noi. mi sembra ci siamo rimasti mezz'ora ma forse erano solo 5 minuti...

    RispondiElimina
  21. anche io adoravo il luneur ma non mi ci portavano abbastanza spesso... però mi ricordo alcune memorabili gite con gli amici del liceo :) ci sono tornato col mio ragazzo un paio d'anni fa e l'ho trovato chiuso... che tristezza!!! Facciamo un comitato per la salvezza del luneur? :)

    RispondiElimina
  22. >>>daniele
    Viva la sincerità...

    >>>Ἀμφίων
    Guarda, sono due quartieri molto diversi l'EUR e la Defence. L'EUR si porta appresso tutta una storia che raramente si trova in altre città e la visita è (a mio avviso) obbligatoria.
    I pesciolini in verità era quattro:
    Rossino e Velocino (presi insieme)
    e Frizzi e Lazzi (anche loro presi insieme).
    Il conduttore non c0'entra proprio nulla...

    >>>*NatoStanco*
    Il turista medio secondo me deve visitare le cose in base ai suoi interessi. L'EUR è poco turistico e poco pubblicizzato e poco conosciuto e scomodo e fuori mano. Ma fidati che merita una visita tanto quanto la Cupola di San pietro. Io la vedo così.

    >>>NaLiRm
    Ecco, quella statua che fuoriesce dal terreno è stata rimossa due giorni fa. Altro incomprensibile gesto.
    Ne parlerò meglio nel prossimo post.
    Fidati che sono veramente dispiaciuto...
    Il parco giochi sì, aprirà a Valmontone...

    >>>Supertramp
    Se pensi, che dal '42 quando è stato costruito l'EUR, il nuovo esempio di architettura romana è Parco Leonardo... bhè, c'è da farsi venire un attacco di panico.

    >>>Fauntleroy
    Posso dirti che per motivi miei personali, non guardo e non ascolto le cose fatte da Max Giusti?

    >>>Oscar
    Ah ma neanche io sono mai salito sulla nave dei pirati... o forse sì, non me lo ricordo più...

    >>>saponegelido
    Bha, pare che sia in programma di riaprirlo. Forse i nostri figli vedranno qualcosa, ma noi di sicuro no.

    RispondiElimina
  23. Posso solo dirti che in tutto ciò che ho letto avendo vissuto la mia infansia al luneur mi hai strappato una lacrima dagl'occhi... Ebbene si rimane solo un ricordo in bianco e nero.. Nn avrà mai la bellezza che aveva un tempo anche se riaprisse!

    RispondiElimina