I 30 brani migliori del 2013 - Posizioni dalla 10 alla 1

Lo scorso anno a dominare la mia personale classifica delle canzone più belle del 2012, fu Frank Ocean [LINK], che con il suo disco di esordio Channel Orange, aveva sorpreso e stupito e devo dire che ancora oggi ascolto quell'album con estremo piacere. Anche quest'anno le prime dieci posizioni sono occupate da dieci artisti che non hanno fatto solo una canzone bella per puro culo, ma che hanno sfornato degli album capolavoro dalla prima all'ultima traccia e che non possono mancare assolutamente nella vostra discografia. Accettate il consiglio e se avete da propormi qualcuno che non è presente in questa classifica e che ritenete meritevole, fate pure, sono tutto orecchie. Ecco le dieci canzoni più belle di questo 2013 secondo me.

10. Disclosure - When a Fire Starts To Burn. Duo britannico composto da due fratelli che non avevo mai sentito nominare fino tipo a tre mesi fa e che invece spaccano veramente di brutto e sono stati nominati perfino ai Grammy Awards 2014 come Best Dance Album. In questa canzone ripetono per tipo ventitré volte sempre la stessa frase, eppure riescono a non annoiare mai. Oh bravi. VIDEO

9. Claire - Broken Promise Land. Gruppo tedesco che non so neanche io dove ho scovato, ma che è stato amore al primo ascolto. Anche loro hanno realizzato un album d'esordio veramente interessante e niente, il loro Wikipedia è tutto in tedesco e quindi non so darvi altre informazioni. Limitiamoci ad ascoltare. VIDEO
8. Chvrches - The Mother We Share. Il loro nome si scrive Chvrches, ma si pronuncia "churches", con la U scritta come V come facevano i latini; sono una band scozzese e questo è il loro primo disco ed è bello vedere queste nuove generazioni che sfornano album assolutamente interessanti, perché senza esagerazioni, il loro disco è bello dalla prima all'ultima canzone. VIDEO
7. Miley Cyrus - We Can't Stop. Dite quello che vi pare sul suo conto, ma dietro la follia di Miley Cyrus c'è una certa razionalità e il fatto che tutto sia orchestrato da una ragazzina di 21 anni rende la cosa ancora più interessante. Il 2013 è stato il suo anno e con il suo disco ha sbaragliato la concorrenza: Bangerz è il miglior disco pop del 2013. Se Britney fu l'erede di Madonna, lei è senza dubbio l'erede di Britney. VIDEO

6. Queens Of The Stone Age - The Vampyre Of Time And Memory. Sesto album per i Queen Of The Stonage e io scopro solo adesso della loro esistenza, ma dove cavolo ho vissuto fino ad oggi? VIDEO

5. Foals - Inhaler. Si dice che il terzo disco sia quello più difficile, ma i Foals superano tranquillamente l'esame e entrano di diritto nel firmamento delle indie-star confezionando un album dal suono rotondo e robusto. Inhaler è la traccia più trascinante, ma anche il secondo singolo My Number non è da meno e sinceramente tutto il disco è un piccolo capolavoro.  VIDEO

4. Arctic Monkeys - Do I Wanna Know? Gli Artic Monkeys sono una vecchia conoscenza che ogni tanto ritorna e anno dopo anno sono riusciti ad evolvere e mutare la loro musica e a confermare le loro capacità e il loro successo. Ed a quanto pare piacciono anche alla Regina che li ha fatti suonare durante la cerimonia di apertura delle Olimpiadi 2012.  VIDEO
3. Daft Punk - Get Lucky. Da DJ che suono musica coatta da discoteca per truzzi in jeans stretti con pacco in vista a compositori raffinati da ascoltare in filodiffusione per tutta la città di Cannes durante il Festival del Cinema. I Daft Punk tributano i padri della musica elettronica e non sbagliano una traccia. Get Lucky è il tormentone che riascolteremo volentieri anche tra dieci anni.   VIDEO

2. Janelle Monáe - We Were Rock & Roll. Una delle più apprezzate cantanti R&B di oltreoceano, che però qui da noi stenta a farsi conoscere. Per questo secondo disco le collaborazioni sono tante e c'è il redivivo Prince e c'è la regina del soul Erykah Badu e c'è Solange la sorella di Beyoncé e c'è perfino quel Miguel che canta #Beautiful con Mariah Carey. La produzione è alle stelle e il secondo disco di Janelle conferma il suo grandissimo talento. VIDEO

1. Arcade Fire - Afterlife. Fin da quando ho letto che sarebbe uscito un loro nuovo disco, sapevo che il 2013 sarebbe stato il loro anno e infatti gli Arcade Fire non tradiscono le mie aspettative e sono al primo posto di questa classifica. Suburbs è stato un capolavoro apprezzato da tutti e un po' di pressione doveva averla il buon Win Butler, eppure nonostante il progetto super ambizioso, quello che viene fuori è un disco con strumenti a profusione e elettronica dosata al punto giusto. Di ambizioso c'è anche la durata dei brani, che in molti casi sforano abbondantemente i cinque minuti, eppure non si ha mai una sensazione di pesantezza. Reflektor è un disco praticamente perfetto che poteva occupare da solo tutte e dieci le posizioni di questa classifica, ma che relego solo al primo posto per dare spazio anche agli altri. Afterlife è forse la mia preferita del disco, ma potrei citare Porno che sfocia quasi nel synth-pop o la title track con i suoi sette minuti e mezzo che scorrono senza neanche accorgersene. Non c'è niente da aggiungere, anche questa volta gli Arcade Fire hanno realizzato un fottuto capolavoro.

Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

11 commenti:

  1. Ma neanche un pezzo delle sorelle HAIM? :c

    Cmq, alcuni artisti gli ho ascoltati tantissimo anche io, come i Chvrches.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trovo che le tre sorelline HAIM siano di una noia mortale, oltre che antipatiche come un pelo incarnito. Non c'è posto per loro nella mia classifica.

      Elimina
  2. Il mio suggerimento te lo avrei dovuto dare nel 2011 (caXXo sono già passati due anni???)...

    http://en.wikipedia.org/wiki/Secret_Codes_and_Battleships

    http://www.youtube.com/watch?v=nkAWkNzq-iM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo Darren Hayes non lo conosco, mi informo.

      Elimina
  3. ma veramente: dove hai vissuto fino ad adesso? I Queens of the Sione Age (per gli amici QotSA, e quindo detti anche Cozza) sono una delle mie band preferite!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti boh, adesso però li ho scoperti ed espierò le mie colpe. Promesso.

      Elimina
  4. se hai qualche decina di minuti che ti avanza, olympia degli austra. però anche l'album precedente, feel it break.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ascolterò sicuramente. Grazie della dritta!

      Elimina
  5. channel orange è stato il mio disco del 2013, reflektor sarà quello del 2014. aspetto lord 79 per comprare i dischi a scatola chiusa :)

    RispondiElimina