13 Reasons Why


Anche se oggi è uscito Sens8 e tra qualche giorno arriverà il nuovo Twin Peaks, il telefilm del momento è senza dubbio 13 Reasons Why e la sua protagonista talmente esasperata dai compagni di scuola, che arriva al punto di tagliarsi le vene come Britney nel video di Everytime. Ecco, diciamo subito che il telefilm è veramente fatto male e ci sono cose buttate lì a caso che a nessuno frega niente, tipo il fidanzato di Tony che dopo aver detto due battute in croce ce lo ritroviamo in ogni scena più inutile di quelli che stanno nelle Social Room, ma abbiamo anche trame che iniziano e poi muoiono senza senso come la cassetta della armi di quello che probabilmente vuole andare a fare una strage a scuola come in Elephant di Gus Van Sant, ma che però poi non ci raccontano nulla e probabilmente useranno questa storia nella seconda stagione, ma anche no.
Però nonostante la sceneggiatura veramente cheap che sembra scritta in meno di tredici giorni, 13 merita comunque di essere visto perché il tema del bullismo non era mai stato affrontato in un telefilm in modo così diretto e ringraziamo Selena Gomez che tra una canzone di merda e l'altra, ha trovato il tempo per finanziare questo progetto.
Ora io lo so che sono uscito dalla categoria teenager da almeno vent'anni e quindi forse è per questo che non son riuscito ad apprezzare appieno questo telefilm, ma c'è anche da dire che mi son sparato tutte e cinque le stagioni di Friday Night Lights e ho pianto così tanto che la Scottex è salita in borsa e diamine quanto è stato bello quel telefilm e quanto erano costruiti bene i personaggi e ognuno aveva il suo carattere e la sua storia e tutto questo invece manca in 13 Reasons, dove i protagonisti sembrano tutti personaggi di serie B di Dawson's Creek.
Da qui segue un po' di spoiler ma proprio pochissimo quasi niente.

Clay. È il protagonista della serie e lui è il classico nerd timido, sfigato, ma buono come una nuvola di zucchero filato e per le prime tre puntate son stato convinto fosse finocchio dato che Hannah se lo vole bombare in tutti i modi e lui scappa come avesse la peste e poi però quando finalmente lui si decide ad inzuppare il biscotto, lei fa la pazza. So much drama. Poi vabbè sceneggiatori geni che pensano non basti distinguere la realtà dai flashback con due filtri diversi e decidono pure di mettere un cerotto sulla fronte di sto disgraziato, così tutti capiamo che cerotto uguale realtà, niente cerotto uguale flashback e quindi ogni tanto gli fanno risbattere la testa a caso, per non fargli rimarginare la ferita.

Hannah. Diciamolo, è una pesantona. Che poi questa si mette a registrare 13 cassette con le mappe da seguire neanche fosse Saw L'Enigmista e neanche una parola sui genitori o un "Mamma e papà vi voglio bene, voi non c'entrate nulla"? Boh. Sei un po' troia, dai. E aggiungerei anche che quando siamo stati ragazzini, tutti quanti, chi più chi meno, siamo stati presi di mira e io per esempio mi sono sorbito dalle elementari fino al liceo i compagni che mi chiamavano frocetto, recchia, mezzo maschio, femminuccia e per finire ciuccia piselli, che facendo rima con il mio cognome ci costruivano vere e proprie canzoncine sopra. Però oh, ma sticazzi, mi chiudevo nella mia solitudine, leggevo un libro, sognavo di diventare grande e tiravo avanti. Avevo altre cose da fare una volta uscito da scuola. Non ho mai pensato al suicidio, anche perché tagliarsi le vene in una vasca è così irrispettoso nei confronti di quello che poi dovrà pulire.

Tony. Tony un po' lo amo perché credo l'attore abbia tipo 35 anni e gli fanno fare la parte del diciottenne, ma poi lui è tipo il personaggio chiave della serie ed è quello al quale Hannah affida le cassette e però non si capisce che tipo rapporti hanno 'sti due e non si capisce neanche che tipo di carattere abbia lui, ché una volta è buono, una volta è stronzo, una volta si incontra con i fratelli per pestare di botte uno a caso in una scena a caso, di cui io sto ancora aspettando una spiegazione.

I genitori di Hannah. Ora signori miei, vi lamentate dal primo all'ultimo episodio che non avete soldi e continuate a lavorare in quello che sembra un negozio di cinesi che vende ancora le audiocassette?

I genitori di Clay. Questo torna a casa una volta con uno sbreco sulla fronte manco fosse Harry Potter, una volta con la faccia tumefatta, una volta che sanguina e una volta che piange e loro muti. Lui gli dice poi vi spiego e loro e ah ok, quando sei comodo. Io boh. 

Devo continuare a descrivere tutti gli altri personaggi assurdi, o vi basta così?
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

6 commenti:

  1. Mi sembra un remake della Cricca di Dawson...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se possibile ancora più complessati

      Elimina
  2. La guarderò.
    Ma di American Horror Story non scrivi nulla? Io aspetto la settima stagione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto le prime tre stagioni e non mi sono piaciute. Oscillava sempre tra il noioso e il brutto. Quindi niente commenti da parte mia.

      Elimina
  3. Lord credo sia il caso che tu veda e recensisca Sense8... Serve il tuo parere! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finito di vedere ieri l'ultima puntata, corro a scrivere due righe per te.

      Elimina