Intimissimi e la pubblicità da uomo con Irina


Che poi, il messaggio che si legge tra le righe è chiarissimo: tu uomo troglodita ragioni solamente con la ceppa? E allora adesso ti faccio vedere io...
E così ecco arrivare la nuova campagna pubblicitaria di Intimissimi, che con un assoluto colpo di genio ha deciso di non confermare Luca Argentero come testimonial maschile [FOTO] e del resto lui era stato così noioso da imporre la condizione di apparire in mutande, ma solo se con anche la fede nuziale al dito per sottolineare il suo legame con... bho, vattelappesca come si chiama quella squinzia e fatto fuori Argentero, ecco arrivare la modella russa Irina Shayk, donna copertina per Sports Illustrated [FOTO] giusto per citare una rivista dove non è che prendono la prima arrivata.
Una donna per una campagna di intimo maschili? Sì, avete capito bene e Irina è una stragnocca micidiale e appare sui manifesti con in dosso solo un paio di mutande da uomo e canottiera grigia e la scritta di fianco che spiega "Intimissimi Uomo".
Mi pare chiaro che dietro una campagna simile, c'è un messaggio ben preciso e probabilmente qualche studioso deve aver evidenziato di come l'etero medio non si soffermi troppo sulle foto dei bei manzi muscolosi con in dosso slip aderenti e forse quegli scattai che ritraevano un David Beckham a gambe larghe, con il pacco ben esposto e la scritta Armani sull'elastico [FOTO], devono aver stuzzicato la fantasia di tante donne e tanti finocchi e però devono anche essere stati snobbata dall'etero medio, che magari si sente anche un po' in imbarazzo a guardare degli addominali troppo scolpiti che poi iniziano i sensi di colpa per non essere stati in palestra e per avere un fisico di merda e finisce che queste pubblicità passano sotto gli occhi agli uomini, senza che le notino minimamente e da qui nasce l'idea geniale di Intimissimi: prendere una top model da capogiro e farle indossare dei boxer maschili.
E adesso sfido un maschio a non fermarsi a guardare quei manifesti che ormai tappezzano la città e poi, Irina è anche l'attuale fidanzata di Cristiano Ronaldo e quindi via con le chiacchiere da spogliatoio e insomma, di sicuro non è stata scelta a caso.
Nel mondo dei finocchi, e lo dico per esperienza personale, l'intimo è fondamentale e si vedono spuntare da sotto i pantaloni degli elastici talmente grandi che ci si potrebbe scrivere sopra metà Promessi Sposi e D&G e Aussiebum e Calvin Klein e chi più ne ha più ne metta e no; l'etero medio invece compra le prime mutande che gli capitano sotto il naso e anzi, spesso e volentieri sono le donne che comprano l'intimo per lui e magari prendono il 3x2 al mercato e questa volta pero, Intimissimi vuole smuovere gli animi degli uomini e vuole convincerli che l'intimo non è una cosa da checca e li vuole far alzare dal divano per farli entrare in un negozio e già mi aspetto un polverone di quelli che - E certo! Adesso sfruttiamo il corpo femminile anche per vendere le mutande ai maschi!!! -.
Suvvia, è chiaro a tutti che il messaggio dello spot è chiaramente sessista del tipo: "Guarda le mie tette, e compra le mie mutande", ma in fin dei conti la campagna è raffinata e ben realizzata e sottintende anche un gioco di seduzioni tra uomo e donna, ché spesso sono proprio le ragazze che indossano l'intimo maschile per dormire o per stimolare la fantasia di certe situazioni e anzi, non mi stupirei se la nuova tendenza fosse proprio quella di mettere i boxer del fidanzato per fare le pulizie di casa con la scusa del - Sono comode e costano poco...! -.
Adesso bisogna solamente vedere se effettivamente la campagna pubblicitaria farà centro e se gli uomini sedotti dal fascino di Irina si riverseranno in massa nei negozi Intimissimi, o se molto più semplicemente con la scusa di guardare le mutande, si chiuderanno in bagno con il catalogo tra le mani...


Che poi sia chiaro, fin quando si parla della linea Basic di Intimissimi allora ok, quella ancora si può sopportare, ma altrimenti ci sono dei modelli che io rimango sempre più sbigottito per quanto sono terribilmente orrendi e proprio l'altro giorno sono passato davanti una vetrina Intimissimi e ho fotografato questa roba qui, che bho... a questo mondo c'è ancora qualcuno che sostiene che l'intimo spiritoso sia fico?

Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

13 commenti:

  1. Buon lunedì!
    Carlo

    RispondiElimina
  2. Che occhio Lord!!! io nella foto di Argentero ho notato tutto tranne che la fede nell amano in primo pianomezza sfuocata...

    RispondiElimina
  3. La campagna effettivamente mi sembra ben studiata e mi piace e chissà che non abbia colto nel segno, anche se vista l'intelligenza media dell'etero medio italiano... bah...
    Detto ciò IO compro i 3x2 al mercato della KAPPA O PIERCARDIN che sono nel modello identici a quelli che Irina indossa in manifesto. Visto che non sono il tipo da jeans che mi arriva sotto le chiappe per far vedere la mutanda (ORRIBILE!), la mia logica è CHI SE NE FREGA DELLA MUTANDA TANTO SE GIRANO TUTTI DI SPALLE! AHAHAHAHAHAHHAHHAHAH

    RispondiElimina
  4. Troppo divertente 'sto post!
    La prima volta che ho visto questo Ad è stato a Piazza Bologna una decina di giorni fa ed ho pensato la stessa cosa: "Geniale!!!" (Poi ho pensato: "Ma l'etero medio se ne acorgerà che ha i boxer che indossa lui stesso?")

