Sanremo 2012 - prima serata (annullata)


La dovuta premessa è che questo è stato forse il più brutto Sanremo della storia di Sanremo e la cosa triste è che tutti gli anni faccio lo stesso pensiero, ma stavolta ne sono ancora più convinto. Il tanto discusso Adriano Celentano farà un delirante intervento di circa cinquanta minuti e come se non bastasse i computer si incepperanno e i voti andranno a puttane e solamente una volta arrivati alle 00:27, Gianni Morandi dirà al pubblico che la gara sarà annullata e che tutti i cantanti si riesibiranno domani. Abbiamo scherzato, fate finta che oggi non ci sia mai stato. Domani si riparte da zero. Vaffanculo.
Che abbia inizio quest'insensata sessantaduesima edizione del Fesival di Sanremo.

Dolcenera - Ci vediamo a casa
Ok lei non è mai stata un'icona di stile, ma il ciuffo colorato tipo Mirko dei Bee Hive, se lo poteva anche risparmiare. La canzone è radiofonica, ma parecchio più fiacca rispetto ad un Il sole di domenica, giusto per dirne una.
Voto: 6

Samuele Bersani -  Un pallone
Atteso ritorno e Samuele ancora una volta dimostra di essere un bravo cantautore e però continua a fare canzoni come se stessimo ancora negli anni novanta e non si è reso conto che invece sono passati quindici anni da quel periodo.
Voto: 5+

Canzone scritta da Fabrizio Moro e già per questo merita un due come voto, ché io a quello lo prenderei a schiaffi fino a spellarmi le mani. Che poi Noemi secondo me, si è messa in testa che deve diventare la Vasco Rossi delle casalinghe annoiate.
Voto: 5 

Francesco Renga - La tua bellezza
Capello corto, barbetta incolta; sto quasi per dire che Renga è diventato un fico che woof! e però no, mi sta troppo sul cazzo e non mi farò plagiare dai sorrisi ruffiani che volge alle telecamere. Qualcuno su twitter dice che la canzone somiglia troppo a More Than a Feeling e effettivamente...
Voto: 4

Chiara Civello - Al posto del mondo
Tony Bennett l'ha definita una delle migliori voci della sua generazione e ok, forse all'estero è veramente molto famosa, ma qui in Italia non la conosce nessuno e se sei una squinzia qualunque e devi farti conoscere sfruttando il palco di Sanremo, non puoi presentarti con un vestito che pare comprato in saldo da Zara.
Voto: 4, ma il premio noia non glie lo leva nessuno.

Irene Fronacciari - Il mio grande mistero
Io ancora non ho capito per quale motivo da qualche anno a questa parte, questa ce la ritroviamo sempre tra i coglioni. Che poi dal padre non ha preso il carisma, non ha preso la voce e quindi cosa rimane? La stazza e il doppio mento non le faranno di certo far carriera nel mondo della musica.
Voto: 3

Il momento Celentano è un nonsense dall'inizio alla fine; ma tipo che mi fa sentire stupido, perché in cinquanta minuti di show, non riesco a capire quale sia l'argomento. Ma tipo che parla di Gesù e di altezza e arriva Pupo e poi fa una comparsata Elisabetta Canalis e poi parla di Famiglia Cristiana e poi della Grecia e arriva anche Morandi e insieme parlano di referendum io dalla noia mi anestetizzo mangiando un chilo di torta e per una frazione di secondo ho anche l'impressione di aver visto Franco Battiato, ma ti prego, no, non può essersi immischiato in questa merda. Celentano pare un vecchio malato di Alzhimer, che vaga per casa nel giorno di riposo della badante rumena.
Mai l'arrivo della pubblicità fu così apprezzato.
Che poi dici: vabbè, Emma avrà un brano di merda, ma quantomeno sarà radiofonico e invece questa arriva con 'sta canzone per il sociale che magari era meglio di no. Anche perché le Luky Star e Stile è quello che voglio sentire!, ce lo ricordiamo ancora tutti [VIDEO].
Voto: 4

Marlen Kuntz - Canzone per un figlio
Loro non sono di certo dei tipi da classifica e molti li sentiranno oggi e poi mai più; perché i Marlene o te li vai a cercare o di certo non li ascolti in radio e però bravi.
Voto: 7

Arriva il momento riciclaggio e dato che la valletta Ivana sta all'ospedale e dato che il pelo di figa tira sempre il pubblico, ecco tornare Belen Rodriguez e Elisabetta Canalis che cantano in playback e poi ridono e fanno le sceme e Belen si tira su il corpetto che le sta troppo largo (è il vestito di Ivana) e si comportano come fossero due squinzie qualunque prese dal pubblico cinque minuti prima della diretta e in parte è anche vero.

