Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick [recensione]


Stufo di interpretare il solito eroe bellone tutto d'un pezzo, Chris Hemswort decide di abbandonare i panni di Thor per salire sulla baleniera Essex e interpretare il bellone tutto d'un pezzo Owen, che non sbaglia mai un colpo e fa sempre la cosa giusta e il vento gli sbottona la camicia quel tanto che basta per mostrare i pettorali sodi come due cocomeri ad agosto, ma non essere mai volgare.
Questo è Heart of the Sea, il nuovo brutto film del premio Oscar Ron Howard, che decide di raccontare la storia di Moby Dick partendo dal best-seller "Nel cuore dell’oceano" e utilizzando una quantità tale di computer grafica, che alla fine fanno male gli occhi per quanto sono saturi i colori.
La storia è quella dell'equipaggio che sale su questa barca per andare a caccia di balene, ma è guidato da un comandante figlio di papà, rappresentato in un modo talmente cretino che neanche i personaggi cattivi de Il Segreto sono caratterizzati in modo così scontato, poi ovviamente c'è Chris uomo più sexy dell'anno Hemswort, che con i suoi riccioli d'oro al vento sembra uscito da un film porno soft alla Harmony e attorno a loro un equipaggio messo lì solo per farlo morire uno dopo l'altro. Ah ci sono anche le balene, tra cui la famosa balena bianca, cattivissima, che si comporta come Lo Squalo di Spielberg e uccide tutti e distrugge le navi per difendere i suoi simili come se fosse un Godzilla dell'oceano.
Dopo un'ora e mezza di noia mi aspettavo che almeno le scene del naufragio fossero in qualche modo interessanti e invece una roba patinata che diosantissimo avete fatto perdere a Chris trenta chili, che quel poveraccio è stato per quattro mesi a mangiare solo Dietorelle e ha dichiarato che andava a dormire affamato e voi me lo inquadrate tre volte di sfuggita e per giunta coperto dalla camicia? Ma io vi denuncio! Che poi io quando ho fame divento intrattabile e non oso immaginare quanto poteva essere nervoso Chris a recitare per 'sto film di merda, dopo aver mangiato solo due foglie di insalata scondita.
Insomma, se volete vedere un film pieno di personaggi stereotipo, con un bellone impavido che non si spoglia mai e un super cattivo che prende delle decisioni palesemente sbagliate e una trama prevedibile e una regia che cambia continuamente registro e che prima sembra Master & Commander e poi sembra Lo Squalo e poi sembra Alive - Sopravvissuti e poi un film della Disney a caso e una pellicola passata tre quattro volte sotto il color correction per renderla brillante e patinata, questo è il film che fa per voi.
Io però, spero sinceramente che abbiano già tolto la pellicola dai cinema e l'abbiano buttata nella raccolta differenziata.
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

4 commenti:

  1. Geniale come sempre <3 lui comunque è l'amore della mia vita solo che lui non lo sa....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lui l'amore della vita di molti...

      Elimina
  2. Bellissima la scena dove lui passeggia a piedi nudi sul ponte della nave mentre stanno facendo a pezzi una balena e per terra e pieno di grasso e sangue con il mare leggermente mosso senza neanche scivolare come se avesse le ventose di un geco :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un film tutto sbagliato dall'inizio alla fine, mi dispiace per Chris.

      Elimina