    Nonostante Argentero non sia un colosso nel vendere boxer, io mi sento di ringraziarlo pubblicamente per averci regalato la sua immagine da casalingo sereno e spensierato. Grazie Luca.

    Lo slip/boxer con elasticone ben in vista per me rimane nella lista della moda cafona '10! La marca se la vede chi dico io e quando lo dico io! =P E poi, e poi...

    "Sports illustrated" è scandaloso per come "pompi" le modelle con photoshop che in qualsiasi altro catalogo sono sempre le solite scope vestite.

    Anche io ho fatto il mio giro da Intimissimi ma dopo aver visto, tra le altre, anche le varie fantasie con la frutta, con un'aria tra il vago, l'indifferente e lo schifato me ne son filato direzione uscita.

    Ok. detto ciò: dov'è la parità sessuale? Sempre in mezzo la bonazza di turno! La sfruttino come vogliono! ...Ora io voglio il manzo in perizoma! (magari senza pizzo!) ;)

    RispondiElimina
  5. >>>Carlo
    Grazie, ricambio...

    >>>Simone
    Ma sta tranquillo che neanche io avrei mai notato quell'anello, se non lo avessi letto su un'intervista da qualche parte...

    >>>awkward
    Detto ciò, non sono un fanatico dell'intimo con la marca stampata in bella vista sull'elastico, e anzi, odio le mutande D&G che sono veramente da super coatto, però ecco... le Kappa... ti prego!!
    Io ultimamente sono andato in fissa per lo slip bianco Ralph Lauren, non porto altro.

    >>>Mone
    Sì, ecco... non so se un uomo in perizoma di pizzo rosa, otterrebbe lo stesso effetto sexy di Irina... però ammetto che mi piacerebbe proprio tanto vedere una campagna pubblicitaria simile!

    (E comunque a me fa cagare l'intimo di Intimissimi, non so se si era capito dal post...)

    RispondiElimina
  6. Ma caro Lord ma te pare che vado a spende 10 euro per una mutanda quando ne posso avere 3 della stessa qualità e modello simile ma che non ha semplicemente una marca famosa??? Ti prego!! ;)

    RispondiElimina
  7. Sono 15 gg che tutte le mattine che mi sveglio e vado in terrazza me la trovo davanti e non ci ho mai fatto caso, o per lo meno la vedevo e leggevo Intimissimi Uomo ma proprio non prestavo attenzione.....poi una sera me l' ha fatta notare una mia amica lesbica e comunque continuo a non capirla.... e pensa faccio sto mestiere....
    non mi pronuncio sull intimo con l' elastico che riporta la marca a caratteri cubitali perchè potrei diventare volgare.
    Oggi in autogrill nel salento entra uno tipo Lorenzo Lamas a 60 anni con i capelli ormai tagliati, la maglietta nera talmente corta da sembrare un top con qualcosa di rosa sopra, le infradito nere con i fiorellini fucsia e i pantaloni a vita bassa da dove usciva l'elastico Intimissimi.
    Ecco.... il 3x2 al mercato tutta la vita

    G

    RispondiElimina
  8. Il tuo articolo mi ha ispirato: ci ho scritto un post sull'inWonderBlog

    RispondiElimina
  9. >>>awkward
    Il discorso allora vale per tutto quanto.
    Ti pare che spendo cinquanta euro per una maglietta quando posso averne una simile a venti?
    Ti pare che spendo quaranta euro di ristorante quando posso cucinarmi a casa da solo?
    Ti pare che mi compro una macchina da quarantamila euro quando posso avere una Panda?
    Io penso che se uno i soldi ce li ha, se li spende come gli pare e saranno pure cazzi suoi e anche se non ce li ha e vuole togliersi uno sfizio perché è contento così... non son nessuno per giudicarlo. Certo però che le mutande con le marche stampate enormi sull'elastico so coatte... e questo lo posso dire.

    >>>Gianguido
    Ma pure tu però... un po' di spirito di osservazione!
    Comunque Roma è tappezzata da questi manifesti...

    >>>Roccia
    Maledetto!!! Ho programmato un post simile da pubblicare mentre starò in vacanza.
    Vabbé il tuo è più bello...

    RispondiElimina
  10. In realtà questo "espediente" non è nulla di nuovo (jbs 2007)
    http://www.pulsarmedia.eu/r_partner_wallpapers_823_fashion.ro.im_wallpapers_829_jbs_underwear_2008_fashion_wallpaper_38096.html
    Se pensiamo inoltre che il sociologo Edgar Morin parla già nel '62 (Lo Spirito del Tempo) di estetica femminile che si impone al mondo moderno in quanto oggetto del desiderio maschile e punto di riferimento del femminile,questa pubblicità non ha assolutamente nulla di ammirevole se non la fastidisoa pervasività con cui si impone ai nostri occhi ingenui.Saluti

    RispondiElimina
  11. Sono arrivato stamattina a Milano e ho trovato la città letteralmente invasa da questi manifesti di Intimissimi uomo.

    Un paio di riflessioni a riguardo:
    1 - secondo me la donna con su l'intimo maschile è sexy. Così come la donna nuda con solo la camicia da uomo o una magliettona maschile. Mi fa subito intimità di coppia, tipo che lei ha dormito da lui e poi si mette le sue (di lui, intendo) cose addosso. Mi piace da morire. E - ça va sans dire - mi arrapa un sacco.

    2 - anche secondo me le mutande con la marca in evidenza son coatte e basta. Non è una questione di etero o omo. È proprio una questione di buon gusto. Poi sono opinioni, eh!

    RispondiElimina
  12. ...e qui è proprio il caso di dire: tira più un pelo di figa che.....david beckam :)

    RispondiElimina
  13. intimissimi è rock..certi commenti sono lenti..

    RispondiElimina