The Amazing Spider-Man 2: Il Potere di Electro


Columbia, Sony e Marvel di nuovo insieme per proseguire l'operazione di restyling del personaggio di Spider-Man e praticamente hanno trasformato questo super eroe in un personaggio di Dawson's Creek. Per tutto il film vediamo il giovane Peter Parker alle prese con i dilemmi d'amore adolescenziali, con la fidanzatina Gwen Stacy che ha lo sguardo di Joey Potter e lui vorrebbe stare con lei, ma la vita di Spider-Man è troppo ingombrante e pericolosa e lui non può permettersi di perdere un'altra persona cara e prima gli muore lo zio Ben con una pallottola in petto e poi viene trucidato il padre di Gwen da un lucertolone gigante e diciamo che essere amici di Spiderm-Man non porta proprio bene.
Andrew Garfield e Emma Stone sono calatissimi nella parte dei novelli Romeo e Giulietta, ma la tragedia di Shakespeare ci insegna che quando il destino dice di no, non bisogna insistere e però loro niente, sono 'de coccio e quindi preparatevi a colpi di scena e lacrime a profusione, come solo Grey's Anatomy nei finale di stagione sa fare.
Che poi il film sarebbe perfetto se fosse un teen-movie amoroso e invece c'è questo piccolo dettaglio che lui è Spider-Man e quindi bisogna metterci in mezzo un super cattivo da combattere e ecco che arriva un annoiatissimo Jamie Foxx che prende la scossa, cade in una vasca d'acqua e si trasforma nell'arrabbiatissimo Electro: il cattivo più fiacco nella storia dei film di supereroi. Ma tipo che il personaggio di Electro è talmente inutile e scollegato dalla storia principale, che se avessero tagliato tutte le scene in cui appare, la storia non sarebbe cambiata di una virgola. Oltretutto già c'è Harry Osborn come personaggio cattivo e probabilmente bastava dare più di scene di combattimento a lui e evitarsi l'inutilissimo Electro; anche perché questa cosa di avere due mostri da combattere, mi sembra proprio come quando raccogli i soldi per fare il regalo ad un amico e ti avanzano venti euro e non sai cosa comprarci e allora gli fai un secondo regalo inutile, solo per spendere tutto il budget a disposizione, ecco, si capisce la metafora? 
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

4 commenti:

  1. Quindi a parte le scene di combattimento è come andare a vedere Bambi, sfiga e lacrime, annamo bene xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Praticamente ci hai preso in pieno.

      Elimina
  2. Avresti potuto menzionare anche il fatto che i dialoghi non stanno in piedi. Gira voce che la biondina avesse avuto l'estro di cambiare sempre le battute mentre recitavano così era tutto molto improvvisato. Beh, per fortuna che è morta, speriamo che per la rossa scelgano un'attrice seria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I dialoghi non mi son sembrati male e ti dico che a me la biondina Gwen Stacy piaceva.

      Elimina