Dopo la manifestazione del 15 ottobre

Nel resto del mondo le manifestazioni hanno ottenuto visibilità e grandi spazi e fotografie sulla stampa.
E' stato come un unico grido di rabbia nei confronti di una crisi che i cittadini non vogliono pagare. La più grande manifestazione spontanea che sia mai stata organizzata; nata grazie alla potenza della rete e senza gruppi di supporto promotori.
Oggi mentre si fa la stima dei danni, rimangono ancora tante domande insolute e personalmente mi chiedo come sia possibile che solo a Roma sia accaduto uno scempio simile e mi domando come mai questi così detti black bloc, non siano stati fermati prima. Come è stato possibili farli passare indisturbati in mezzo alla gente, nonostante il loro abbigliamento ben riconoscibile, nonostante i caschi neri in testa e le sciarpe e i passamontagna che coprivano il viso? Come non fare distinzione tra noi e loro?
I gruppi da isolare erano lì sotto gli occhi di tutti, ma non chiedetemi per qual emotivo, li hanno lasciati fare fino allo scoppio finale.
Nel video che allego di seguito, oltre alle solite tiritere emotive e la storiella che fanno tanto folclore tipo quella del signore che è riuscito a salvare dall'incendio solo la fede del matrimonio, quello che mi ha colpito è il sospetto che si insinua nella mente delle gente: - Cercate a chi giova. Quelli sono i mandanti... -.
Ecco, non per fare per forza quello che "è tutto un complotto", però il fatto questi vandali abbiano agito indisturbati per gran parte del tempo e poi che quasi nessuno, sia a destra che a sinistra, abbia parlato dei numeri impressionanti di questa manifestazione, fa venire tanti dubbi anche a me.  E con questo spero di chiudere l'argomento che sinceramente già mi ha annoiato.

Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

2 commenti:

  1. Ecco, ed era qui che volevo arrivare. Parlandone con i miei amici ho tirato fuori anch'io la teoria del complotto (tra l'altro condivisa) e mi chiedo come si possa non pensarci. Cioè, dico, siamo tutti con l'acqua alla gola, vuoi per la crisi economica, vuoi per le riforme sbagliate, vuoi per 50mila motivazioni differenti, ma la conclusione è sempre la stessa: nessuno si sogna di pensare al futuro quando non si è neppure sicuri di avere un presente. L'Italia sta sprofondando sempre di più, il debito pubblico è alle stelle, ma c'è chi sa sempre come approfittare della situazione. E' così assurdo pensare che questa gente sia stata pagata da qualcuno per creare casino? Io credo di no, soprattutto perché, se dovessi mettermi nei loro panni, non riuscirei a trovare un motivo valido per andare contro una manifestazione che non lede nessuno se non chi sta al potere (o dovrebbe, perlomeno). Dite quel che volete, ma la cosa mi puzza e se non è così mi piacerebbe avere una spiegazione.

    Mr.Mez

    RispondiElimina
  2. A me parlare di complotto sembra esagerato. Questi black bloc erano presenti anche alla manifestazione contro il decreto Gelmini e li,che ero presente, si poteva benissimo vedere che erano studenti indignati e non gente pagata....! non voglio giustificare i black bloc, lungi da me, ma credo che quello che è successo il 15 ottobre è solo specchio di un Italia che sta andando a rotoli in tutto i settori. non mi si venga a parlare di inciviltà in un paese dove chi comanda è un mafioso!!!

    RispondiElimina