I migliori album degli anni 2000 - Prima parte.

Da un'idea di un amico lettore che mi ha chiesto di suggerirgli qualche cd di quelli che si fa peccato mortale a non averli a casa, ho pensato di eleggere quelli che secondo me sono i migliori dischi pubblicati negli anni '00. Ovviamente prendete questa classifica per quello che è; nel senso che più si va indietro con gli anni e più la mia memoria rischia di fare cilecca e poi io non sono di certo un intenditore musicale e può essere anche che abbia dimenticato qualche capolavoro assoluto e insomma, io ci provo: ecco la prima parte della mia personale classifica dei dischi più belli degli anni duemila.

2000. Robbie Williams - Sing When You Winning. L'unico componente dei Take That in grado di sfornare progetti interessanti; si trasferì negli Stati Uniti per trovare la gloria definitiva e invece nessuno se lo inculò mai di pezza e finì in rehab. Ma questo non offusca di certo la sua bravura.
2001. Kylie - Fever. Jamiroquai - A Funk Odyssey. Permettetemi il primo pari merito di questa classifica, nel senso che ho provato a decidere chi buttare giù dalla torre e però non ce l'ho fatta a prendere una decisione. Sia Kylie che Jamiroquai hanno realizzato due ottimi dischi, che ancora oggi suonano moderni e piacevoli.
2002. Damien Rice - O. Nonostante nel 2002 sia uscito Stripped, l'unico disco bello di Christina Agulera, Damien Rice con questo album ha partorito un vero e proprio capolavoro e quasi tutte le canzoni di questo disco son finite poi a fare da colonna sonora in telefilm come LostDawson's CreekThe O.C., Alias, Misfits. Insomma, le lacrime proprio.
2003. Britney Spears - In The Zone. Perdonatemi, ma son passati molti anni e proprio non mi viene in mente un altro bel disco uscito nel 2003. Che poi, In The Zone non è affatto un ripiego, nel senso che in fin dei conti è un cazzo di album contenete singoli pazzeschi come Everytime, Me Against The Music e Toxic. Però in questo caso se avete altre proposte le accetto volentieri.
2004. Arcade Fire - Funeral. Album d'esordio per il gruppo canadese che fa subito centro e il disco è ritenuto un capolavoro da tutti gli esperti del settore. Dal canto mio vi dico che non riesco ad ascoltare Crown of Love senza che mi vengano gli occhi lucidi e con questo album sboccia il mio amore verso gli Arcade Fire. Un amore che dopo 10 anni ancora dura.
2005. Mariah Carey - The Emancipation Of Mimì. LCD Soundsystem - LCD Soundsystem. Baustelle - La MalavitaDevo assegnare ancora un pari merito: Mariah Carey torna alla ribalta con un disco che spazza via la concorrenza e asfalta perfino il Confessions On A DanceFloor di Madonna, mentre gli LCD Soundsystem debuttano con un disco rock elettronico che non si può non apprezzare. In Italia invece abbiamo i Baustelle con La Malavita. Disco capolavoro.

Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

8 commenti:

  1. Dunque, dunque 2003

    Ora, con tutto il rispetto per la Britnona, a cui sono comunque legato perché "Baby One More Time" fu il primo disco che comprai (ora è chiuso in soffitta assieme a "Oops I Did It Again" e "Britney" nell'attesa dell'occasione buona per rivenderli a peso d'oro quando saranno roba da collezione. Ammetto che nel periodo di "crisi" della Britnona ho sadisticamente sperato nell'insano gesto per lucrarci su), all'epoca avevo già smesso di seguirla. Dopo il tragico "Britney" dichiarai che non avrei più speso un centesimo per lei. Devo ammettere però che Toxic era veramente forte come pezzo, credo l'unica canzone della Britnona che piace a tutti. Di quell'anno ho nella mia libreria anche

    -Dangerously in love di Beyoncé, suo debutto solista (anche se i successivi sono migliori)

    -Body Language di Kylie Minogue, probabilmente l'album più sottovalutato della Kylie

    -The Diary Of Alicia Keys di Alicia Keys per me il suo disco migliore

    -Life For Rent di Dido, che a me piace da pazzi ancora oggi, anzi pure i suoi ultimi due dischi, purtroppo ignorati da radio e pubblico sono molto belli

