Gente della palestra #22


Gennaio è il mese dei sensi di colpa; la bilancia ci ricorda che abbiamo festeggiato troppo, il calendario ci ricorda che l'estate è vicina e nella credenza abbiamo ancora una stecca di torrone che vorremmo mangiare, ma che continuiamo a guardare da lontano. È giunto il momento di tornare in palestra. Il più delle volte però, dalla decisione di tornare, all'andarci veramente, trascorrono circa un paio di settimane di limbo. Quando finalmente troviamo la forza, ci accorgiamo che mentre fuori le cose cambiano, in palestra è sempre tutto uguale, con gli specchi che dilatano lo spazio, i pesi ben allineati e gli spogliatoi che odorano di calzini sporchi e deodorante appena spruzzato.

Quello che ti ruba i pesi dal bilanciere.
Ci sei tu che hai appena caricato il bilanciere e hai messo tre pizze da dieci chili da un lato e tre pizze da dieci dall'altro, per un totale di sessanta chili e ti sdrai sulla panca piana e posizioni le mani sulla sbarra e si avvicina uno che come se niente fosse, prende una delle tue pizze e se ne va. Allora gli urli: "Hey? No... fermo! La stavo usando io!" e quello però ha le cuffiette con la musica a tutto volume e non ti sente proprio e allora lo insegui e finalmente lui si accorge di te e gli dici che ti ha fottuto il peso e quello cade dalle nuvole dicendo che proprio non se ne era accorto.

Quello che si fa la doccia e non si lava i capelli.
Finiscono l'allenamento, si infilano sotto la doccia con in mano solo il bagnoschiuma e pensi: "I veri uomini usano solo il bagnoschiuma e neanche sanno cosa siano shampoo e balsamo..." e invece poi li vedi che si insaponano il corpo e si asciugano e vanno via con i capelli ancora perfettamente ingelatinati, senza averli neanche bagnati. Ma cazzo, ma siete Raperonzolo che poi ci mettete due ore ad asciugare la chioma? A questo punto, tanto vale entrare in doccia con la cuffia in chellophane trasparente, come quella che si trova negli alberghi e poi andare a dormire con la retina in testa come mia nonna, in modo da non scompigliate l'acconciatura.

Leggi anche gli altri episodi di "Gente della palestra", clicca sull'icona sottostante:

    
   
   
   
   20 
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

4 commenti:

  1. Allora il ladro di pesi io lo truciderei perchè oltre alle cuffiette e che ha anche gli occhiali neri e non si accorge di quello sulla panca che sta iniziando un esercizio? Cosa impossibile perciò voluta, quindi dopo avergli tolto il peso di mano colpirlo velocemente al centro della fronte e velocemente ritornare alla panca, lui starà qualche secondo in piedi e poi cadrà a terra gli altri penseranno ad un calo di zuccheri.
    Quello che non si lava i capelli un po' lo capisco anche io faccio così (anche se non vado in palestra) facendo la doccia l'acqua che entra nelle orecchie mi da fastidio i capelli in genere me li lavo in un altra posizione. Poi certo che se è per ragioni di non scompigliare il ciuffo scolpito da chili di gel allora rientra nel narcisismo e nel senso di insicurezza molto diffuso oggi giorno.

    RispondiElimina
  2. Resto sempre affascinato dal fatto che tu riesca a "scovare" sempre nuovi tipi da palestra Lord! :D

    RispondiElimina
  3. Ho avuto a che fare l'altro giorno con un ragazzino rubapesi. Ho cercato di fulminarlo con gli occhi, ma non sono molto bravo a farlo. Secondo me infatti si è un po' convinto che in realtà il mio sguardo fosse un tentativo di provarci. Alla fine insomma sono andato a prendermi altri pesi da aggiungere.

    RispondiElimina