Gente della palestra #10


A settembre ricomincia tutto e i bambini tornano a scuola trascinando zaini più grandi di loro e al cinema torna una programmazione decente e non più quelle cagate horror che in America non si trovano neanche sugli scaffali della home video e quelli che si son permessi una vacanza tornano a lavoro e si torna anche in palestra belli pimpanti e pronti per affrontare un nuovo anno in compagnia della panca piana, la lat-machine ed il tapis-roulant. Che poi, la maggior parte della gente si segna in palestra a marzo pensando che in pochi mesi riuscirà a smaltire i panettoni di Natale e scolpire il fisico al punto da poterlo mostrare con orgoglio in spiaggia durante l'estate; certo, come no e io sono scemo che inizio a farmi il culo a settembre. E nel colorito mondo della palestra, anche quest'anno nuovi personaggi si sommano a quelli vecchi.

Quello che si ammazza di palestra perché vuole fare l'attore. 
Che poi non so come abbia iniziato a raccontarmi gli affari suoi, fatto sta che si è preso la briga di dirmi che è venuto a Roma con il sogno di lavorare nel cinema e che sta per iscriversi ad un corso di recitazione ed è in cerca di un ruolo interessante e però gli hanno detto che se vuole veramente sfondare, deve ammazzarsi di palestra e ingrossare il fisico. Ma tipo che adesso ha il petto di Schwarzenegger e il punto vita di Audrye Hepburn e voglio dire, non mi pare che Robert De Niro abbia mai avuto il fisico da culturista o che George Clooney sia famoso per i suoi addominali o che Sergio Castellitto sia arrivato alla ribalta grazie alle scene a petto nudo. Fermi tutti; ma in che genere di film ha intenzione di recitare questo? No, perché nel caso fosse quel genere di film dove si cavalca una puledra, devo dirgli che è inutile spende soldi per il corso di recitazione.

Quello che si asciuga il sudore con la maglietta.
Ok, può capitare a tutti di dimenticare l'asciugamanetto e anche io qualche volta l'ho scordato e magari ho evitato di correre sul tapis roulant, che poi inizio a sudare tipo fontana e non è bello rimanere con il sudore gocciolante sulla fronte e c'è questo tipo nuovo, che è già la seconda volta che lo vedo senza asciugamano e lui si asciuga la fronte con la maglietta. Solo che non è che fa una cosa discreta, che china la testa e deterge il sudore in un gesto rapido. No. Lui si piazza in mezzo alla palestra e alza la maglietta fino alla fronte scoprendo ogni volta quegli addominali e quei pettorali che pare Jeeg Robot d'acciaio e poi si asciuga la fronte e intendiamoci, non è che io sto sempre a guardare nella sua direzione e però se lo fai la prima volta e poi la seconda e poi la terza e alla fine l'occhio mi ci cada, che cavolo. Che poi l'altra volta ha fatto questo gesto dell'asciugarsi il sudore alzando la maglietta e ovviamente ha scoperto quegli addominali intarsiati nel mogano e mentre stava ancora con la maglietta alzata mi ha guardato, mi ha fatto un cenno con la testa e ha sorriso. Cioè, voglio dire, ma ce stai a provà?

Il tipo che indossa i ciclisti senza mutande.
Dirò un'ovvietà, ma se si chiamano "ciclisti", è perché andrebbero indossati per andare in bicicletta. Invece c'è tanta gente che porta i pantaloncini elasticizzati anche per l'aerobica o per sollevare cento chili in sala pesi e ok ci può anche stare, perché capisco la loro effettiva comodità del non essere ingombrati o svolazzanti come una gonnellina a pieghe. Che poi, lo scopo dei ciclisti è quello di aderire perfettamente alla pelle come un guanto da chirurgo e avere la sensazione di non indossare nulla. Ecco appunto è come indossare nulla e in palestra c'è questo tipo che porta sempre questi mini ciclisti grigi probabilmente rubati alla sorellina di quattordici anni e sono talmente aderenti che posso dirvi tranquillamente da che lato lo porta e se è circonciso o meno e se la risposta non fosse così ovvia, verrebbe da chiedersi: - Ma per quale motivo portare quei ciclisti così aderenti senza le mutande sotto? -. Troia.