    -Afterglow di Sarah McLachlan->In Italia la conosce qualcuno oltre a me? Comunque, anche se inferiore ai lavori anni '90 un lavoro molto affascinante e di classe

    -1 Fille Et 4 Types di Celine Dione-> OK molti sorrideranno ma la Dion quando canta in francese fa ottime cose, molto migliori di quelle in inglese
    -After The Morning di Cara Dillon->La conosco solo io qui in Italia ma è veramente bravissima, ve la consiglio (anzi, vi consiglio tutti i suoi album)

    -Call Of The Search di Katie Melua-> Qui la conosciamo solo per "Nine Million Bicycles", ma in mezza Europa va fortissimo sin dal primo album

    -Her Majesty The Decemberist dei Decemberist-> Qui in Italia li abbiamo imparati a conoscere solo da poco con "Down By The Water" ma i loro primi dischi son pure meglio

    -Elephunk dei Blac Eyed Peas-> Il loro unico album decente

    -Fallen degli Evanscence->Oggi son spariti, ma il loro disco d'esordio l'ho trovato bellissimo

    -Elephant dei White Stripes-> Il mitico "po-po-po-po", devo dire altro?

    -The Soul Sessions di Joss Stone->Primo album della Stone con la sensualissima "Fell In Love With A Boy"

    -Frank di Amy Winehouse-> Che nei rari momenti di sobrietà faceva anche bella musica

    -Get Born dei Jet->Quelli di "Are you gonna be my girl"

    -Dead Letters dei "The Rasmus"->Quelli di "In The Shadows"

    -Absolution dei Muse

    Questi quelli che ho nella "libreria" di I-Tunes di quell'anno (completi per la verità pochi, di molti di questi ho solo qualche canzone)

    Magari ti son stato d'aiuto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del suggerimento, alcuni non li conosco proprio (Her Majesty the Decemberists???) su altri purtroppo devo confermare la supremazia di Britney.
      Tra Dangerously in Love ed In The Zone non c'è proprio paragone, la Beyoncé avviava la sua carriera solista, ma i dischi belli li fece dopo.
      Elephunk è l'unico disco dei Black Eyed Peas non coatto, ma comunque non è ai livelli di Britney e potrei continuare così per tutti quelli che hai elencato. Son stupito anche io, ma sceglierei sempre Britney.

      Elimina
  2. Nemmeno un disco dei Radiohead... e ho detto tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I Radiohead li ho adorati fino ad Ok Computer, poi son diventati troppo sperimentali per i miei gusti. Un po' tipo Björk che ha sfornato sempre capolavori e poi si è data alla musica stramba.

      Elimina
    2. Ti capisco... però almeno Kid A e Amnesiac, usciti nel decennio passato, non puoi non considerarli... dai... Lo stesso vale per Vespertine di Bjork...

      Elimina
  3. Scrivo lanciando un occhio alla collezione di cd che ho di fianco.. vediamo cosa posso suggerire dal mio piccolo:

    - nel 2000 suggerirei anche "Hybrid Theory" dei Linkin Park che è stata, ai tempi, una piacevole scoperta.

    - nel 2001 passi "Fever" che è un album che tutt'oggi ascolta con molta enfasi, ma sarebbero degni di nota anche "White Lilies Island" di Natalie Imbruglia, che contiene la mia canzone preferita si sempre cioè "That Day" e "M!ssundaztood" di Pink.

    - 2003 è stato l'anno di "Long Gone Before Daylight" dei Cardigans (e quel disco è un capolavoro a mio parere), di "American Life" di Madonna che ritengo sia un album molto profondo e che in pochissimi si sono realmente inculati e di "Old World Underground, Where Are You Now?" dei Metric. Mi spiace un botto per Britney, ma stavolta sta dietro.

    - nel 2004 insieme agli Arcade Fire (meritatissimo) non ci possiamo infilare anche "Antics" degli Interpol e "Back to Bedlam" di James Blunt?

    - 2005 abbiamo "Plans" dei Death Cab For Cutie ("I Will Follow You Into The Dark" è qualcosa di magnifico); "Language. Sex. Violence. Other?" degli Stereophonics, "Fisherman's Woman" di Emiliana Torrini giusto per citarne alcuni. Mariah Carey who? :P

    Baci!

    RispondiElimina