Eugenio Finardi - E tu lo chiami dio
Vabbè, veramente devo parlare di questa cosa che non piace neanche ai settantenni?
Voto: 0

Gigi D'Alessio e Loredana Bertè - Respirare
Loredana con una faccia gonfia che pare un gavettone pronto a scoppiare; D'Alessio tamarro come sempre che canta a bassa voce anche la strofa della Bertè, forse terrorizzato dal fatto che la vecchia possa sparare una bestemmia in mondovisione. Ma in definitiva, se questo sfigato è ancora qui oggi, è solo grazie al nome di Loredana Bertè.
Voto: 3

Nina Zilli - Per sempre
Vabbè, orecchiabile zero e tipo che ad un certo punto dice cento parole in un secondo; però per me è un sì e forse poteva evitare la cofana di capelli ispirata alla Winehouse e forse anche le mossette che ricordano Mina, e però faccio finta di non aver visto.
Voto: 7

Pierdavide Carone e Lucio Dalla - Nanì
Sì, lo so che siamo qui per parlare di musica, ma 'sto Pierdavide si è fatto caruccio rispetto ai tempi di Amici e quei capelli alla Jonas Brothers non mi dispiacciano per niente. Certo ha un dente che se ti fa una pompa ti trancia il pisello e però forse, per maggiori dettagli dovremmo chiedere a Lucio Dalla. Che poi non ho capito, ma la canzone parla di una troia?
Voto: 4

Arisa - La notte
Ne ha fatta di strada l'occhiualuta autistica di Sincerità e sapete una cosa? Quando le canzoni fanno schifo, allora è inevitabile che l'attenzione ricada sui dettagli inutili; un taglio di capelli sbagliato, un trucco pesante, un vestito ridicolo, un dente storto. Arisa si presenta con una canzone sanremese di quelle che se non le canti a Sanremo, allora non le canti da nessun'altra parte e però cazzo; è intonata da far paura e ha una voce che finalmente da dignità a questo festival e chi se ne frega se è vestita con la tuta in neoprene che Eddie Murphy ha usato  per fare la parte del ciccione ne Il Professore Matto. La canzone è una classica ballad melensa, ma è una bomba.
Voto: 8++

Matia Bazar - Sei tu
Vabbè, erano già passati di moda negli anni novanta, adesso stanno proprio fuori con l'accuso.
Voto: 2
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

14 commenti:

  1. Buonanotte Lord,
    condivido in pieno Arisa é stata la migliore. Speriamo che le prossime serate siano meglio...
    Notte,
    Alessio

    RispondiElimina
  2. Per fortuna avevo gli allenamenti e non l'ho guardato :)

    RispondiElimina
  3. Ahahahah il solito spietato! Tu molte delle canzoni che trovi orripilanti ti ritroverai a cantarle sotto la doccia! :P

    RispondiElimina
  4. Io l'ho seguito fino a dopo Celentano, poi mi son arreso! Troppo palloso e Morandi troppo smaccatamente fuori ogni tempo: di conduzione, di comicità, di tempi pubblicitari, di simpatia.

    Ecco le mie valutazioni:
    Dolcenera: 5/6

    Bersani: gli dò un 7 per il look e l'aria da nerd trombabile ma solo 6 per la canzone: 6,5

    Noemi: inizia da schifo ma si fa bella a metà. 6

    Renga: concordo con te, è un bell'ometto ma simpatico come un chiodo nello scroto. 4

    Civello: 6 piacevole ma incolore.

    La Fornaciari: canzone di Van des Sfros che adoro voto 8, se cantata da suo padre sarebbe stato un capolavoro, ma la sua voce è davvero irritante. Lei si merita un 2, quindi è sul 6 politico

    Celentano: se avesse solo cantato qualche bella canzone (e ne ha fatte tantissime) inframezzata da 2 minuti di cazzate ne sarebbe uscito davvero vincitore. LA Canalis sembrava fosse stata appena sbattuta da 15 giocatori di basket. La camminata ne era la conferma.

    Emma: 7 me piace!