Quello che mi ha inculato le mutande.
Praticamente finisco l'allenamento, entro negli spogliatoi, prendo la borsa, tiro fuori l'asciugamano, poggio tutti i vestiti puliti accanto alla borsa ed entro in doccia. Ok, ammetto che quando faccio la doccia non sono molto rapido, ma è l'unico momento in cui posso rilassarmi senza rotture di scatole e quindi mi piace prendermela comoda. Quando finisco mi lego l'asciugamano attorno alla vita, mi asciugo i capelli, allungo la mano per prendere le mutande e le mutande non ci sono. Vacca boia, cerco nella borsa - Eppure mi ricordavo di averle tirate fuori... - guardo se son cadute per terra, sotto i pantaloni, in mezzo alla maglietta e niente, le mutande non ci sono. A questo punto mi domando, ma chi cazzo è che va in giro per lo spogliatoio ad incularsi le mutande degli altri? Ok, la crisi e ok che erano delle Ralph Lauren bianche a costine, ma vi immaginate questo che annusa le mutande per controllare se sono pulite e poi se le infila nella borsa?

Leggi anche gli altri episodi di Gente della palestra, clicca sull'icona sottostante:

  
  
  
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

18 commenti:

  1. e chi ti dice che le voleva pulite, il ladro di mutande?

    RispondiElimina
  2. C'è sempre da ridere, a leggere, ma anche cose che capitano a tutti più o meno.

    Il presunto attore è esilarante.

    Le mutande R. Lauren sono belle. Ti confesso, che anche io, nello spogliatoio ho avuto questa fantasia, ma solo una fantasia. C'è più di qualche Marcoantonio che merita. Però tra la fantasia e il farlo veramente...

    Infine, anche io, resto tanto sotto la doccia è veramente rilassante. Un toccasana

    RispondiElimina
  3. Il primo o è illuso o previdente che nel caso non gli riesce di fare l'attore con il fisico ha almeno altri due sbocchi professionali.
    Il secondo esibizionista in fase rimorchio che poi se ti ha pure sorriso mentre lo guardavi l'intento mi sembra chiaro.
    Il terso altro esibizionista o i ciclisti sono talmente stretti che le mutande sarebbero un pericolo per il pacco.
    Il quarto o è feticista o ha la bancarella in un mercatino dove vendono capi firmati a metà prezzo.

    RispondiElimina
  4. Sto pazientemente aspettando che la palestra dove mi sono pre iscritto inauguri alla data promessa perché credo di avere anch'io molto da raccontare...
    E cmq l'ambiente fa l'uomo. Ho già visto delle macro differenze delle piscine/palestre tra quelle "poracce" e quelle "fighe" che sono tutte da ridere e raccontare! :-)

    RispondiElimina
  5. Sarebbe interessante capire a quale tipologia di gente ti potresti accomunare ...

    RispondiElimina
  6. ... resta da capire se te le hanno rubate perchè erano le mutande di Lord o perchè erano le mutande di Calvin!!!

    ... e cmq io t'avrei rubato quelle sporche! :P
    ... ma te le avrei fatte ritrovare qualche giorno dopo, lavate e stirate! Sono un maniaco, mica un ladro! ;)

    RispondiElimina
  7. Nella mia breve frequentazione della palestra ho avuto l'onore di conoscere personaggi assurdi come l'Appeso, la Donzelletta, Poppea triste, Attacco epilettico satanico, Militare in congedo e Beautiful princess, ma mai nessuno si è messo a rubare mutande. La tua palestra sembra meglio frequentata! ;-)

    RispondiElimina
  8. Credo che tu sia l'unica persona al mondo a cui rubano le mutande, ma tipo 'I RACCONTI DELL'ORRORE'. Secondo me te le sei dimenticate e ce vuoi rifilare la storia del furto. aahhahahaha

