Sanremo 2012 e i 14 Big in gara raccontati in 2 parole

L'immagine ha il solo scopo di presentare il prodotto; loro sono The Drums. Altro che Sanremo.
Che poi chiamatemi pure Zia Lord, ma a me Sanremo continua a piacere nonostante tutto. Mi rendo conto della sua ridicolaggine e della noia e del suo ormai inutile motivo di esistere e però è come un pacchetto di m&m's al cinema: sai che ti faranno male, ma lo mangi ugualmente.
Aspettando martedì 14 febbraio, giorno in cui andrà in onda la prima delle cinque puntate (no, ma fate con comodo eh!), ecco la lista completa dei 14 cantanti big in gara.

Arisa
È arrivata al suo terzo Sanremo, ma qualcosa mi dice che continueremo a ricordarla come il nuovo giudice di X Factor 5. Canterà: La notte.

Samuele Bersani
Io ho ancora la cassetta con Chicco e Spillo e il cd con Spaccacuore e quello di Giudizi Universali e mi piaceva persino la sua Replay. Insomma, dajie Samuè che noi  nati negli anni '70 crediamo ancora in te. Canterà: Un pallone.

Pierdavide Cartone e Lucio Dalla
Il primo è il ragazzino intellettuale di Amici e voglio sottolineare l'abbinamento delle parole "intellettuale" e "Amici". L'altro ha fato il primo disco nel 1964 e ancora non vuole godersi la meritata pensione. Canteranno: Nanì.

Chiara Civello
Chiara chi? Che poi pare che il suo brano sia stato già presentato da Daniele Magro nelle selezioni del 2010 e se così fosse, ovviamente la Civello sarebbe squalificata dalla gara. Forse canterà: Al posto del mondo.

Gigi D'Alessio e Loredana Bertè
L'accoppiata che non ti aspetti; nel senso che uno è famoso solo perché marito di Anna Tatangelo e l'altra è completamente pazza, ma pur sempre una macchina mediatica. Riuscirà Gigi a trovare il successo anche lontano dal Vesuvio? Vabbè, non credo ci sia bisogno di una risposta seria...
Canteranno: Respirare.

Dolcenera
Lei è una che non si arrende e qualche soddisfazione se l'è anche tolta grazie ad un paio di pezzi decisamente radiofonici. Ok, sono cinque anni che ci ripropone sempre la stessa canzone, però se in questo modo riesce a pagarsi il mutuo, allora fa bene.
Canterà: Ci vediamo a casa.

Emma Marrone
Che poi, viene da chiedersi se la discografia italiana non sia ormai ridotta solo a squinzie uscite da discutibili talent show televisivi; ché i nomi di questi partecipanti a Sanremo, la metà sono ex concorrenti di qualche trasmissione e l'altra metà vecchi rincoglioniti che non si arrendono. E di Emma Marrone se ne poteva fare tranquillamente a meno.
Canterà: Non è l’inferno.

Eugenio Finardi
E ecco un altro di quelli che la voce degli altoparlanti ha chiamato da un pezzo la sua ultima fermata e però lui fa finta di niente.
Canterà: E tu lo chiami Dio.

Irene Fornaciari
Ah, già, avevo dimenticato la categoria figli di. Che poi, dite quello che vi pare, ma io il suo nome non ho proprio voglia di impararlo e per me lei rimarrà per sempre la figlia di Zucchero.
Canterà: Il mio grande mistero.

Marlene Kuntz
Loro sono gli alternative rock italiani e magari c'è pure da sperare che tirino fuori qualcosa di buono. Poi però leggi il titolo della canzone e capisci subito che hanno venduto l'anima al Teatro Ariston.
Canteranno: Canzone per un figlio.

Matia Bazar
Certa gente è passata più volte sul palco di Sanremo che alle radio e per i Mattia Bazar è la dodicesima partecipazione e voglio dire; secondo me dovrebbero mettere un limite massimo di partecipazioni... una cosa del tipo: adesso basta rompere il cazzo, lascia spazio pure ad altri.
Canteranno: Sei tu.

Noemi
Poteva forse mancare un'ex concorrente di X Factor? Assolutamente no e quindi ecco Veronica Scopelliti in arte Noemi a portare alta la bandiera del talent di Raidue (vabbè ora è di Sky) e se devo dirla tutta, Noemi è anche forse l'unica ad aver ottenuto un meritato successo, ché io quel Mengoni lì, proprio non riesco a digerirlo e degli altri, non vi sono più tracce. Canterà: Sono solo parole.

Francesco Renga
Niente, sarò pure una persona orrenda; ma da quando ho letto quella sua brutta intervista sul Vanity Fair, mi è salita un'antipatia che non ce la posso proprio fare. Ambra perdonami. Canterà: La tua bellezza.

Nina Zilli
Che poi, essere battuta per un soffio da Tony Maniello, deve essere una di quelle cose che fai l'abbonamento dal terapista e ciao. Forse proprio per questo vuole prendersi la sua rivincita; ma questa volta calcando il palco dei big. Canterà: Per sempre.
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

16 commenti:

  1. Beh il nome di "irenelafigliadizucchero" evidentemente non l'hai ancora imparato... si chiama Fornaciari! ... dì la verità l'hai fatto apposta!