    Marlene Kuntz: non pervenuti

    Ivanka Ciolanka Sbilenka: ma licenziare la diciannovenne con l'artrite e assumere la povera Giorgia Surina costretta a fare le televendite?

    Finardi: NP

    Nina Zilli: io ho pensato: sembra la Winehouse e te l'hai scritto su twitter. Ha ragione Crozza, c'è sempre qualcuno su twitter che fa le tue stesse battute :) voto 5

    Carone e Dalla: Pierdavidino era così carinoe ora sembra un amico mannaro. Lo preferivo versione bimbetto. La canzone della troia mi piace assai. Voto 6/7

    Arisa: per chi non l'avesse vista a Victor Victoria, Arisa in 10 minuti ha sputtanato chiunque pensasse ancora che lei era quella ragazzina brutta e mezza scema che faceva la pavida con Bonolis. Invece è una donna e nemmeno tanto orrenda. Canzone bellissima. Voto 8

    Matia Bazar. a quell'ora ero già a letto, io!

    RispondiElimina
  5. nella mia personalissima classificona vince Arisa che dovrebbe vincere tutta la Kermesse!
    Sembrava un'incisione, perfetta, emozionante, romantica! BRAVA!

    RispondiElimina
  6. Grazie Lord!! Anche quest'anno mi sollevi dalla rottura di vedere Sanremo senza poi fare la figura del fesso quando qualcuno parla del festivalcome se fosse un dovere morale vederlo!

    Solo un commento: certo che deve essere veramente difficile far ele vallette a sanremo visto che le due di quest'anno luendi nemmeno sapevano di doverlo fare...mi domando ma le altre due che stavano a fare a sanremo da settimane???

    RispondiElimina
  7. A questo punto dico "peccato che la Bertè non abbia bestemmiato, averi voluto vedere la faccia di Gigi".

    RispondiElimina
  8. Grazie per la sintesi. Non ho visto S.remo, e non lo guarderò, ma mi fido pienamente dei tuoi giudizi.

    Solo un paio di cose: Tony bennet avrà pure detto quella cosa su C. Civello, ma ricorda che pure lui è prossimo agli ottanta e magari fuma pure un pò di roba.. In effetti lei all'estero è un pò più conosciuta nell'ambito jazz, ma paragaronarla a una delle voci più belle... ti faccio io una lista di cantanti jazz che sono brave e vendono.

    Arisa l'ho molta rivalutata sentendola cantare dal vivo, però delle cover mica le sue canzoni, ed effettivamente ha una voce... era anche ironica e rimasi colpito.

    RispondiElimina
  9. Ahahahha Sei l'uomo della mia vita ahahhaha Ancora che te guardi Sanremo, ad una certa accanna! Però senza vedere neanche dieci minuti di filmato condivido tutto, per partito preso, solo perché Sanremo è Sanremo = solita porcata. Però mi tocca sentire Nina Zilli e Arisa, Noemi neanche ci provo, perché una volta che si sono spellate le tue di mani inizio io a pigliare a schiaffi e pugni Moro.

    Barman più Fico di Roma

    RispondiElimina
  10. giudizi che condivido in pieno, tranne quello sulla canzone di Pierdavide,che secondo me è tra le più belle.
    Al secondo ascolto sembra già un classico di Dalla,che poi ne canta 4parole4 ma sono più che sufficienti per far intuire,che se l'avesse cantata tutta lui, non ce n'era per nessuno,meraviglioso. e non è che l'amichetto di maria non sia bravo,anzi.

    McD

    RispondiElimina
  11. non l'ho visto. non lo vedrò ma ti leggo con gran divertimento ed è come se lo avessi visto! :-)

    RispondiElimina
  12. In questo caso non sono d'accordo con quanto scritto su Irene Fornaciari, ma ti voglio bene lo stesso. Però voglio bene anche a lei. E a suo padre più di tutti. Ho tanto affetto da regalare, se non si fosse capito.

    RispondiElimina
  13. Signor Ponza, io mi devo ancora riprendere dalla notizia che hai tutti gli album di zucchero.

    Lord, fondamentalmente d'accordo ma sei stato troppo cattivo con Noemi (che aspetto al varco, dicono avesse problemi alla voce). Per il resto punto sulla vittoria Pierdalla. In un mondo perfetto vincerebbe Arisa, ma non siamo in un mondo perfetto.

    RispondiElimina