    RispondiElimina
  9. Che poi FORSE son cose che capitano a tutti (beh quasi...facciamo molti e non tutti) ma sono il tuo "spirito di osservazione" e il tuo modo di raccontare che rendono il tutto molto unico e divertente. Anche se a volte forse non ci sarebbe proprio da ridere! Quindi ti sei rimesso le mutande che ti eri tolto o sei andato via senza? (mi meraviglio di quanto sto diventando sfacciata ma la curiosità è troppa)

    Dai Jub! "La tua palestra sembra meglio frequentata" citazione ahahahah

    RispondiElimina
  10. Ma perchè usare la maglietta per asciugarsi il sudore, oppure farsi la doccia per lavarselo via, quando ci si può tranquillamente asciugare con il phon?! Vuoi mettere la comodità? Giuro che è la verità, non credevo ai miei occhi!

    RispondiElimina
  11. I "ciclisti" in realtà vanno portati tassativamente senza mutande per non rischiare di avere conseguenze poco piacevoli... Però, ecco, la regola vale solo se si va in bici!

    RispondiElimina
  12. @quello che si asciuga il sudore con la maglietta,.. sonda un pochettino la cosa, e vedi se effettivamente è così.. magari, più in là, con un altro post, ci fai sapere com'è andata..
    ;-)
    ciao

    RispondiElimina
  13. >>>Nerobear
    Ho paura.

    >>>G. Blue
    Ma più che altro, dopo che hai preso le mutande che ci fai? Le annusi e ti ci tiri una sega?

    >>>loran
    Riguardo al primo, per fare la marchetta devi essere almeno un po' sveglio e questo invece ha una faccia così da coglione...

    >>>Ballestrero
    Se vorrai, sarò pronto a ricevere qualche racconto per email da postare poi sul blog.

    >>>Parigino
    Un giorno parlerò anche di me. Questa rubrica durerà fin quando continuerò ad andare in palestra.

    >>>London
    Ahahaha molto più probabilmente me le hanno inculate perché sto sul cazzo a qualcuno. E comunque le mutande erano di Ralph e non di Calvin!

    >>>JuB
    Ogni palestra ha i suoi personaggi assurdi; ma gira che ti rigira in ogni posto si ritrovano sempre le stesse categorie.

    >>>Sandro Roccia
    Scommetto che anche nella palestra tua ne succedono di ogni.

    >>>bluinthesky
    Ahahah e secondo te mi son inventatola storia solo per non passare da coglione che si dimentica le mutande a casa? Sei veramente una persona orrenda...

    >>>Viola Emi
    Ti tolgo subito il dubbio e ti dico che sono tornato a casa senza mutande. Ma non è neanche la prima volta, nel senso che è capitato che mi sono dimenticato il cambio e rimettere quelle sudate dall'allenamento proprio non ce la faccio.

    >>>Franka Blond
    Non ci credo che si asciugano il sudore con il phon. Va oltre ogni cosa disgustosa che ho visto fare. E ne ho viste eh!

    >>>Signor Ponza
    Ma poi per la bici esistono quelli imbottiti, questo invece indossa proprio quelli in lycra senza niente sotto e ti assicuro che gli si vede pure lo spacco della cappella (ecco, mo' l'ho detto!),

    >>>dr.who
    Ma io mi ci gioco un altro paio di mutande che ci stava provando. Comunque se ci sono sviluppi divertenti vi faccio sapere.

    RispondiElimina
  14. Per mimetizzare lo spacco di cui sopra, niente di meglio che inserire davanti un assorbente (con le ali)
    :-)

    RispondiElimina
  15. ho una palestra...
    ci sono nata e cresciuta...
    per come l'amo e la venero, credo di esserci pure stata concepita...

    tutte le tipologie di maschio le ho riconosciute... che inquietudine...

    RispondiElimina
  16. Ma, sarà che non trovavi le mutande perchè te le hanno buattate! magariari erano anche le tue un po' maculate!!!!

    RispondiElimina