    Buona giornata,
    NaLiRm

    RispondiElimina
  2. >>>NaLiRm
    Giuro che è stato un semplice errore di battitura e che da parte mia non c'è nessun accanimento nei suoi confronti.

    RispondiElimina
  3. Che diceva Renga nella brutta intervista su Vanity?

    P.S. Chi è Tony Maniello?

    RispondiElimina
  4. forse salverei Arisa e butterei dalla torre tutti gli altri partendo dalla Berté e continuando molto animatamente con Dolcenera che la vedo solo a Sanremo e poi su Videoitalia.
    Francesco Renga ha quella vocina che ti si infila in testa e non la riesci a rimuovere per due giorni e lo trovo di un fastidioso tremendo. Insomma caro Lord, non penso di guardarlo.

    Chi conduce piuttosto?

    RispondiElimina
  5. Io tiferò per sempre Irene che secondo il mio modestissimo parere è ampiamente sottovalutata. A Sanremo ha sempre presentato canzoni fighissime!

    RispondiElimina
  6. >>>Enrico*
    Renga affermava di essere Leghista e Berlusconiano convinto. E non stava scherzando.
    Il fatto che tu non sappia chi sia Tony Maniello, dovrebbe già darti una risposta...

    >>>Lord Paranoia
    Arisa ha un'ottima voce, ma può fare il salto di qualità con una canzone figa, come confermare di essere una mezza cogliona con l'ennesima canzone da demente. Staremo a vedere.
    Mi pare conduca Gianni Morandi.

    >>>Signor Ponza
    Chi è Irene?

    RispondiElimina
  7. vincerà uno dei talent, finardi avrà la canzone migliore e loredana bertè darà fuoco all'ariston se c'è la hagen

    RispondiElimina
  8. mi hai fatto sorridere, come sempre, leggendo i commenti dei partecipanti che condivido in pieno.

    ...che poi i Matia Bazar sono stati anche bravi in passato, ma oggi non si sa bene chi sono e cosa cantano e cosa vogliono... se ne dovrebbero fare una ragione.

    RispondiElimina
  9. Sui cantanti non mi esprimo. Aspetto le canzoni, ché troppe volte quelli - per la cui presenza - avevo fatto salti di gioia hanno portato al festival cose orrende. E viceversa.
    Mi preoccupa un tot il fatto che al fianco di Morandi non ci saranno un Luca e un Paolo in grado di dargli e darci la scossa.
    Mica solo la Civello, pure Gigi e Lori dovrebbero, dico dovrebbero, essere a rischio.

    RispondiElimina
  10. In poche parole hai detto tutto... :-)
    ...devo dire che mi sembra un'edizione particolarmente sottotono. non credo che la guarderò... i matia bazar per me da quando se n'è andata antonella ruggero manco dovrebbero più esistere.

    RispondiElimina
  11. Guarderò solo la Lori come ormai faccio dal '90. MamMorandi!!! Massipòle?

    RispondiElimina
  12. Oddio, quando ho visto il titolo del post e sotto la foto dei Drums ho pensato: "Porca miseria, Lord sa qualcosa che io non so ancora!". Poi ho letto la didascalia...

    Vabbè, credo che guarderò Sanremo molto distrattamente come ho sempre fatto. Troppo noioso per i miei gusti e poi Morandi mi sta sulle scatole.

    Parentesi sulla figlia di Zucchero. Speravo che quella di due anni fa fosse la prima ed ultima performance di quella tizia che cantava "Io non capisco perché il mondo piange" (per colpa della tua canzone, santa miseria!), ma no, lei non si è ancora arresa. Vabbè...

    Gigi D'Alessio e la Bertè??? Ma fanno sul serio??? Ecco, forse è l'unico momento che non voglio perdermi (sia chiaro, sono spinto solo dalla curiosità della fantastica accoppiata). E poi c'è Nina Zilli, che la volta scorsa mi piacque ma alla fine anche lei è scomparsa come tanta altra gente, quindi chissà.
    2 su 14. Beh, poteva andare peggio!

    Mr.Mez

    RispondiElimina
  13. Gigi d'Alessio in realtà è in ostaggio. La bertè si presenterà sul palco dell'ariston con un impermeabile in pelle imbottito di dinamite. D'Alessio avrà un crollo e non riuscirà a cantare. La bertè vedrà ancora una volta sfumato il desiderio di vincere. Si farà saltare in aria e con lei tutto l'ariston. Al qaeda rivendicherà l'attentato. L'Italia entrerà in guerra.

    RispondiElimina
  14. Salve, sono un signor nessuno, credo che il web abbia dato voce a un sacco di gente che dice quello che sà, ma non sà cosa dice...questa è la morte della democrazia...e l'esaltazione dell'ignoranza dei nostri tempi...blogger e commentatori nè sono lo specchio...me incluso...W il nulla...

    RispondiElimina
  15. Mah! Io mi sento molto democratico come genere di ragazza!

    RispondiElimina
  16. Un bellissimo riassunto :-)
    A completare il corollario ci sarà quello scassapalle di Celentano!

    RispondiElimina